Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 753 visitatori e nessun utente online

Spettacolo, cinema, arte e cultura

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

monteleone di pugliaPress tour con visite guidate a Troia, Ascoli Satriano, Candela e Biccari
Gli ospiti prepareranno il pranzo pasquale secondo gli usi del made in Puglia
Ecco gli hashtag e il social lab per la cronaca “minuto per minuto” del tour

TROIA La processione delle catene, quella del bacio, la splendida cattedrale di Troia e i meravigliosi Grifoni di Ascoli Satriano: si chiama “Il tesoro e i riti della Pasqua” il press tour che per cinque giorni, da giovedì 29 aprile a lunedì 2 maggio, porterà un gruppo di blogger, giornalisti e influencer alla scoperta di Troia, Ascoli Satriano, Biccari e Candela. Il progetto, presentato dall’Amministrazione comunale di Troia e condiviso dagli altri comuni, è stato finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del bando dedicato all’ospitalità di giornalisti e influencer per la promozione del patrimonio culturale e la destagionalizzazione dei flussi turistici regionali.
LA PROCESSIONE DELLE CATENE. Venerdì 30 marzo, obiettivo di telecamere, smartphone e fotocamere sarà la Processione delle Catene, un rito antichissimo che caratterizza il venerdì santo a Troia. Sempre nella giornata di venerdì, giornalisti, blogger e influencer visiteranno il centro storico della Città del Rosone, si soffermeranno ad ammirare la Cattedrale e il Museo Diocesano. In serata, la partecipazione alla Processione dei Misteri.
I GRIFONI DI ASCOLI SATRIANO. Sabato 31 marzo, il press tour approderà ad Ascoli Satriano: visita al centro storico e, subito dopo, al Polo Museale dove sono custoditi i Grifoni policromi di Ascoli Satriano, una scultura unica al mondo, ammirata da milioni di visitatori in occasione dell’Expo di Milano e di importanti mostre in tutto il mondo. Nel pomeriggio, la visita al centro storico di Candela.
PASQUA E PASQUETTA MADE IN PUGLIA. Domenica 1 aprile, gli ospiti del press tour vivranno in tutto e per tutto la Pasqua secondo usanze, riti, profumi e sapori della tradizione troiana. Raccolta di erbe spontanee al mattino, poi laboratorio enogastronomico dedicato alla preparazione del pranzo tipico di Pasqua: giornalisti, blogger e influencer saranno ospitati in una casa e coinvolti a 360 gradi nella preparazione del pranzo pasquale. Sempre domenica 1 aprile, in serata, la partecipazione alla Processione del Bacio. Il gruppo, con professionisti provenienti da tutta Italia, trascorrerà la Pasquetta al Parco Avventura di Biccari, in un contesto naturale dominato dalle vette più alte della Puglia e dal vicino Lago Pescara.
GLI HASHTAG E IL SOCIAL LAB. Il press tour sarà promosso attraverso post, foto e video su facebook, twitter e instagram grazie agli account ufficiali di dauniapresstour. Gli hashtag che saranno utilizzati saranno #dauniapresstour #weareinpuglia #pasqua2018, #troia e #montidauni. I contenuti veicolati saranno ripresi e condivisi anche da Io amo i Monti Dauni, We are Foggia e gli account twitter Foggia 2024 e 140 notizie. L’obiettivo è quello di promuovere paesaggi, storie e cultura dei paesi interessati dal press tour “Il tesoro e i riti della Pasqua” offrendo una vera e propria cronaca minuto per minuto, in diretta, di quanto sarà ammirato da giornalisti, blogger e influencer giunti sui Monti Dauni da tutta Italia.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

uniLa nutrizione e lo sport al centro degli incontri, ma sempre a sostegno delle scuole e contro la microcriminalità.
Torna il FRI – Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia, torna l’importante appuntamento che apre le porte universitarie alla città e pensa ai più piccoli del Territorio. Gli eventi organizzati quest’anno, dal 28 maggio al 1° giugno 2018, pongono al centro del programma un tema importante: “Sport, nutrizione, e benessere", incoraggiando la riflessione e la sensibilizzazione di tematiche con finalità preventive e sociali.

Oltre il tema portante, l’edizione 2018 manterrà, invece, la stessa mission: combattere la micro-criminalità, la devianza minorile e la dispersione scolastica raccogliendo fondi da devolvere all'amministrazione comunale foggiana, per sostenere e implementare gli arredi di scuole periferiche, oggetto di atti criminosi e vandalici. Così come resteranno uguali i principali interlocutori: gli studenti delle scuole primarie e secondarie per gli eventi divulgativi, l’intera città per gli appuntamenti culturali.

Il programma delle principali iniziative sono state presentate nel corso di una Conferenza stampa organizzata oggi, lunedì 26 marzo, nella Sala Consiglio di Palazzo Ateneo. All’incontro riservato alla stampa sono intervenuti il Magnifico Rettore prof. Maurizio Ricci, il Delegato alla “Ricerca Scientifica e Tecnologica, Terza Missione” e Coordinatore del FRI prof. Giovanni Messina, l'Assessore comunale alla Pubblica Istruzione avv. Claudia Lioia, il dott. Giuseppe Nuzzo, odontoiatra e regista autore di un cortometraggio dedicato al tema della salute che sarà girato a Foggia e nelle varie sedi Unifg e il duo comico formato da Pio D'Antini e Amedeo Grieco, direttori artistici di questa III edizione del Festival made in Unifg.

“Sport e nutrizione come filo conduttore della III edizione del FRI che renderà protagonista il tema con una serie di eventi divulgativi capaci di fare arrivare in Città i massimi esponenti del settore – afferma il prof. Giovanni Messina Delegato alla “Ricerca Scientifica e Tecnologica, Terza Missione” e Coordinatore del FRI -. Il Festival permetterà di conoscere e incontrare figure professionali che si occupano di benessere a 360°, come il prof. Fabio Pigozzi, Magnifico Rettore ‘Uniroma 4 Foro Italico’, presidente della federazione internazionale medicina dello sport, il prof. Pasquale Strazzullo, presidente della società italiana di nutrizione umana e la prof.ssa Sabrina Diano della Yale University e prima donna al mondo a ricevere l'Helmholtz Diabetes Award. Tra gli incontri divulgativi troverà spazio anche la musica, con la presentazione ufficiale alla comunità del Coro Unifg, diretto dal maestro Luciano Fiore. Ma il grande evento cittadino è certamente la partita di solidarietà che vedrà scendere sul campo dello Zaccheria la Nazionale Magistrati, la Nazionale Attori italiana e la comunità Unifg. Un appuntamento dedicato all’intera Città, capace, certamente, di sostenere proficuamente le finalità del FRI, dotando le scuole anche di impianti di video-sorveglianza è questa l’ambizione dell’edizione 2018. Con la presentazione del programma, voglio ringraziare il Magnifico Rettore, prof. Maurizio Ricci che crede e supporta l’intera squadra del Festival: gli studenti e i rappresentanti del personale docente e tecnico amministrativo che, a vario titolo, mi stanno aiutando in questa avventura e il già coordinatore del FRI prof. Cristoforo Pomara, sempre presente con noi”.

Soddisfatti e orgogliosi si sono definiti Pio e Amedeo per la nomina a direttori artistici del FRI: “Da questo momento inizia il nostro lavoro per individuare testimonial in grado di supportare le finalità del FRI – ha affermato Pio D’Antini –. Ancora una volta ci piace dare un segno, abbiamo un Territorio ricco di eccellenze che vanno promosse – ha proseguito Amedeo Grieco - indosseremo le maschere dei nostri personaggi per fare arrivare forte e chiaro il messaggio del Festival dell’Università di Foggia”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti, inoltre, i rappresentati delle associazioni e aziende che sosterranno e sponsorizzeranno la III edizione del Festival, di seguito tutti i supporter del FRI: CIA - Agricoltori Italiani, Foggia Calcio, CUS Foggia, Tamma, Proraso, Doemi, Ristorante Al primo piano, Unifg Store, Gruppo Telesforo, Apulia Film Commission, Mediafarm, Radio Nova Ions, Cat-Confesercenti Foggia, C.C.I.A.A., Confcommercio Foggia, Confindustria, Gianni Rotice, AIGA Foggia, Inner Wheel, Rotary Club Foggia, Rotary Club Foggia "Umberto Giordano", Rotary Club Foggia Capitanata, Lions Club Foggia HOST, Lions Club Foggia Arpi, Lions Club Foggia “Umberto Giordano", AMMI e UNESCO.


Addetto stampa FRI
Concetta Fioretti

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

crisceMichele Pellicano torna in scena con una nuova commedia al Teatro Regio di Capitanata; la “prima” il 17 marzo 2018

Una nuova commedia, un testo originale da lui scritto e diretto, riporta sulla scena Michele Pellicano, autore, attore e regista tra i più noti e prolifici del teatro foggiano. Pellicano, che ha festeggiato già da tempo le nozze d’oro con il palcoscenico, sarà sul palco sabato 17 marzo 2017 al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8a - c/o Chiesa Madonna del Rosario). con la nuova commedia in dialetto Crisce figghije e... La commedia, che si inserisce nel cartellone della 17a stagione della compagnia teatrale Enarché presieduta da Carlo Bonfitto, verrà replicata il 18-24 e 25/3 e il 7-8/4 2018.
Una vita votata al palcoscenico, quella di Michele Pellicano, che nella sua lunghissima attività teatrale ha scritto oltre 100 commedie, ne ha interpretate moltissime e dirette altrettante: attore e autore che continua con giovanilissima verve a dare il suo contributo di spettacolo, allegria e risate, non dimenticando mai di inserire spunti dolceamari e aderenti alla realtà nei suoi testi.
La trama. Michele (interpretato da Michele Pellicano), è un vedovo con tre figli non propriamente affettuosi: sono piuttosto “interessati” al patrimonio del padre e da lui “bussano sempre a denari”. Assediato dalle richieste pressanti dei tre figli – sulla scena ne vestono i panni Fabrizio Errico, Rita Daluiso e Rosaria Petrone –, promette loro che gli farà un bel regalo in occasione del Natale. Ma la cupidigia dei tre è notevole e una delle figlie architetta un Natale anticipato addirittura ad agosto, contando sulle facoltà non proprio eccellenti del padre che rifiuta, nonostante le insistenze dei tre, di prendere con sé una badante. Un altro personaggio della commedia è un vicino di casa del buon Michele, un uomo (lo interpreta Mimmo Mazza) del quale si prende cura una badante cinese. Le cose si complicano quando il figlio maschio si presenta dal padre con una donna russa... Completano il cast Mirna Colecchia e Cinzia Citarelli. Il finale è a sorpresa e non va svelato per non togliere “pepe” e sorpresa alla storia e agli spettatori.

Il cast tecnico è composto da Maria Cristina Uricchio (audio-luci), Maria Grazia de Rosa (scenografa) e Alessandro Forcelli (fotografo).

17a Stagione Teatrale 2017/18
Crisce figghije e...
Commedia comica in due atti
Testo e regia di Michele Pellicano
Con: Michele Pellicano,
Sabato 17 e domenica 18 marzo 2018
Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)
Porta: ore 20.30, sipario ore 21.00
In scena: 24 e 25/3; 7-8/4 2018

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

coralesantalfonso
La Passione in un musical della Corale Sant'Alfonso al Parco Iconavetere
A Foggia domenica 25 marzo, alle 18.30, in scena "Un uomo di nome Gesù"
Partecipano la Comunità redentorista e l'Associazione Pompieri "A. Gramazio"

FOGGIA - La storia di Cristo, dall'ingresso a Gerusalemme fino a quando dimostrerà al popolo di Israele di essere lui il Messia, in un musical: domenica 25 marzo, alle 18.30, la Corale Sant'Alfonso presenta una nuova versione del suo recital "Un uomo di nome Gesù oltre la passione e la croce", per la prima volta nella suggestiva cornice del Parco Iconavetere di via Ciano a Foggia. Non è semplicemente una Via Crucis ma ripercorre tutta la predicazione di Gesù, dal momento in cui assume la sua natura divina fino all'apparizione nel cenacolo.
La prima edizione risale al lontano 2003, nella Parrocchia di Sant'Alfonso al rione Candelaro. È il progetto più corposo e di lunga data della storica formazione musicale che è ormai al suo ventottesimo anno di vita. Dalla sua fondazione, il gruppo originario è rimasto praticamente lo stesso, con qualche innesto, conta circa trenta elementi tra musicisti e cantori e si occupa dell'animazione liturgica. Nasce proprio all'interno della Comunità redentorista di via Capitanata che da sempre partecipa attivamente alla rappresentazione.
Il cast si compone di oltre cinquanta figuranti tra attori protagonisti, comparse e popolo. Ad interpretare Gesù di Nazareth sarà Salvatore De Gelidi. La regia è affidata alla responsabile del coro, Rosaria Curcetti, affiancata da Antonio Desideri. "Abbiamo inserito danze, pezzi cantati, abbiamo implementato il nostro progetto per presentarlo in una chiave più dinamica - spiega Rosaria Curcetti - Nato come un recital, anno dopo anno, abbiamo cercato di farlo avvicinare il più possibile ad un musical. Grazie alla preziosa collaborazione con l'Associazione Pompieri-Volontariato e Protezione Civile "A. Gramazio" quest'anno la rappresentazione avrà una location che si presta come scenografia naturale e contribuiremo a restituire alla cittadinanza un bene riqualificato dall'Associazione con grande passione".
L'Associazione Pompieri-Volontariato e Protezione Civile "A. Gramazio", che gestisce il parco e il suo anfiteatro dopo averlo riportato al suo antico splendore, offrirà il suo supporto logistico e il servizio d'ordine e sicurezza.
L'ingresso è gratuito e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


orsaraLunedì 26 febbraio, il sindaco firmerà il disciplinare per la realizzazione dell’opera
Dalla Regione, 1.471.720 euro per il progetto presentato dal Comune
La Diocesi ha concesso il comodato d’uso per l’antico e prestigioso Palazzo Varo
Una struttura moderna dalle antiche radici: spazi multimediali per musica e lettura

ORSARA DI PUGLIA Una biblioteca comunale nuova di zecca, grazie al progetto presentato dal Comune di Orsara e finanziato dalla Regione Puglia per 1.431.720 euro: lunedì 26 febbraio 2018, il sindaco Tommaso Lecce firmerà a Bari il disciplinare per la realizzazione del “Community Library”. “Siamo felici di aver raggiunto questo obiettivo”, ha dichiarato il primo cittadino. “E’ un risultato magnifico, ringrazio la Regione Puglia per questa opportunità. Voglio ringraziare, inoltre, don Rocco Malatacca e la Parrocchia di Orsara di Puglia che hanno condiviso l’idea progettuale e si sono adoperati affinché la Diocesi, cui va il mio plauso, concedesse il comodato d’uso per Palazzo Varo”, ha aggiunto Tommaso Lecce.
UNO SPAZIO MODERNO DALLE ANTICHE RADICI. Un luogo di attività, di lettura e confronto, con spazi e strumenti per la multimedialità, aperto alle iniziative delle associazioni e delle scuole: “La nuova biblioteca comunale di Orsara di Puglia dovrà essere tutto questo”, ha spiegato il vicesindaco Rocco Dedda. “Vogliamo che sia una struttura viva, capace di stimolare e supportare cose belle, progetti, attività, dibattiti”. Sarà uno spazio moderno con radici antiche, ben piantate nella ricca tradizione culturale orsarese. Una delle sezioni della nuova biblioteca verrà dedicata alla storia di Orsara di Puglia, ai suoi scrittori, ai libri che narrano le vicende millenarie del paese tracciandone l’identità. “Ringraziamo Michele Zullo, consigliere delegato alla cultura, che si sta impegnando per questo progetto. Un ringraziamento, per le altre azioni su cui stanno lavorando, va inoltre agli altri ragazzi che ci mettono entusiasmo e impegno”, ha concluso Rocco Dedda.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)