Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 222 visitatori e nessun utente online

Primo piano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

logoPDCrollo via Civitella. De Vito: "Simbolo del degrado del centro storico. Evidenti le responsabilità del Comune e della Curia. Organizziamo un'assemblea pubblica"
Dichiarazione del consigliere comunale Francesco De Vito

Il crollo di via Civitella è il simbolo del degrado dell'intero centro storico foggiano.
Un altro palazzo abbandonato al suo prevedibile destino di fatiscenza; un'altra strada chiusa al traffico e chissà quando riaperta; un altro spazio civico interdetto; altre vetrine che si spengono e serrande che calano per non rialzarsi.
E al centro di tutto questo disfacimento la chiesa di San Tommaso: simbolo dell'incuria e dell'inerzia delle istituzioni civiche e cattoliche.
Sabato notte c'ero anche io tra i vigili del fuoco intervenuti per il crollo e costretti a far sgomberare le famiglie che vivono nei pressi del palazzo in cui è avvenuto.
C'ero anch'io a raccogliere le voci disperate e sconsolate di chi, come me, nel centro storico è nato, ha vissuto e soffre per il degrado frutto della completa assenza di un'idea di futuro per l'area più antica e di maggior pregio storico e culturale della città.
L'Amministrazione comunale ha responsabilità precise a cui sfugge, come le ha la Curia arcivescovile. A pagarne le conseguenze sono i cittadini, ai quali è mio dovere dare voce.
Come? Insieme ai consiglieri comunale del Partito Democratico, sto lavorando all'organizzazione di un'assemblea pubblica aperta ai residenti, ai commercianti, ai proprietari dei locali notturni, agli operatori del mercato di via Manzoni: a tutti quelli che non vogliono abbandonare il centro storico e vogliono che torni ad essere un luogo sicuro e bello.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

UniversitàdiFoggiaDipartimentoeconomiaLa soddisfazione di tutta la comunità universitaria.
Promuovere l'attività scientifica per lo sviluppo delle scienze statistiche, questa è la mission della SIS – Società Italiana di Statistica che da oggi, lunedì 6 luglio 2020, sarà rappresentata dal prof. Corrado Crocetta, ordinario di Statistica del Dipartimento di Economia dell’Università di Foggia.
Il prof. Crocetta è stato eletto Presidente dell’importate società scientifica con 319 preferenze su 576 votanti, con uno scarto del 14% rispetto all’altro candidato: il prof. Giuseppe Arbia, ordinario di Statistica economica presso l'Università Cattolica.

“Non posso nascondere la mia soddisfazione per l’elezione a Presidente della Società Italiana di Statistica per il quadriennio 2020-24 – ha dichiarato il prof. Corrado Crocetta -. Sono convinto che, grazie all'ampio consenso ricevuto, il nuovo direttivo della SIS potrà avviare una stagione importante, impegnandosi per la promozione della cultura statistica e delle professioni di statistico e di data scientist. Come ha affermato Hal Varian, capo economista di Google, la statistica è una delle professioni più sexy e le competenze statistiche sono molto richieste dal mercato del lavoro. La statistica ha avuto un ruolo determinante anche durante la recente pandemia, sia per monitorare la diffusione del contagio, che per pianificare le diverse fasi per il ritorno alla normalità”.
La SIS è una Società scientifica senza fine di lucro, costituita nel 1939 come ente morale ed è attualmente inclusa fra gli enti di particolare rilevanza scientifica. La Società ha circa 900 soci, molti dei quali sono docenti universitari di Statistica, Demografia, Statistica Economica, Statistica Sociale, Statistica medica e data science, dirigenti e dipendenti ISTAT, dirigenti e dipendenti di società di ricerche di mercato, indagini demoscopiche e sondaggi. La Società dalla sua costituzione è cresciuta di pari passo con il rapido diffondersi dei metodi quantitativi di analisi dei dati in tutte le aree della ricerca scientifica e della vita sociale.
Il prof. Crocetta presiederà la prestigiosa Società fino al 2024 e lavorerà con gli altri membri eletti nel consiglio direttivo: il prof. Salvatore Ingrassia - Università di Catania, il prof. Paolo Giudici - Università di Pavia, il prof. Francesco Palumbo - Università di Napoli Federico II e il prof Paolo Mariani - Università di Milano Bicocca.
La SIS intrattiene rapporti di collaborazione scientifica con numerose società di statistica straniere, è affiliata all’International Statistical Institute (ISI) ed è tra i soci fondatori della Federation of European National Statistical Societies (FENStatS).
La notizia è stata appresa con grande soddisfazione all’Università di Foggia, dove il prof. Corrado Crocetta è in servizio dal 1994. A lui vanno le congratulazioni del Rettore Pierpaolo Limone e di tutta Comunità universitaria.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

alimentazioneVendita di prodotti alimentari dopo il lockdown, a Foggia un coordinamento di 50 operatori
servizi e orari prolungati per favorire i consumatori durante la stagione estiva
A breve previsti pure interventi sulla promozione e la formazione degli addetti alla vendita

Si è riunito, ospitato nella sala riunioni di Confesercenti Provinciale, il Coordinamento delle aziende esercenti l’attività di vendita di generi alimentari e vari della città di Foggia per discutere come organizzare l’attività commerciale e soddisfare al meglio le esigenze dei consumatori nel capoluogo alla ripresa dalla emergenza coronavirus. Erano presenti tutte le aziende e i gestori locali dei negozi e supermercati cittadini ad esclusione delle insegne nazionali a gestione diretta.
Il Coordinamento, rappresentativo di circa 50 punti vendita con una forza lavoro complessiva di oltre 500 dipendenti, ha discusso gli orari di apertura dei negozi, dell’attività di informazione ai consumatori sulla qualità dei prodotti e dei prezzi praticati e su come superare, nel rispetto dell’ambiente, la distribuzione dei volantini senza sacrificare le informazioni ai consumatori sulle vendite promozionali, la formazione del personale per migliorare i servizi degli acquirenti.
La riunione si è conclusa con l’impegno di mantenere il Coordinamento permanente per migliorare il dialogo con i consumatori anche attraverso accordi specifici con le loro Associazioni, con le Associazioni Ambientaliste, con l’Amministrazione Comunale di Foggia e con i Produttori locali per offrire loro prodotti di eccellenza locali a prezzi convenienti.
Il coordinamento degli imprenditori foggiani ha concluso i lavori decidendo di ampliare, nel periodo estivo, l’apertura dei negozi e, quindi, dal 1° luglio al 30 settembre i negozi saranno aperti fino alle 20.30; particolari esigenze dei consumatori saranno soddisfatte con una riorganizzazione di eventuali consegne a domicilio. Le informazioni specifiche degli orari di apertura dei singoli negozi saranno ampiamente divulgate sia nelle sedi delle attività che tramite media e social a cura del coordinamento.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

galleria“Un disagio non aver programmato i lavori per tempo, danno agli operatori turistici”
“Fondamentale accelerare l’iter per completare la Superstrada del Gargano”

MATTINATA “La stagione turistica è iniziata e l’ANAS cosa fa? Chiude le gallerie tra Mattinata e Vieste. Questi lavori si potevano e si dovevano fare prima, ora invece si crea un ulteriore disagio che si aggiunge a quelli già gravissimi causati al comparto turistico dall’emergenza coronavirus”. E’ Michele Bisceglia, candidato sindaco di Mattinata per “Noi Comunità”, a commentare con queste parole l’annuncio dell’ANAS. Dalle ore 8 di lunedì 6 alle ore 19 di venerdì 10 luglio, la Strada Statale 688 di Mattinata sarà chiusa dal chilometro 3+00 al chilometro 9+935, con deviazione del traffico veicolare sulle SS 89 e SP 53. I lavori di efficentamento energetico e per l’installazione di nuovi quadri di comando riguarderanno le gallerie San Benedetto, Papone e Sperlonga. “Una migliore programmazione degli interventi avrebbe evitato che i lavori portassero alla chiusura delle gallerie proprio in questo momento, cioè proprio quando il settore turistico e i suoi operatori stanno facendo di tutto per recuperare almeno in parte le perdite subite causa Covid-19 e rilanciare una stagione che si presenta delicata e complessa”, ha aggiunto il candidato sindaco Michele Bisceglia. “Il Gargano è il primo motore turistico della Puglia e, come tale, ha un valore strategico per la crescita di tutta la regione”, ha dichiarato Bisceglia. “Anche per questo vanno evitati errori come quello di calendarizzare in piena estate dei lavori che potevano essere certamente anticipati. Strade, sistema dei trasporti e infrastrutture sono fra le priorità non solo di Mattinata ma di tutta l’area garganica. A questo proposito, troviamo incoraggianti le notizie che riguardano i passi in avanti compiuti dall’iter per il completamento della Superstrada del Gargano da Vico del Gargano a Vieste e Mattinata. L’auspicio è che governo e Regione Puglia possano trovare la quadra nel più breve tempo possibile, così da ultimare un’opera che permetterà alle diverse aree del Gargano di essere collegate tra loro”, ha concluso il candidato sindaco di Mattinata sostenuto da Noi Comunità.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

cia
Lettera al presidente Pasquale Pazienza per invitarlo a farsi promotore di un avviso pubblico
Le aziende agricole, dotate tramite bando di serbatoi, potrebbero essere sentinelle del pericolo

Un avviso pubblico per il coinvolgimento delle imprese agro-zootecniche nell’importante attività di prevenzione incendi nel territorio: è la proposta lanciata da CIA Agricoltori Italiani Capitanata. Il presidente provinciale Michele Ferrandino ha scritto al presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza per chiedergli di farsi promotore dell'iniziativa.
"Come a Lei noto, purtroppo il nostro territorio è vittima di incendi legati all’orografia e ai cambiamenti climatici in atto, fenomeno in aumento esponenziale durante la stagione estiva - si legge nell'incipit della missiva - L’incendio ferisce profondamente l’immagine di un territorio e delle comunità locali, arrecando danni dal valore inestimabile all’ambiente e al territorio".
Da qui l'idea di emanare un bando per coinvolgere gli agricoltori, sentinelle del territorio e di eventuali pericoli, per la stagione corrente. La proposta è argomentata da un'ipotesi operativa: "L’Ente Parco da Lei presieduto potrebbe acquistare e concedere in comodato alle aziende agro-zootecniche serbatoi idrici per l’attività di ricarica dei mezzi antincendio per l’intero periodo estivo - scrive il presidente CIA Capitanata - Le imprese agro-zootecniche, munite di serbatoio, garantirebbero l’accesso h24 in un punto aziendale facilmente accessibile. Inoltre, le stesse munite di aratro a dischi, garantirebbero fasce tagliafuoco e attività di avvistamento di incendi dalle ore 5 alle ore 20".

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)