Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 343 visitatori e nessun utente online

Politica

cavaliereIl Comitato per il rilancio del Villaggio Artigiani incontra il candidato sindaco Pippo Cavaliere.
Promotore dell’iniziativa in programma venerdì 10 maggio alle ore 18.00, presso la sala del CONART è il dott. Mauro Pagano che ha coinvolto il Comitato per il rilancio del Villaggio Artigiani e lo stesso Conart.
Presenti all'iniziativa, oltre allo stesso Cavaliere, l'assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese e l'eurodeputata Elena Gentile.
Pagano: "Superare l'immobilismo dei 5 anni passati; la Regione sostenga l'apertura di nuove imprese artigiane"

Il Villaggio Artigiani è il polo produttivo urbano più importante e la sua centralità deve essere affermata nel programma di governo della città del prossimo sindaco di Foggia.
"La prossima Amministrazione comunale deve superare l'immobilismo che ha caratterizzato il passato recente e programmare interventi specifici orientati al miglioramento complessivo del contesto urbano del Villaggio - afferma Mauro Pagano. Insieme agli operatori, è necessario elaborare una pianificazione straordinaria e urgente che riguardi strade, illuminazione, collegamenti, raccolta dei rifiuti, connessioni alle reti, servizi decentrati e sia realizzata intercettando risorse europee, nazionali e regionali".

Proprio a questo scopo, durante l'incontro sarà presentata e sottoscritta la lettera-petizione al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e allo stesso Piemontese con cui si chiede di programmare nuovi strumenti finanziari destinati alle imprese artigiane già esistenti insediate nelle aree artigianali, oltre che a favorire gli insediamenti di nuove aziende.
"Questo è un limite della programmazione europea che chiediamo sia superato - continua Pagano - anche attingendo ai fondi destinati al sostegno dello sviluppo e assegnati direttamente dalla Commissione per specifici interventi.
E' fondamentale per Foggia e per i foggiani che il Villaggio Artigiani preservi la sua funzione di polo produttivo e si arricchisca di nuove iniziative economiche a vantaggio dello sviluppo economico complessivo della città e della buona occupazione giovanile".