Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 436 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118Nella giornata di sabato, c'è stato un gravissimo incidente a Cerignola. In via Tiro a Segno, un'auto ha travolto una comitiva di 6 adolescenti nella zona del bowling.
Da una prima ricostruzione dei fatti i 6 ragazzini, tra i 12 ed i 13 anni, sono stati investiti dall'auto, il cui conducente si è immediatamente fermato per allertare i soccorsi.
Il giovane, un 25enne, si sarebbe giustificato dicendo di non averli visti, a causa della mancanza d'illuminazione della zona.
Due dei ragazzi investiti sono state trasportati in condizioni serie, all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, uno in eliambulanza. Gli altri feriti, sono stati trasportati tra gli ospedali di  Foggia, Barletta e Cerignola. 
Sul posto, oltre ai sanitari del 118, la polizia municipale, i carabinieri e la polizia di stato. Inoltre sono arrivati anche i vigili del fuoco per illuminare la zona.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118
Omicidio nel tardo pomeriggio di ieri a San Severo. Francesco D’Angelo 37enne, ha strangolato la sua compagna Roberta Perillo 32enne, in un appartamento al secondo piano in via Rodi.
Il ragazzo subito dopo il fatto, insieme al padre e all’avvocato difensore, si è presentato in questura per confessare l’omicidio.
Agli inquirenti, il 37enne ha fornito una spiegazione poco chiara e confusa. Alle stesse forze dell'ordine, l’uomo ha detto di far anche uso di psicofarmaci.
Secondo la ricostruzione, nell'appartamento ci sarebbe stato prima un violento litigio con la ragazza. Il diverbio è poi finito in tragedia, l’uomo avrebbe tentato di togliersi la vita, minacciando di lanciarsi dal balcone. La giovane donna, lo ha fermato.
Da qui in poi, i ricordi sono confusi il 37enne ha solo il ricordo della 32enne già senza vita.
Roberta sarebbe strangolata a mani nude. Particolare che è stato scoperto solo in un secondo momento.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118
Ancora un'aggressione ai danni di un infermiere del poliambulatorio di San Giovanni Rotondo, nella mattinata di oggi.
Il paramedico è stato aggredito dal figlio di un utente, il quale era andato in ospedale per una visita Pet Tac.
L'infermiere ed il medico, facevano notare all'uomo che aveva sbagliato il giorno, forse sbagliandosi. Il ragazzo allora a quel punto dopo aver aggredito verbalmente i sanitari, ha rifilato un paio di pugni all'infermiere, colpendolo sul labbro superiore.
Il paramedico è stato trasportato al pronto soccorso, dove gli sono stati applicati dei punti di sutura.
I carabinieri, giunti sul posto, hanno portato l'aggressore in caserma e lo hanno denunciato per lesioni personali e interruzione del pubblico servizio.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigilanzaQuesta mattina lungo la strada a scorrimento veloce 693 del Gargano, quasi all'altezza dello svincolo per Cagnano Varano, c'è stato un incidente tra un portavalori ed un'auto.
Cinque le persone rimaste ferite, tre delle quali sono le guardie giurate e due turisti del Belgio giunti sul Gargano, proprio nel primo giorno di vacanza. I due sono stati ricoverati in gravi condizioni, assieme a due guardie giurate all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.
Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono giunti i carabinieri per effettuare i rilievi ed accertare la dinamica dell'incidente, i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la zona ed hanno dovuto estrarre dalle lamiere un vigilantes e il conducente dell'auto, rimasti incastrati.
Ed inoltre sono giunti sul posto anche i militari dell'esercito che sorvegliano l'ingente carico di denaro che trasportava il blindato.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigilifuoco
Un grosso incendio è divampato questa mattina alla periferia di Foggia, in viale degli Aviatori nei pressi della struttura dell'ex hotel President.
Una grossa nuvola di fumo era ben visibile in gran parte della città, rendendo l'aria irrespirabile.
Il forte vento, hanno fatto si che le fiamme arrivassero veloci nei pressi delle abitazioni e delle attività circostanti, tanto da minacciare l'intera area.
Sul posto, sono giunte diverse squadre dei vigili fuoco, che hanno provveduto a spegnere le fiamme. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)