Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 260 visitatori e nessun utente online

Primo piano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

biccariDal 4 settembre, press tour e ospiti da tutta Italia per scoprire “la Puglia di montagna”
Nell’itinerario ci sono anche Alberona, Castelluccio Valmaggiore e Celle di San Vito

BICCARI Giornalisti e blogger dormiranno sugli alberi, nelle casette costruite nel bosco di Biccari, e nella bubble room, la “stanza trasparente” posta nel cuore del Parco Avventura biccarese. Pernotteranno a Biccari dal 4 al 9 settembre 2019, visiteranno il paese, e faranno tappa anche ad Alberona, Castelluccio Valmaggiore e Celle di San Vito: sono i blogger e i giornalisti che arriveranno da tutta Italia per il press tour “Natura in Festa”, promosso dal Comune di Biccari e finanziato dalla Regione Puglia grazie al Programma Operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 "Attrattori culturali, naturali e turismo", Asse VI - Tutela dell'ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali - Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.
LE CASE SUGLI ALBERI. Ne ha parlato anche il Corriere della Sera, nei giorni scorsi: in Italia, sono sempre più apprezzati i soggiorni turistici alternativi e, anche in questo senso, Biccari è all’avanguardia, perché dà la possibilità di dormire nelle casette di legno costruite sugli alberi e nella bubble room, una vera e propria stanza nel cuore del bosco, col “tetto” trasparente, per essere a diretto contatto con la natura e le stelle.
PUGLIA DI MONTAGNA E FORESTE. Che in Puglia ci siano montagne e foreste è un dato ancora poco conosciuto. I Monti Dauni contano la cima più alta della regione, con i 1152 metri del Monte Cornacchia, e oltre 10mila ettari di boschi. E’ una Puglia per molti versi inedita. L’obiettivo è di promuoverla, farla conoscere, così da ampliare ulteriormente un’offerta turistica che sta già incoronando l’antica e la moderna Apulia quale regione più attrattiva d’Italia. Per consolidare e migliorare i risultati straordinari degli ultimi anni, i Monti Dauni sono forse la migliore risorsa pugliese. Biccari sta facendo un lavoro eccezionale, con riconoscimenti unanimi soprattutto per il successo che stanno ottenendo il Parco Avventura e tutta l’area che si sviluppa attorno al Lago Pescara.
UNA TERRA DA FAVOLA. Ci troviamo nelle aree interne della provincia di Foggia, a più di 100 chilometri dal promontorio del Gargano e dalle sue coste. Sembra la terra delle favole. I Monti Dauni, che si addicono a chi ama scoprire tesori nascosti più che gettarsi sulle rotte del turismo di massa, detengono una serie di primati curiosi e significativi: è il pezzo di Puglia con la maggiore densità boschiva della regione; quello con la maggiore concentrazione di riconoscimenti di qualità turistico-ambientale.
I Monti Dauni sono un’area che conta 30 comuni (con Lucera, il centro più grande e “Città d’Arte”), poco più di 100mila abitanti, oltre 500 tra chiese, siti d’interesse comunitario e musei etnografici, 15 paesi certificati con marchi di qualità turistico-ambientali. I fiumi, i laghi, le riserve faunistiche di quest’area dell’entroterra rappresentano un unicum ambientale preziosissimo, un vero e proprio giacimento di biodiversità da salvaguardare e da promuovere. L’obiettivo del press tour è quello di consolidare l’area naturalistica del Lago Pescara e del Monte Cornacchia quale nuova destinazione turistica per chi ama vivere il bosco, fare trekking, mountain bike, tiro con l’arco, orienteering, attività dedicate alla scoperta della natura.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesanseveroIl Sindaco avv. Francesco Miglio, l’Assessore all’Igiene Urbana Felice Carrabba e l’Assessore con delega alla Polizia Locale ing. Luigi Montorio hanno annunciato che sono ripresi questa mattina i controlli per fronteggiare efficacemente il triste fenomeno dell’abbandono dei rifiuti solidi sul territorio urbano ed extraurbano della Città di San Severo. D’intesa tra gli uffici comunali, l’Azienda Buttol ed il Corpo di Polizia Locale si stanno effettuando controlli al fine di contrastare il triste fenomeno dell’abbandono di sacchetti di rifiuti lungo le strade: già tante le azioni intraprese nel corso della mattinata, che naturalmente proseguiranno anche per i prossimi giorni e le prossime settimane. 

“Nel mentre va subito sottolineato – dichiarano dall’A.C. - che la gran parte dei nostri concittadini dimostra uno spiccato senso di civiltà per il corretto conferimento dei rifiuti, dall’altra occorre evidenziare che vi sono ancora cittadini che, ad anni dall’introduzione del servizio <<porta a porta>>, lasciano ed abbandonano i propri rifiuti per strada, sia del centro storico, sia delle periferie che naturalmente delle strade extraurbane. I controlli saranno continui e costanti ed i trasgressori, ove individuati, saranno sanzionati a norma di Legge. Da questo punto di vista vi sarà TOLLERANZA ZERO nei confronti dei trasgressori”.
Durante i controlli vengono sanzionati i cittadini che non osservano le disposizioni per la raccolta differenziata.
Dai controlli effettuati in mattinata sono state elevate n.09 sanzioni per il mancato rispetto del Regolamento di Igiene Urbana.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

IMG 20190827 195825
Il consigliere comunale Francesco De Vito presenta un'interrogazione al sindaco

Piazze e strade al buio sono meno sicure, quindi meno vivibili: è tempo che l'Amministrazione comunale affronti e risolva questo problema. Proprio per sollecitare l'intervento ho presentato un'interrogazione al sindaco.
Praticamente ogni giorno ricevo segnalazioni dai cittadini che debbono fare i conti con questo grave disservizio: a piazza Aldo Moro e piazza Malvadi, dove i giardini pubblici sono scarsamente illuminati; su tratti consistenti di viale Ofanto, compreso il parchetto di via don Luigi Sturzo); su tratturo Castiglione, via Bari, viale Giuseppe Di Vittorio, compresa piazza Puglia. E non credo che questo elenco sia esaustivo.
Ritardi ed errori commessi nei 5 anni precedenti fanno parte del passato; ora i cittadini hanno diritto ad ottenere strade, piazze, giardini pienamente percorribili e fruibili, migliore funzionalità, ripristino di tutti i punti luce non funzionanti, riduzione dei consumi energetici e incremento della sostenibilità ambientale.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

orsaraNel numero di settembre 2019, reportage di 6 pagine sul mensile dei camperisti italiani

ORSARA DI PUGLIA Plein Air, il mensile più letto in assoluto dai camperisti italiani, nel numero di settembre, in edicola da oggi e per tutto il mese, ha dedicato uno speciale a Orsara di Puglia e ai Monti Dauni, con approfondimenti, foto e numeri utili su Orsara, Deliceto, Accadia e Bovino. Il reportage è firmato da Fabrizio Ardito che, in 6 ampie pagine, fa compiere ai lettori un vero e proprio viaggio nel cuore dei Monti Dauni meridionali, fra boschi e borghi, illustrando anche attraverso splendide fotografie l’immenso patrimonio storico, architettonico, culturale e ambientale dell’entroterra foggiano. Il titolo del reportage è “In cima all’Apulia”. Lo speciale è richiamato con grande evidenza anche sulla copertina del numero 566 di Plein Air. Per quanto riguarda Orsara, il mensile dei camperisti italiani mette in rilievo la Grotta di San Michele, la ricchezza e l’eccellenza dell’enogastronomia locale e la storia del paese, oltre agli indirizzi e ai recapiti utili per organizzare una sosta e una visita nel borgo utilizzando spazi e strutture a disposizione. “Dal 2010”, ha spiegato il sindaco orsarese Tommaso Lecce, “Orsara di Puglia è stata insignita del titolo di ‘Comune amico del turismo itinerante’ dall’associazione nazionale Unione Club Amici, una rete che unisce 108 gruppi italiani di camperisti. Ogni anno, centinaia di famiglie e gruppi di persone amanti del turismo itinerante arrivano a Orsara di Puglia soprattutto dalla primavera in poi, per partecipare a eventi come la Festa del Vino e la Notte dei Fucacoste. Ogni 1 novembre, tra l’area camper service e gli altri spazi a disposizione, Orsara ospita moltissimi camper provenienti non solo da ogni parte d’Italia ma anche da diversi paesi europei”, ha ricordato Tommaso Lecce. “Le certificazioni di qualità che abbiamo ottenuto e confermato nel corso degli anni sono certamente un impulso positivo che continua a generare interesse nei confronti del nostro borgo”. Il sindaco si riferisce alla Bandiera Arancione del Touring Club, assegnata al paese nel 2010 e confermata con cadenza biennale negli anni a seguire, ma anche all’inserimento nel novero delle Cittaslow, nella Rete Italiana di Cultura Popolare, al conferimento di Comune Amico del Turismo Itinerante, alla Bandiera Verde per l’Agroalimentare, assegnata da CIA Agricoltori Italiani, e ai Quality Awards della Rete Asel. Oltre all’omaggio di Plein Air, quest’anno Orsara di Puglia è stata celebrata anche sul piccolo schermo, con un video-reportage mandato in onda ieri da La 5 nel corso della trasmissione dedicata a Miss Universe Italy. Le immagini sono state girate recentemente durante una visita della carovana della kermesse nel ‘paese dell’Orsa”. Alcune delle donne più belle del mondo hanno visitato il borgo e ammirato alcuni dei suoi luoghi d’interesse storico, culturale e architettonico, apprezzandone le vie di pietra, gli archi, le piazze, i palazzi storici e lo splendido complesso abbaziale. Le miss sono state ospiti di Orsara e hanno apprezzato la cucina dello chef orsarese Peppe Zullo. Una troupe di “Miss Universe Italy” ha documentato le fasi salienti della giornata per realizzare il video trasmesso domenica 1 settembre.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

IMG 20190827 195841IMG 20190827 195825

IMG 20190827 195934IMG 20190827 200037

IMG 20190827 200042 IMG 20190827 200054

Salve redazione di laprovinciadifoggia, volevo segnalarvi questa "mancanza amministrativa" da parte del Comune di Foggia.
Come potete vedere dalle immagini inviatevi, si evince che nelle zone di via: Fratelli Biondi, nel parco adiacente e di via Marinaccio, siamo completamente al buio.
Qui vi è un parco dove giocano i bambini, o meglio dove dovrebbero giocare ma, senza luce è quasi impossibile, visto che ormai andiamo in contro all'autunno e alle 19:30 è già quasi buio.
A maggior ragione, dopo l'episodio del morso di vipera accaduto in un altro parco cittadino sempre a Foggia, non siamo sicuri.
Ora sono passati 6 anni dal voto ed il sindaco è stato rinominato, e non ci accontentiamo più della propaganda elettorale che la colpa è del Centro-Sinistra, se in città ci sono queste mancanze.
Crediamo al fatto che ha nessuno importi la qualità della vita della nostra città. Non possiamo vivere al buio, in una città che vorrebbe farsi rispettare ma, forse hanno ragione quelli che da questa città scappano!

Noi invece viviamo qui e vorremmo più rispetto, non per i delinquenti ma per la gente onestà.
Non ci vuol poi così tanto a far fare un salto di qualità ad una città che è in zona retrocessione, basta davvero poco.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)