Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 294 visitatori e nessun utente online

Attualità

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

logoPDIl PD foggiano rilancia la proposta programmatica avanzata già 2 anni fa

Ridurre il limite di velocità a 30 chilometri orari sulle strade urbane e investire nella sicurezza stradale è un obiettivo che anche la città di Foggia deve perseguire con investimenti specifici e azioni di comunicazione e sensibilizzazione rivolte ai cittadini.
È una proposta che il Partito Democratico avanzò subito dopo la fine del lockdown del 2020 con l’intento di utilizzare quel fattore di crisi come un’opportunità di evoluzione delle nostre abitudini, non tutte e non sempre positive, in fatto di mobilità.
Da allora, indubbiamente, è aumentata la circolazione di biciclette e monopattini, al pari della mobilità pedonale, in una città in cui è aumentata l’estensione delle piste ciclabili a scapito delle aree di sosta e senza che siano state adottate misure specifiche di integrazione tra le diverse forme di mobilità. Creando, in non pochi casi, l’effetto paradossale di rendere più insicure e caotiche le arterie di maggior traffico.
Quanto proposto nel 2020 dal Partito Democratico, e snobbato dall’Amministrazione Landella e dal Consiglio comunale a maggioranza centrodestra, era, ed è, in linea con la strategia europea di incremento della sicurezza stradale e della sostenibilità ambientale della mobilità urbana, come dimostrano le scelte di Parigi e Berlino, che anche in Italia inizia a fare breccia, vedi l’esempio di Bologna.
Una strategia che si fonda sulla riduzione del limite di velocità e l’investimento in infrastrutture di contenimento della velocità stessa: attraversamenti pedonali segnalati a raso soprelevati rispetto al manto stradale, autovelox sulle circonvallazioni interne, fototrappole ai semafori anche pedonali, videocamere dedicate, incremento dei controlli, ecc.
In più, a Foggia abbiamo bisogno di un serio e organico piano di manutenzione straordinaria delle strade, perché non basteranno certo i fondi della Regione Puglia a restituire piena percorribilità e sicurezza a nastri d’asfalto corrosi e bucati.
Pretendere un simile intervento dalla Commissione straordinaria non è realistico, scegliere di realizzarlo dopo la fase commissariale è un impegno programmatico che il Partito Democratico assume fin da ora.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

ciaNella sede dell’organizzazione Annamaria Fallucchi, Carla Giuliano, Giandiego Gatta e Gisella Naturale
Sede CUN grano a Foggia, questione rifiuti e sicurezza, le spine della nuova Politica Agricola Comunitaria
Strapotere di GDO e parte industriale, impoverimento delle imprese agricole, i danni da fauna selvatica

FOGGIA La filiera del grano duro e la questione ancora ‘appesa’ della CUN (Commissione Unica Nazionale) a Foggia; la necessità di alcuni aggiustamenti per la nuova PAC; lo stato generale di tutti i settori dell’agricoltura di Capitanata e la necessità di misure e riforme per aiutare i produttori in questo momento di crisi e rilanciare tutto il comparto. Sono questi i temi al centro dell’incontro di ieri, lunedì 7 novembre 2002, tra i vertici provinciali di CIA Agricoltori Italiani Capitanata e i parlamentari foggiani che hanno risposto all’invito al confronto formulato nei giorni scorsi dall’organizzazione sindacale agricola. Nella sede di CIA Capitanata, in via Piave, erano presenti la senatrice Annamaria Fallucchi (Fratelli d’Italia), la deputata Carla Giuliano (Movimento 5 Stelle), il deputato Giandiego Gatta (Forza Italia) e la senatrice Gisella Naturale (Movimento 5 Stelle). “La risposta dei parlamentari foggiani al nostro invito è stata molto positiva”, ha dichiarato Angelo Miano, presidente di CIA Capitanata. “Gli altri parlamentari della provincia non hanno potuto partecipare per impegni già assunti. Agli esponenti foggiani di Camera e Senato abbiamo illustrato la situazione di difficoltà e le esigenze di rilancio di tutti i settori dell’agricoltura dauna”. Un invito a collaborare nell’interesse di un comparto che, nel Foggiano, rappresenta uno dei principali motori di sviluppo economico e occupazionale. Il rincaro della bolletta energetica e il rialzo dei costi per gasolio e materie prime stanno mettendo in gravissime difficoltà centinaia di aziende agricole, zootecniche, florovivaistiche e agrituristiche. A questo tipo di criticità, si aggiunge l’annosa questione dello squilibrio di forze tra chi impone valori al ribasso per le produzioni agricole (GDO e parte industriale) e i produttori agricoli che vedono sempre più erodere la redditività delle loro colture, anche quelle che rappresentano vere e proprie eccellenze. “Ai parlamentari del territorio abbiamo chiesto di adoperarsi per favorire l’attuazione di una serie di misure e di riforme che sostengano realmente, e in modo più efficace e concreto, un rilancio dell’agricoltura come primo asse di sviluppo per la Capitanata e per l’intera regione”. Le questioni su cui intervenire sono molte: il lavoro e la manodopera in agricoltura, la pressione fiscale e la zavorra di una burocrazia inefficiente, l’accessibilità del credito e del sistema assicurativo, le opere per il fabbisogno irriguo, il dramma della criminalità che taglieggia, terrorizza e deruba gli agricoltori, l’emergenza dei rifiuti sversati dalle mafie nelle campagne, senza dimenticare il problema dei danni da fauna selvatica.
“Ai parlamentari foggiani, oltre alla piattaforma CIA di proposte per l’agricoltura, sono stati consegnati due documenti”, ha aggiunto Nicola Cantatore, direttore di CIA Capitanata. “Nel primo, che riguarda la filiera cerealicola, chiediamo alcune cose precise: la quotazione della semola realizzata esclusivamente con grano duro italiano; l’avvio immediato della programmazione a suo tempo prevista con “Granaio d’Italia”; che la quotazione del grano duro dovrà essere ‘franco arrivo al mulino’; e, infine, che la fase sperimentale della CUN lasci il posto alla definitiva istituzione della sede a Foggia”. Il secondo documento, invece, è incentrato su aspetti tecnici della PAC, la nuova Politica Agricola Comunitaria, che suscitano più di una perplessità e sui quali il Parlamento italiano è chiamato a farsi sentire nel rapporto con l’Europa. A questo proposito: CIA chiede di tornare al sistema delle rotazioni triennali per i terreni coltivati; ritiene che i vincoli europei per incrementare la biodiversità siano un freno inutile per l’Italia, ‘regina’ mondiale della biodiversità; giudicati eccessivi, non graduali e nel breve e medio periodo dannosi per la produttività anche i nuovi limiti imposti all’uso dei fitofarmaci. Un intero paragrafo, poi, è dedicato alla “condizionalità sociale” e alle norme che, anziché operare una semplificazione per le aziende, aumentano rischi e impegni che già gravano sulle stesse.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

differenziataAL VIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PRESSO LE ISOLE ECOLOGICHE INFORMATIZZATE DI VIA CARLI E PIAZZA DEL PAPA.

Inizia la raccolta differenziata presso le isole ecologiche informatizzate nel Comune di San Severo fornite dalla Ditta di Igiene Urbana “GEMA”.

“Il conferimento è gratuito – dichiara l’Assessore all’Ambiente Mariella Romano - sarà sufficiente ritirare la tessera magnetica presso l’Ufficio Ambiente del Comune di San Severo in Via Martiri di Cefalonia muniti di Codice Fiscale e numero TARI, dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e nelle giornate di lunedì e mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 17.00. Per conferire in maniera corretta ci si potrà avvalere dei pannelli illustrativi che indicano la tipologia dei rifiuti. Conferire è molto semplice, basta avvicinarsi con i rifiuti selezionati al bocchettone metallico, premere il pulsante rosso, attendere la sua apertura, conferire il rifiuto, allontanarsi ed attendere la chiusura del bocchettone. Le isole ecologiche sono videosorvegliate dall’interno e dall’esterno, tali da consentire un controllo della qualità del rifiuto conferito. I dati contenuti nella tessera magnetica saranno utili per poter usufruire di benefit presso i centri commerciali della nostra Città che aderiranno alla convenzione posta in essere dal Comune di San Severo”.
Le isole ecologiche sono poste in via Mario Carli e Piazza del Papa.


Il Responsabile Ufficio Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

libri

Lo comunicano l’assessore alla cultura Anna Maria Torelli con Carla Antonacci e l’assessore ai servizi sociali Agata Soccio. “ Abbiamo inteso realizzare un accordo con la B.I.I. Onlus di Treviso per realizzare all’interno dei locali del Palazzo della Cultura una Biblioteca Specifica per Ipovedenti”.
Partendo dalla consapevolezza che il libro ha una valenza fondamentale per la crescita spirituale della persona e che la lettura è e deve essere un piacere che permette l’accesso all’istruzione, all’informazione e alla cultura, l’Amministrazione Comunale ha inteso fare valere tale diritto per tutti.
Il Sindaco di Apricena, Ing. Antonio Potenza ha accolto tale iniziativa: “Sappiamo che per molti anziani, affetti da disturbi della vista legati all’età e per alcuni giovani con minorazioni visive, spesso, il piacere della lettura diventa una vera e propria utopia. Prestissimo, invece, tutti loro potranno leggere in completa autonomia, grazie ai libri a grandi caratteri messi a disposizione gratuitamente nella biblioteca.
“A tale fine-aggiungono gli amministratori- programmeremo anche una serie di laboratori per promuovere questo importante progetto”.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesanseveroCOMUNE DI SAN SEVERO: ULTERIORI FINANZIAMENTI PER INTERVENTI DI RIGENERAZIONE URBANA.

Con Decreto del 19 ottobre 2022, il Ministero dell’Interno ha concesso al Comune di San Severo ulteriori finanziamenti per interventi di rigenerazione urbana.
“Siamo davvero soddisfatti per gli avvenuti finanziamenti – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio, il Vice Sindaco Salvatore Margiotta e l’Assessore ai Lavori Pubblici Luigi Montorio – che premiano la progettualità elaborata e presentata dalla tecnostruttura del Comune di San Severo e dall’A.C. Si tratta di una serie di finanziamenti che contribuiranno a migliorare la viabilità del centro storico con particolare riferimento ai nostri preziosi beni culturali e di interventi che ci consentiranno di mettere a norma le sale del Teatro Verdi e l’ex Teatro Real Borbone”.
Gli interventi finanziati sono:
Intervento 1) Completamento dell'adeguamento alle norme di prevenzione incendi e restauro della "Sala concerti" e delle "Sale polivalenti" del Teatro Comunale "Giuseppe Verdi" - € 350.000,00.
Intervento 2) Intervento di restauro e messa a norma ex Teatro Real Borbone - € 2.817,499.
Intervento 3) Riqualificazione della rete di connessione tra i beni culturali della Città Antica mediante rifacimento del basolato - IV lotto funzionale - Via San Severino - Via Angelo Fraccacreta - Via Zannotti - Vico Vescovado - Vico Mustacci - Via De Girolamo - € 903.665.
Intervento 4) Riqualificazione della rete di connessione tra i beni culturali della Città Antica mediante rifacimento del basolato - I lotto funzionale - Corso Vittorio Emanuele - Corso Garibaldi (fino al Teatro comunale) - Via Santa Lucia - Via Daunia - Via Roma - € 928.836.
Il decreto ministeriale inoltre prevede: per le opere il cui costo è inferiore a 2,5 milioni di euro l’affidamento dei lavori deve avvenire entro quindici mesi; per le opere il cui costo è superiore a 2,5 milioni di euro l’affidamento dei lavori deve avvenire entro venti mesi, pena revoca del finanziamento.

Il Responsabile Ufficio Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)