Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 247 visitatori e nessun utente online

foggiaazioneLa grande attesa per il pubblico foggiano è finita, si parte per il sogno. 
Il Foggia, cerca di fare la partita per recuperare i due goal di svantaggio subiti a Pisa. Al decimo, punizione di Sarno alta.
Al 20esimo, angolo di Sarno, Agnelli si inserisce bene, e di controbalzo calcia a rete ma il tiro è centrale, nessun problema per il portiere ospite.
Al 22esimo, Iemmello, ben servito da Vacca, calcia al volo, Bindi respinge. 
Il Foggia non riesce a trovare varchi, per l'ottima opposizione della difesa toscana.
Al 44esimo, l'occassione più limpida. Chiricò mette in mezzo , in area Iemmello di testa riesce a mettere la sfera alta. 
Servono due reti per andare ai supplementari, tre per passare il turno. 
Al 53esimo, il Foggia colpisce il palo con un bel colpo di testa di Vacca, servito da Coletti. 
Al 65esimo, ancora Iemmello, che dopo una serie di rimpalli riesce a calciare ma sul portiere. 
Al 67esimo, la gara si blocca. Gattuso, allenatore del Pisa, viene colpito da una bottiglietta volata dalla tribuna. Parapiglia in campo, una decina di facinorosi invadono il campo di giuoco, entra la polizia in tenuta antisommossa. La gara è sospesa per una decina di minuti, tutto questo non giova di sicuro al Foggia, che perde la concentrazione. 
Durante la mini rissa, c'è un battibecco tra i due allenatori. Riprende la gara e l'arbitro espelle sia De Zerbi che Gattuso, per quel diverbio. 
Il Foggia si riversa tutto in avanti, rischiando qualche contropiede. 
Il Foggia ci prova, ma la difesa toscana tiene.
All' 88esimo, viene fischiato un rigore per il Foggia. Floriano, da poco entrato, viene messo giù. Dal dischetto va 
Iemmello che batte Bindi.
Sette minuti di speranza, l'arbitro concede 5 minuti di recupero. Il Foggia è quasi tutto in area di rigore del Pisa, per un calcio d'angolo al 94esimo, palla recuperata dal Pisa che parte in contropiede, la palla arriva a
 Eusepi, che batte Micale. 
Gara terminata.