Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 356 visitatori e nessun utente online

Spettacolo, cinema, arte e cultura

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

coralesantalfonso
La Passione in un musical della Corale Sant'Alfonso al Parco Iconavetere
A Foggia domenica 25 marzo, alle 18.30, in scena "Un uomo di nome Gesù"
Partecipano la Comunità redentorista e l'Associazione Pompieri "A. Gramazio"

FOGGIA - La storia di Cristo, dall'ingresso a Gerusalemme fino a quando dimostrerà al popolo di Israele di essere lui il Messia, in un musical: domenica 25 marzo, alle 18.30, la Corale Sant'Alfonso presenta una nuova versione del suo recital "Un uomo di nome Gesù oltre la passione e la croce", per la prima volta nella suggestiva cornice del Parco Iconavetere di via Ciano a Foggia. Non è semplicemente una Via Crucis ma ripercorre tutta la predicazione di Gesù, dal momento in cui assume la sua natura divina fino all'apparizione nel cenacolo.
La prima edizione risale al lontano 2003, nella Parrocchia di Sant'Alfonso al rione Candelaro. È il progetto più corposo e di lunga data della storica formazione musicale che è ormai al suo ventottesimo anno di vita. Dalla sua fondazione, il gruppo originario è rimasto praticamente lo stesso, con qualche innesto, conta circa trenta elementi tra musicisti e cantori e si occupa dell'animazione liturgica. Nasce proprio all'interno della Comunità redentorista di via Capitanata che da sempre partecipa attivamente alla rappresentazione.
Il cast si compone di oltre cinquanta figuranti tra attori protagonisti, comparse e popolo. Ad interpretare Gesù di Nazareth sarà Salvatore De Gelidi. La regia è affidata alla responsabile del coro, Rosaria Curcetti, affiancata da Antonio Desideri. "Abbiamo inserito danze, pezzi cantati, abbiamo implementato il nostro progetto per presentarlo in una chiave più dinamica - spiega Rosaria Curcetti - Nato come un recital, anno dopo anno, abbiamo cercato di farlo avvicinare il più possibile ad un musical. Grazie alla preziosa collaborazione con l'Associazione Pompieri-Volontariato e Protezione Civile "A. Gramazio" quest'anno la rappresentazione avrà una location che si presta come scenografia naturale e contribuiremo a restituire alla cittadinanza un bene riqualificato dall'Associazione con grande passione".
L'Associazione Pompieri-Volontariato e Protezione Civile "A. Gramazio", che gestisce il parco e il suo anfiteatro dopo averlo riportato al suo antico splendore, offrirà il suo supporto logistico e il servizio d'ordine e sicurezza.
L'ingresso è gratuito e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

crisceMichele Pellicano torna in scena con una nuova commedia al Teatro Regio di Capitanata; la “prima” il 17 marzo 2018

Una nuova commedia, un testo originale da lui scritto e diretto, riporta sulla scena Michele Pellicano, autore, attore e regista tra i più noti e prolifici del teatro foggiano. Pellicano, che ha festeggiato già da tempo le nozze d’oro con il palcoscenico, sarà sul palco sabato 17 marzo 2017 al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8a - c/o Chiesa Madonna del Rosario). con la nuova commedia in dialetto Crisce figghije e... La commedia, che si inserisce nel cartellone della 17a stagione della compagnia teatrale Enarché presieduta da Carlo Bonfitto, verrà replicata il 18-24 e 25/3 e il 7-8/4 2018.
Una vita votata al palcoscenico, quella di Michele Pellicano, che nella sua lunghissima attività teatrale ha scritto oltre 100 commedie, ne ha interpretate moltissime e dirette altrettante: attore e autore che continua con giovanilissima verve a dare il suo contributo di spettacolo, allegria e risate, non dimenticando mai di inserire spunti dolceamari e aderenti alla realtà nei suoi testi.
La trama. Michele (interpretato da Michele Pellicano), è un vedovo con tre figli non propriamente affettuosi: sono piuttosto “interessati” al patrimonio del padre e da lui “bussano sempre a denari”. Assediato dalle richieste pressanti dei tre figli – sulla scena ne vestono i panni Fabrizio Errico, Rita Daluiso e Rosaria Petrone –, promette loro che gli farà un bel regalo in occasione del Natale. Ma la cupidigia dei tre è notevole e una delle figlie architetta un Natale anticipato addirittura ad agosto, contando sulle facoltà non proprio eccellenti del padre che rifiuta, nonostante le insistenze dei tre, di prendere con sé una badante. Un altro personaggio della commedia è un vicino di casa del buon Michele, un uomo (lo interpreta Mimmo Mazza) del quale si prende cura una badante cinese. Le cose si complicano quando il figlio maschio si presenta dal padre con una donna russa... Completano il cast Mirna Colecchia e Cinzia Citarelli. Il finale è a sorpresa e non va svelato per non togliere “pepe” e sorpresa alla storia e agli spettatori.

Il cast tecnico è composto da Maria Cristina Uricchio (audio-luci), Maria Grazia de Rosa (scenografa) e Alessandro Forcelli (fotografo).

17a Stagione Teatrale 2017/18
Crisce figghije e...
Commedia comica in due atti
Testo e regia di Michele Pellicano
Con: Michele Pellicano,
Sabato 17 e domenica 18 marzo 2018
Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)
Porta: ore 20.30, sipario ore 21.00
In scena: 24 e 25/3; 7-8/4 2018

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


fanfaraSabato 3 febbraio la consegna della Benemerenza della Presidenza Nazionale
Negli ultimi 10 anni, il sodalizio ha rappresentato la Puglia in tutti i raduni nazionali

ORSARA DI PUGLIA Alla Fanfara dei Bersaglieri “De Biccari Pietro” di Orsara di Puglia, sabato 3 febbraio, sarà consegnata la Benemerenza da parte della Presidenza dell’Associazione Nazionale Bersaglieri. Si tratta di un altissimo riconoscimento al sodalizio orsarese, attivo dal 2002, che negli ultimi 10 anni ha avuto l’onore e l’onere di rappresentare la Puglia intera ai raduni nazionali dei Bersaglieri. La Benemerenza, riconosciuta per la meritoria e instancabile attività del sodalizio, sarà consegnata al presidente della locale sezione ANB, Giuseppe Martino, e al responsabile della Fanfara, Ciriaco Loffredo, nel corso di una cerimonia che si terrà a Orsara di Puglia, sabato 3 febbraio alle ore 17, nel Centro Polivalente di via Di Vittorio. A consegnare la Benemerenza saranno il presidente provinciale e quello regionale dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, rispettivamente Raffaele Di Corcia e Ferdinando Damiani. “A nome di tutta la Comunità Orsarese”, ha dichiarato il sindaco orsarese Tommaso Lecce, “voglio complimentarmi con la Fanfara dei Bersaglieri De Biccari Pietro che sta portando il nome di Orsara in giro per l’Italia, con orgoglio e onore”. All’ultimo raduno nazionale delle piume nere a Pescara, così come negli ultimi 10 anni, è sempre stata la Fanfara di Orsara a rappresentare i bersaglieri di tutta la Puglia. Il gruppo, qualche anno fa a Teano, ha tenuto il concerto conclusivo delle celebrazioni dello storico incontro tra il Generale Giuseppe Garibaldi e Re Vittorio Emanuele III che condusse all’unificazione dell’Italia. La Fanfara dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, sezione “De Biccari Pietro” di Orsara di Puglia, nasce nel 2002. Dal 2003, ha partecipato a tutti i Raduni Nazionali. Di forte impatto emotivo è stata la partecipazione al 140° Anniversario della Breccia di Porta Pia a Roma, nel 2010. In collaborazione con il Comando regionale Basilicata della Guardia di Finanza ha partecipato alle celebrazioni per il 229° Anniversario di Fondazione del Corpo nella splendida cornice del Castello di Lagopesole, in provincia di Potenza. Inoltre, la Fanfara ha risposto attivamente agli inviti di diverse manifestazioni a scopo benefico: da ricordare le partecipazioni a eventi quali “Un dono per la vita” a San Giovanni Rotondo (2003), alla “Partita del cuore” allo Stadio “Pino Zaccheria” di Foggia (2005) o al “Lion’s Day” al teatro di Bisceglie (2012).

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


orsaraLunedì 26 febbraio, il sindaco firmerà il disciplinare per la realizzazione dell’opera
Dalla Regione, 1.471.720 euro per il progetto presentato dal Comune
La Diocesi ha concesso il comodato d’uso per l’antico e prestigioso Palazzo Varo
Una struttura moderna dalle antiche radici: spazi multimediali per musica e lettura

ORSARA DI PUGLIA Una biblioteca comunale nuova di zecca, grazie al progetto presentato dal Comune di Orsara e finanziato dalla Regione Puglia per 1.431.720 euro: lunedì 26 febbraio 2018, il sindaco Tommaso Lecce firmerà a Bari il disciplinare per la realizzazione del “Community Library”. “Siamo felici di aver raggiunto questo obiettivo”, ha dichiarato il primo cittadino. “E’ un risultato magnifico, ringrazio la Regione Puglia per questa opportunità. Voglio ringraziare, inoltre, don Rocco Malatacca e la Parrocchia di Orsara di Puglia che hanno condiviso l’idea progettuale e si sono adoperati affinché la Diocesi, cui va il mio plauso, concedesse il comodato d’uso per Palazzo Varo”, ha aggiunto Tommaso Lecce.
UNO SPAZIO MODERNO DALLE ANTICHE RADICI. Un luogo di attività, di lettura e confronto, con spazi e strumenti per la multimedialità, aperto alle iniziative delle associazioni e delle scuole: “La nuova biblioteca comunale di Orsara di Puglia dovrà essere tutto questo”, ha spiegato il vicesindaco Rocco Dedda. “Vogliamo che sia una struttura viva, capace di stimolare e supportare cose belle, progetti, attività, dibattiti”. Sarà uno spazio moderno con radici antiche, ben piantate nella ricca tradizione culturale orsarese. Una delle sezioni della nuova biblioteca verrà dedicata alla storia di Orsara di Puglia, ai suoi scrittori, ai libri che narrano le vicende millenarie del paese tracciandone l’identità. “Ringraziamo Michele Zullo, consigliere delegato alla cultura, che si sta impegnando per questo progetto. Un ringraziamento, per le altre azioni su cui stanno lavorando, va inoltre agli altri ragazzi che ci mettono entusiasmo e impegno”, ha concluso Rocco Dedda.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesansevero

L’Amministrazione Comunale ha predisposto una serie di iniziative per celebrare la GIORNATA DELLA MEMORIA 2018.
GLI EVENTI
Presso la Galleria Luigi Schingo si terrà la mostra dal titolo “Che non si ripeta più” - Immagini e storie per non dimenticare. La mostra visitabile gratuitamente per scuole, privati e gruppi, ha lo scopo primario di raccontare, attraverso le immagini e le proiezioni, il periodo storico che ha segnato tragicamente l’Europa prima e durante il secondo conflitto mondiale. La mostra sarà inaugurata il prossimo venerdì 26 gennaio 2018 alle ore 18,00. Le visite alla mostra sono prenotabili gratuitamente dalla mattina del 27 gennaio 2018 alla mattina del 24 febbraio 2018, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, presso gli uffici della Pubblica Istruzione ai seguenti numeri: 0882.339318 oppure 0882.339315.
Sabato 27 gennaio 2018, alle ore 10,00, presso la Biblioteca Comunale Alessandro Minuziano, si terrà la presentazione dell’opuscolo “4.4.1944” di Beniamino Pascale e Luigi Iacomino che verrà distribuito gratuitamente nei prossimi giorni agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado. L’evento, aperto dai saluti del Sindaco avv. Francesco Miglio e dall’assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino, sarà moderato dal giornalista di TG Norba Antonio Procacci. Relatore sarà lo scrittore Enzo Verrengia. Saranno presenti gli autori Beniamino Pascale e Luigi Iacomino.
Mercoledì 31 gennaio 2018, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Comunale Alessandro Minuziano, è in programma la conferenza: “A 80 anni dalle Leggi razziali”. L’incontro è organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. La conferenza sarà aperta dai saluti del Sindaco avv. Francesco Miglio e dell’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino. Relatore sarà il prof. Antonio Leuzzi, Direttore dell’Istituto Pugliese della Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea. Presiede l’on. Severino Cannelonga, ANPI San Severo.



Il Portavoce
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)