Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 437 visitatori e nessun utente online

Attualità

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

Parlare di imprenditoria in un momento difficile come quello che sta vivendo il nostro paese a causa della crisi sanitaria da Covid-19 può sembrare un azzardo. Eppure non è così. Ci sono tanti giovani, e non solo, che desiderano avviare una loro attività imprenditoriale e che sono alla ricerca di qualche aiuto da parte dello Stato

restoalsud

Quali sono gli strumenti che il Governo italiano ha pensato per venire incontro a questa esigenza? Tra i bandi più famosi c'è, senza dubbio, Resto al Sud

Il bando Resto al Sud è già noto e utilizzato, dato che sono tanti anni che viene riconfermato. La novità 2021 è l'ampliamento della platea dei possibili beneficiari. Adesso si può accedere al bando se si è under 56 e se si vive al Sud, così come espressamente richiesto.

Una bella novità non solo per i giovani imprenditori che trovano anche quest'anno un valido supporto per poter realizzare i propri sogni e le proprie ambizioni lavorative. Avendo aumentato il limite d'età viene data anche a tantissime persone over 50 la possibilità di trovare o ritrovare la propria strada e la propria indipendenza lavorativa ed economica.

Conoscere da vicino il  bando Resto al Sud, anche grazie a delle guide approfondite come quelle di Contributi PMI, aiuta a capire se si tratta dello strumento più consono per dare una spinta al proprio futuro. Di sicuro sono tante le persone che coglieranno la palla al balzo, sfruttando un'occasione molto interessante per fare impresa e ricevere un aiuto statale.

Il bando si configura, del resto, come un vero e proprio strumento per superare la crisi ed è anche per questo motivo che è stato potenziato. Nel tempo questo strumento è diventato accessibile anche ai liberi professionisti e anche per gli under 56.

Non solo. La somma di finanziamento a fondo perduto è salito al 50%, mentre la somma rimanente è a tasso zero. Si possono così ottenere fino a un massimo di 200.000 euro per aziende con 4 soci. 

Ricordiamo che Resto al Sud è disponibile in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia  ma anche nelle aree sismiche del Centro Italia e, quindi, in Umbria, Lazio e Marche.

Le domande si inoltra esclusivamente online e, per la precisione, sul sito Invitalia. Sarò necessario scrivere e presentare il proprio progetto e attendere la valutazione dello stesso e la messa in graduatoria. Ad oggi sono stati presentati oltre 18.000 progetti e il numero è destinato a crescere con l'ampliamento della platea.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesanseveroPROSEGUONO I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELLA PISTA CICLABILE “MOBILITA’ DOLCE TRA CITTA’ E CAMPAGNA”.

Proseguono i lavori di realizzazione dell'intervento denominato "Mobilità dolce tra città e campagna": si tratta del primo intervento che prevede in città la realizzazione di tratti di pista ciclabile in sede propria e a doppio senso di circolazione in ambito urbano, oltre a tratti di percorsi ciclabili extraurbani. I lavori hanno avuto avvio da qualche settimana a partire da via Marconi, nei pressi del Liceo Classico "Matteo Tondi", e proseguiranno a breve su via Don Minzoni e via Teresa Masselli, previa riorganizzazione degli stalli di sosta per persone diversamente abili, per le attività di carico e scarico merci e per i parcheggi rosa; verrà inoltre istituita la sosta regolamentata con disco orario (30 minuti) sul lato sinistro di via Don Minzoni e di via Teresa Masselli al fine di assicurare la costante disponibilità di parcheggi per le attività commerciali presenti in zona.
In riferimento alle notizie diffuse nelle ultime ore circa la presenza di pali dell'illuminazione sulla pista ciclabile nel tratto iniziale di Via Marconi, il Dirigente dell'Area Urbanistica e Attività Produttive arch. Fabio Mucilli, nella qualità di Responsabile del Procedimento per i lavori, fa presente che “Si tratta di un cantiere con lavori ancora in corso e che è ovviamente previsto lo spostamento dei pali della pubblica illuminazione al di fuori della sede della pista ciclabile; a lavori ultimati la pista ciclabile sarà libera da ostacoli”.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

panchina 2 copyCARMINE E GIOVANNI VALERIO DONANO ALLA CITTA’ LA PANCHINA DELL’ARCOBALENO IN PIAZZA NICOLA TONDI.

Da qualche giorno nella centralissima Piazza Nicola Tondi, fa bella mostra di se una panchina del colore dell’arcobaleno che ha già catturato la curiosità di tanti concittadini, che ne hanno apprezzato la vivacità e la collocazione.

“L’imprenditore sanseverese Carmine Valerio, proprietario dell’Agenzia di Onoranze Funebri “Padre Pio” – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino - che opera da più di cinquant’anni nel settore delle pompe funebri, insieme a suo figlio Giovanni, ha voluto donare una panchina del colore dell’arcobaleno, per colmare il vuoto lasciato a seguito della rimozione della vecchia baracca sita in Piazza Nicola Tondi, accanto alla Palazzina Liberty: il nostro auspicio, unito a quello dell’Ambasciatrice alla Gentilezza Arcangela De Vivo, è che questa panchina possa simbolicamente rappresentare un nuovo inizio per la nostra città e che ci proietti verso un futuro senza ombre, negazioni e paure. Agli amici Carmine e Giovanni rivolgiamo il ringraziamento dell’intera Amministrazione Comunale per la donazione, simbolo di una comunità che vuole rinascere, invitandoli sin da ora a Palazzo di Città per una pubblica cerimonia, non appena le limitazioni imposte dal perdurare del Covid-19, lo consentiranno”.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

miglio1 

Nella giornata di ieri, il Sindaco Francesco Miglio ha chiesto al Presidente del Consiglio Comunale Ciro Cataneo la convocazione dell’Assise Consiliare per discutere, in seduta monotematica, il seguente accapo:
Impianto di compostaggio su sito ex SAFAB - determinazioni.
Il Sindaco, che si è riservata la facoltà di far pervenire nei termini previsti una proposta di deliberazione da sottoporre al Consiglio Comunale, ha chiesto al Presidente Cataneo che al Consiglio Comunale siano invitati:
- Il Presidente della Giunta Regionale - Michele Emiliano;
- Il Vice Presidente della Giunta Regionale - Raffaele Piemontese;
- L’Assessore Regionale all’Ambiente – Anna Grazia Maraschio;
- L’Assessore Regionale Rosa Barone;
- Il Presidente della Commissione Ambiente - Francesco Paolo Campo;
- Il Commissario AGER - Gianfranco Grandaliano.
Inoltre, in data 22 marzo, con delibera giuntale n. 46, la Giunta Comunale, su proposta dell’Assessore all’Ambiente e Sviluppo Sostenibile Felice CARRABBA, ha deliberato la COSTITUZIONE E FUNZIONAMENTO DEL “COMITATO DI CONTROLLO AMBIENTALE DELLA CITTÀ DI SAN SEVERO” PER AFFRONTARE LA QUESTIONE DELL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO. La Giunta ha approvato la regolamentazione e relativo schema di avviso pubblico – disponibile sul sito del Comune di San Severo www.comune.san-severo.fg.it - per la costituzione e il funzionamento del Comitato di Controllo Ambientale, con quote di rappresentanza esterna, al fine di poter affrontare in maniera non strumentale la questione ambientale dell’impianto di Compostaggio della Città di San Severo, di cui alla Determinazione Settore Ambiente della Provincia di Foggia n° 157 del 31.01.2017, in grado di dare un fattivo contributo in materia di: pianificazione e potenziamento delle strategie per l’incremento della raccolta differenziata; pianificazione di strategie in grado di consentire riduzioni dei costi di smaltimento; elaborazione di piano di spending review per l’intero servizio pianificazione e potenziamento delle strategie per l’incremento della raccolta differenziata; pianificazione di strategie in grado di consentire riduzioni dei costi di smaltimento; elaborazione di piano di spending review per l’intero servizio di igiene ambientale; monitorare ed ottimizzare i processi di smaltimento dei rifiuti.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

orsara
Tommaso Lecce: “Atteniamoci scrupolosamente alle regole della zona rossa”

ORSARA DI PUGLIA Sono soltanto due, a Orsara di Puglia, le persone positive al Covid-19. L’ingresso in zona rossa deciso per tutta la Puglia, dunque, e la campagna vaccinale ormai avviata, potrebbero tenere bassi i numeri dei contagi e addirittura azzerarli nelle prossime settimane. “Dobbiamo cogliere il lato positivo delle restrizioni decise per questi giorni e per le prossime settimane”, ha dichiarato Tommaso Lecce, sindaco di Orsara di Puglia. “Dobbiamo tutti attenerci scrupolosamente alle regole della zona rossa. Faccio appello al senso di responsabilità di tutti i cittadini. Facciamo tutti un ultimo sforzo. Usciamo di casa solo se strettamente necessario per lavoro, per fare la spesa, per esigenze personali di cura oppure di assistenza verso un proprio caro. Evitiamo gli spostamenti e le visite a persone che non facciano parte del nostro nucleo familiare più ristretto, a meno che quelle visite non siano motivate da esigenze di cura, di aiuto e di assistenza. Sul sito del Comune di Orsara di Puglia, sono stati pubblicati gli avvisi contenenti tutte le misure valide da lunedì 15 marzo per contrastare la diffusione del contagio. L’esiguità del numero dei contagiati, nel nostro paese, dimostra che gli orsaresi finora hanno saputo mantenere un comportamento responsabile verso se stessi e verso gli altri. Dobbiamo continuare così anche nelle prossime settimane. Le campagne di screening svolte nei mesi scorsi hanno dato ottimi risultati. Ora dobbiamo proseguire con le vaccinazioni presso il centro vaccini allestito nell’auditorium di via Di Vittorio, dove il 19 marzo cominceremo a vaccinare gli ultra 80enni. Stiamo continuando a svolgere un lavoro serrato e coordinato con le forze dell’ordine, le autorità sanitarie e la Protezione Civile. Per qualsiasi dubbio riguardo al dettaglio delle regole in vigore nella zona rossa, invito tutti a consultare le faq del Governo (http://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638?gclid=Cj0KCQjwi7yCBhDJARIsAMWFScPoh-PmqSUGuKb2VL4HgvWXvWmlVRcLWawRBue3JZh0GPjCwJ-d08gaAiHLEALw_wcB#zone) pubblicate in queste ore sul sito ufficiale governo.it. Limitando fortemente i contatti con persone che non fanno parte del proprio nucleo familiare e abitativo, c’è la ragionevole certezza che dopo questo periodo che si configura come un vero e proprio nuovo lockdown potremo vedere la luce in fondo al tunnel”, ha concluso Tommaso Lecce.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)