Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 628 visitatori e nessun utente online

Politica

forza italiaDIMISSIONI ASSESSORE AGNESE RINALDI: IL SINDACO DEVE SPIEGAZIONI ALLA CITTÀ
Le dimissioni (o la cacciata?) dell’ormai ex Assessore Agnese Rinaldi aprono una nuova ferita nella politica cittadina e rappresentano l’ennesimo atto di arroganza di una maggioranza, quella di CambiaMonte, verso la città, perché avvengono senza che siano state date spiegazioni.
Come tutti ricorderanno, già dopo pochi mesi dalle elezioni comunali del 2017, l’allora Consigliere Comunale Antonio Fusilli diede le dimissioni senza che il Sindaco abbia sentito il bisogno di dire alla città il perché di tale gesto. La stessa cosa è avvenuta in questi giorni con Agnese Rinaldi che, nella lista CambiaMonte, fu una delle più votate (sicuramente la più votata tra le donne).
Voci di palazzo dicono che, negli ultimi tempi, frequenti sono stati i malumori dell’ex Assessore Rinaldi, soprattutto perché non coinvolta nelle seppur poche e limitate scelte fatte dall’Amministrazione, scelte operate da una sola triade.
L’atteggiamento del Sindaco e dell’Amministrazione è tipico di chi vuole che la notizia passi sottotono, eppure tanti sono i motivi per parlarne:
- Agnese Rinaldi, con i suoi circa 800 voti, ha contribuito più di ogni altro candidato alla vittoria del PD e di CambiaMonte: perché ha lasciato/è stata fatta fuori?
- Che la priorità dell’Amministrazione d’Arienzo non fossero i Servizi Sociali ma il cemento è stato subito chiaro. In quasi quattro anni nulla è stato messo in Bilancio per i Servizi Sociali né mai si è progettato per migliorare le condizioni di vita dei cittadini: quel poco che è stato fatto lo si deve solamente a decisioni del Governo nazionale.
- È vera la notizia secondo la quale l’ex Assessore Agnese Rinaldi, prima delle dimissioni, ha avuto degli scontri con il Sindaco e con parte dell’attuale Amministrazione sulla questione del reclutamento dell’Assistente Sociale?
- È vera la voce secondo la quale anche qualche altro Assessore sarà accompagnato alla porta se non la smette con i suoi diktat?
FORZA ITALIA condanna quanto sta accadendo, perché la maggioranza CambiaMonte è impegnata nelle liti e non certamente per risollevare le sorti della città.
FORZA ITALIA ritiene che la città abbia bisogno di essere amministrata da una squadra coesa, che abbia a cuore gli interessi dei cittadini tutti e non di una sola parte.
FORZA ITALIA, come già fatto con le elezioni del 2017, quando decise di non appoggiare l’attuale Amministrazione Comunale, ancora una volta prende le distanze da questo modo di fare politica: non è la nomina di un nuovo assessore, peraltro fedelissima del Sindaco e della Triade, a far cambiare rotta a questa Amministrazione.
FORZA ITALIA auspica che quanto prima CambiaMonte, squadra litigiosa e dal fiato politico corto, rassegni le dimissioni per consentire alla città di uscire dalla profonda crisi economica in cui è sprofondata da circa quattro anni.
FORZA ITALIA fa appello a tutte le Forze politiche della città che non si riconoscono in CambiaMonte e che, consapevoli che chi ha appoggiato o continua ad appoggiare la maggioranza d’Arienzo si rende responsabile della cattiva amministrazione, vogliono mettersi a lavorare per un nuovo progetto politico che al centro metta il futuro di tutti i cittadini e non solo di una parte.

Forza Italia Monte Sant’Angelo