Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online

Primo piano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

 logoPD

"Evidente il diffuso malessere interno all'azienda. Quali sono le ragioni? E quali i programmi del CdA per risolvere i problemi che svalorizzano Ataf SpA?"
Dichiarazione dei consiglieri comunali Pasquale Dell'Aquila (capogruppo) Lia Azzarone, Francesco De Vito, Michele Norillo e Annarita Palmieri

La dichiarazione dello stato di agitazione del personale di Ataf SpA, prima avanzata e poi ritirata dai sindacati, ha fatto emergere l'esistenza di un diffuso malessere all'interno dell'azienda probabilmente determinato dall'insorgere di tensioni e divergenze tra lavoratori e Consiglio di Amministrazione sul futuro dell'azienda di proprietà comunale.
Sono diversi i problemi da affrontare e risolvere in vista del bando con cui, il prossimo anno, si dovrà assegnare il servizio di trasporto pubblico urbano ora svolto 'in house'.
I più strategici li abbiamo focalizzati nell'interrogazione al sindaco con cui chiediamo che il Consiglio comunale sia messo a conoscenza dei contenuti dei piani di riorganizzazione del servizio e del personale di cui, finora, abbiamo letto su giornali e siti. Quali sono gli obiettivi e quali i percorsi attuativi ipotizzati dal CdA? Quali sono le ragioni della contrapposizione con i sindacati? Quale ruolo aziendale e politico svolge il vice presidente fresco di nomina e per conto di chi lo svolge?
Purtroppo, i fatti testimoniano la persistenza dei problemi funzionali: autobus che si fermano, corse che saltano, perdita di appeal e d'incassi del servizio pubblico. A tutto questo come si pone rimedio? C'è una strategia operativa e finanziaria che non svalorizzi ulteriormente Ataf SpA?
Infine, con l'interrogazione segnaliamo il probabile insorgere di un altro problema: la redditività della sosta a pagamento. I molteplici e non sempre chiari interventi sulla mobilità urbana hanno determinato l'ulteriore riduzione delle 'strisce blu' i cui proventi sono incassati da Apcoa Parking Italia SpA e girati ad Ataf SpA. È stata già registrata una riduzione degli introiti, al netto del periodo di sospensione del pagamento durante il lockdown? Quanto influisce sul bilancio di Ataf SpA e quanto influirà sull'appetibilità del servizio da mettere a bando per il 2021 e gli anni successivi?
Il prossimo anno sarà decisivo per la sopravvivenza stessa della gloriosa società di trasporto pubblico urbano e il Consiglio comunale non può essere posto ai margini di scelte che attengono alla programmazione e incidono direttamente tanto sulla qualità della vita dei foggiani che sui livelli occupazionali aziendali.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

uni
La singolare iniziativa per contribuire a contrastare la pandemia Covid-19 ad opera di 6 giovani innovatori baresi, promossa dal Settore di Igiene del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Unifg e patrocinata dall’Università degli Studi di Foggia.
Le mani sono il ponte levatoio tra noi e il Mondo. Contengono la fatica, il calore, il contatto con gli altri e rappresentano il primo contatto con il mondo che ci circonda. Le mani, come abbiamo imparato in questi mesi, sono anche un pericolosissimo ricettacolo di batteri e virus ed è per questo che l’igiene delle mani rappresenta il primo strumento di prevenzione individuale contro la propagazione epidemica.
A supporto di questa tesi, nasce SOAPP, l’app che ti aiuta a mantenere le mani pulite.
Basta impostare l’intervallo orario e la frequenza di tempo per far partire un avviso che ricorda di portare le mani al lavandino, con un tutorial che guida, passo dopo passo, nelle fasi del lavaggio e nei tempi consigliati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Il progetto SOAPP, ora disponibile negli store, è stato presentato al pubblico in data 5 maggio u.s., in occasione della Giornata mondiale per l’igiene delle mani, indetta ogni anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nell’ambito della campagna "Cure pulite sono cure più sicure".
L’applicazione mobile è stata ideata da Fabio Ciniero, Antonio De Feo, Guglielmo Giannini, Vincenzo Lorusso, Leonardo Martinelli e Vincenzo Musolino, sei giovani innovatori baresi, under 30 che dichiarano: “Utilizzare SOAPP è uno straordinario gesto verso la comunità, che aiuta a contrastare la diffusione di virus e batteri, proteggendo te e chi ti sta intorno”.
Soapp è stata promossa dal Settore di Igiene del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Unifg e ha ricevuto il patrocinio dell’Università degli Studi di Foggia.
“L’iniziativa si allinea perfettamente alla strategia Unifg volta, sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria Covid-19, a diffondere soluzioni e informazioni scientifiche – ha dichiarato il Rettore dell’Università di Foggia, prof. Pierpaolo Limone -. La promozione di uno stile di vita orientato alla prevenzione è stata, infatti, sempre al centro di tutte le scelte intraprese e condivise con la prof.ssa Rosa Prato, ordinario di Igiene e punto di riferimento per le attività di sorveglianza epidemiologica e controllo dell’Azienda Policlinico “Ospedali Riuniti” e della ASL di Foggia. Su tale orientamento, abbiamo, quindi, accolto immediatamente l’idea di sostenere un’importante ed efficace iniziativa come SOAPP”.
È possibile scoprire di più su http://soapp.it e scaricarla su:
 App store: https://soapp.it/download-app.html
 Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.soapp
Per maggiori informazioni
https://www.unifg.it/notizie/nasce-soapp
https://www.youtube.com/watch?v=TK0sXVN3LEM

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

biccari
Il Comune di Biccari emetterà dei voucher di Comunità, ovvero dei buoni sconto per i turisti, a tutti gli effetti dei veri e propri soldi complementari, che potranno essere spesi solo sul territorio comunale e convertibili in euro fino al maggio 2021. Questo servirà ad incentivare il turismo e sostenere l’economia locale nella fase post lockdown. Il nome di questi buoni sconti sarà: Bic, Buoni di Incentivo Comunitario.
Tramite una prenotazione online, da lunedì 15 giugno i Bic da 5, 10 o 20 euro, saranno messi a disposizione di ospiti e turisti, per essere utilizzati come buoni sconto in bar, ristoranti, pizzerie, B&B, Case sugli Alberi. Gli operatori locali che incasseranno i buoni potranno utilizzarli a loro volta presso tutti gli esercizi commerciali ed artigianali del paese, ditte, professionisti. L’accettazione dei Bin in alternativa agli euro sarà sempre su base volontaria. Alla data di scadenza i detentori potranno convertire i Bic in euro presso il Municipio oppure utilizzarli, per esempio, per il pagamento di altri servizi pubblici come la mensa scolastica.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

miglio1

 

ALTA VELOCITA’ ADRIATICA: IL SINDACO MIGLIO SOTTOSCRIVE LA PROPOSTA DEL MINISTRO FRANCESCHINI.

Anche il Sindaco di San Severo Francesco Miglio ha sottoscritto la proposta del Ministro dei Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini, per favorire l'Alta Velocità sulla dorsale Adriatica - con l’ambizioso obiettivo di collegare la città di Trieste a quelle di Catania e Palermo - spostando i binari dalla linea costiera alle vie dell'entroterra.
L’idea è quella di un’alta velocità spostata all’interno, accanto alla direttrice autostradale con la vecchia linea ferroviaria in disuso in grado di diventare in questo modo la più lunga pista ciclabile d’Europa sul mare spostando conseguentemente la ferrovia a monte dell’autostrada
“L’idea del Ministro Franceschini – dichiara il Sindaco Miglio – ha raccolto consensi diffusi e appoggi istituzionali trasversali. Oggi la dorsale adriatica non dispone di un vero e proprio piano per l’Alta Velocità come, viceversa, accade lungo la linea tirrenica, che ha ricevuto impulso sotto il profilo di crescita sociale e di opportunità economiche per quelle zone. E’ una proposta importante, che merita di essere sostenuta, un piano lungimirante che può collegare l’Italia da nord a sud e che mi auguro possa trasformarsi in progetto al più presto”.


l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

logoPDConsiglio comunale. "Landella sfregia l'istituzione comunale con la complicità di Iaccarino, mentre Foggia precipita nella crisi economica e sociale"

Dichiarazione del segretario cittadino del Partito Democratico di Foggia, Davide Emanuele, e dei consiglieri comunali Pasquale dell'Aquila, Lia Azzarone, Francesco De Vito, Michele Norillo e Annarita Palmieri

Franco Landella sfregia l'istituzione comunale con la complicità esplicita di chi, il presidente del Consiglio comunale Leonardo Iaccarino, ha prima offeso e poi svenduto una funzione di garanzia democratica.

Oggi è stato pubblicamente sancito che il centrodestra è totalmente succube del sindaco e che tanto gli uni che l'altro usano la più importante istituzione cittadina per regolare conti personali e interessi elettorali.

Oggi, a Palazzo di Città, è stata messa in scena una farsa che nulla ha a cha fare con la politica e con il mandato elettorale ricevuto dai cittadini.

Perché mentre sindaco, presidente del Consiglio comunale e consiglieri hanno polemizzato e litigato la città è precipitata nella sua peggiore crisi sociale ed economica.

Continuano ad aumentare le persone che non riescono a mettere il piatto a tavola così come le serrande che restano chiuse. La disoccupazione cresce e nessuno a Palazzo di Città sembra preoccuparsene. La criminalità, organizzata e non, continua a predare e tutti i documenti e tutte le parole dei mesi scorsi sono rimasti lettera morta.

La città continua ad essere sporca e buia. Le strade continuano ad essere dissestate. I servizi comunali continuano ad essere inefficienti.

Nulla è cambiato in positivo tranne, forse, la relazione tra Franco Landella e Leonardo Iaccarino, oggi nuovamente sodali chissà per quale magnifica battaglia in favore della città.

Certo, il sindaco dirà alla città che è sempre e tutto colpa del centrosinistra che ha governato Foggia o della Regione Puglia o del Governo o di chissà quale flagello biblico.

Perché è sempre responsabilità di altri, mai sua nonostante i 6 anni trascorsi a cercare di governare Foggia senza riuscire a risolvere uno solo dei problemi che cittadini denunciano quotidianamente.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)