Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 196 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

albero
Questa mattina, il forte vento ha fatto cadere un grosso albero via Monsignor Farina a Foggia.
Il grosso albero, già in precarie condizioni, è crollato andando a finire su un cancello di un cortile.
La mancanza di manutenzione del marciapiede ed il vento forte, hanno causato questa caduta, che solo per via dell'emergenza sanitaria in coeso non ha causato delle vittime. Infatti se non fossimo stati costretti alla quarantena, vista l'ora di punta, molte persone si sarebbero trovate nei pressi del cancello e qualcuno sarebbe potuto rimanere vittima.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigili urbani
In via Rovelli, a Foggia, la polizia locale ha sequestra ad un ambulante di origini campane, ieri pomeriggio, un notevole quantitativo di mascherine professionali, autoprodotte. L'uomo si accingeva a vendere la merce a bordo della propria autovettura, assieme a cuscini il tutto al costo di 5 euro.
Da un primo controllo, è emerso che si trattava di mascherine autoprodotte, confezionate alla buona con l'ausilio di una spillatrice. Come se non bastasse, l'autovettura con la quale l'uomo utilizzava queste vendite era priva di assicurazione, ragion per cui i militari provvedevano a sequestrare il mezzo con tutta la merce.
All'atto del sequestro, l'ambulante è andato su tutte le furie ed ha iniziato a sfogare tutta la sua rabbia nei confronti  dell'auto, colpendola con calci e pugni, danneggiandola gravemente.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

polizia giudiziariaIeri notte, poco dopo la mezzanotte, dopo la segnalazione di alcuni cittadini, tre volanti della polizia di Foggia, sono giunte in un edificio di via Giacomo Cosmano, dove hanno trovato un uomo armato di coltello che minacciava un vicino di casa. L'uomo un, extracomunitario seminudo, in evidente stato di alterazione psicofisica, brandiva in mano un grosso coltello minacciando alcune persone.
Lo stesso uomo, poco prima aveva aggredito, per futili motivi, e sotto i fumi dell’alcol, un rumeno, vicino di casa, cercando di entrare nell’abitazione.
Accerchiato, in maniera molto repentina, l'aggressore è stato disarmato.
Nonostante il 30enne marocchino veniva disarmato, continuava a dimenarsi, procurando alcune lesioni e colpendo anche due agenti i quali, nel tentativo di fermarlo, hanno riportato delle leggere contusioni.
Il 30enne è stato arrestato per porto illegale di arma da taglio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre, dovrà rispondere delle minacce rivolte al vicino di casa e del danneggiamento del portone di casa dell’abitazione di quest’ultimo.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118

Un 25enne foggiano è stato ferito da una fucilata ad un piede. Al momento le indicazioni non sono ancora chiare sull'accaduto.
La vittima si chiama Vincenzo Consalvo, già noto alle forze dell'ordine poichè coinvolto nell'operazione Start & Stop dell'ottobre scorso, si sarebbe recato direttamente al pronto soccorso per farsi medicare una ferita d'arma da fuoco al piede.
La vittima non ha fornito dettagli in merito al ferimento. Il giovane non è in pericolo di vita ma, vista la gravità della ferita, rischierebbe l'amputazione dell'arto.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

poliziaCOVID-19 – LA POLIZIA LOCALE ELEVA 3 DENUNCE E UN DEFERIMENTO IN PREFETTURA PER INOSSERVANZA ALLE LIMITAZIONI AGLI SPOSTAMENTI DPCM DEL 11 MARZO 2020.

A seguito di attività di vigilanza e controllo per l’osservanza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso in data 11 Marzo 2020, personale di questo Comando di Polizia Locale nelle giornate del 16 e 17 Marzo 2020 ha elevato 3 denunce, tra cui un deferimento in Prefettura, per inosservanza alle limitazioni agli spostamenti all’interno del centro abitato e mancato rispetto degli obblighi di chiusura.
Le persone denunciate si spostavano all’interno del territorio comunale senza nessuno dei motivi previsti dal DPCM indicato, violando, così, l’art. 1 dello stesso.
Le persone sono state identificate compiutamente e saranno deferite all’Autorità Giudiziaria competente per territorio.
- N.39 le persone controllate e generalizzate;
- N.35 autocertificazioni acquisite;
- N.9 attività commerciali controllate.
Sono stati chiusi i centri di aggregazione come aree verdi, parchi e campi da gioco.
Pertanto, al momento, proseguono senza sosta i controlli del Comando di Polizia Locale per il rispetto e l’osservanza del DPCM in vigore.
IL COMANDANTE Dott. Ciro Sacco

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)