Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 770 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

scosseterremotoUna scossa di terremoto di magnitudo 3.7 con epicentro a Barletta è stata avvertita, questa mattina, poco dopo le 10:00 a Cerignola.
La scossa avvertita anche nei comuni della Bat e in altri comuni della provincia di Foggia, si è sentita anche sul Gargano.
La scossa, è avvenuta ad una profondità di 34 km. 
Il sindaco di Cerignola ha ordinato che gli alunni di tutte le scuole anticipassero l'uscita.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

gdfLa guardia di finanza di Foggia, nella mattinata odierna ha dato esecuzione a degli arresti domiciliari, per 8 dipendenti dell’ospedale di San Severo, ed una sospensione dal servizio nei confronti di un altro dipendente della struttura sanitaria, con l'accusa d'ipotesi di truffa a danno di enti pubblici, con un danno stimato intorno alle 80 mila euro.
Dopo aver piazzato delle videocamere nella zona del marcatempo dell'ospedale, i militari della GdF hanno acquisito numerose documentazioni nel corso dell’indagine, accertando che i dipendenti attestavano la propria presenza sul luogo di lavoro ma in realtà non erano lì presenti.
Gli indagati, non utilizzavano il marcatempo quando si allontanavano dal servizio. Tutto questo era possibile grazie anche a colleghi addetti all’inserimento dei dati nel data base delle attività di servizio prestate, complici nella truffa.
Un dipendente, aveva
simulando di aver dimenticato il badge a casa, riusciva a far attestare la propria presenza grazie ad un’attestazione cartacea da parte del proprio dirigente, pur non recandosi al lavoro.
Dalle indagini è emerso che le false presenze, per un totale di oltre 5.300 ore, iniziavano nel lontano 2014.
I furbetti effettuavano anche doppi lavori, come l’operatore tecnico che collaborava nella gestione del bar della moglie, altri dipendenti si intrattenevano con amici e parenti in bar cittadini, così come il primario, Giuseppe Altieri, il quale si allontanava dall’ospedale per interi pomeriggi in giro per la città o facendo rientro alla propria abitazione, facendo figurare di aver eseguito prestazioni specialistiche anche con ore di straordinario al fine di smaltire le cosiddette liste d’attesa dei pazienti.
Poi c'è il vacanziere, l'operatore tecnico specializzato che trascorreva le giornate presso i lidi balneari, pur risultando in servizio, postando foto sui social network in cui era visibile che non fosse al lavoro. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118Ancora una tragedia sul lavoro a Foggia.
Questa mattina, in una azienda di produzione calcestruzzi e inerti calcarei, sulla Provinciale 105, c'è stato un incidente sul lavoro.
Durante una manovra di carico e scarico di materiali, il cassone del camion in movimento ha toccato i cavi dell'alta tensione, la cui scossa ha folgorato l'autotrasportatore, facendolo morire sul colpo, il 55enne di Carapelle Enrico Trecca.
Nell'azienda oltre ai sanitari del 118, sono giunti i carabinieri ed i tecnici dello Spesal - Servizio Prevenzione e Sicurezza e Ambienti di Lavoro.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

arresto carabinieri
La polizia ha arrestato in flagranza di reato due persone, Raffaele Pollidoro 28enne e Giuseppe Simone 39enne con l'accusa di furto, un'altra riesce a scappare. 
La centrale operativa della polizia di Foggia, riceveva una segnalazione di furto, intorno alle 03:30, in un deposito di materiale elettrico in Via Pescheria. Giunti sul posto, i poliziotti riuscivano ha bloccare due persone, che stavano caricando la merce rubata a bordo di una Fiat 500, un terzo complice trasportava il materiale rubato dall’interno del magazzino all’esterno.
Uno dei tre alla presenza della polizia, riusciva a scappare, mentre gli altri due venivano bloccati.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

carabinieri 2Questa mattina, c'è stata una rapina in un supermercato di una nota catena di grande distribuzione a Cerignola.
Quattro persone poco dopo 
le 07:00, tutte a volto coperto e senza armi, hanno bloccato i dipendenti, del supermercato in via San Ferdinando, costringendoli a farsi aprire la cassaforte.
Una volta aperta la cassaforte, i malviventi hanno portato via tutto il denaro presente, al momento non è stato ancora quantificato il bottino, e sono poi fuggiti a bordo di un'auto. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)