Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 180 visitatori e nessun utente online

Attualità

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

uniIl 25 ottobre p.v. l’Università di Foggia diventerà la prima in Italia ad aderire al Patto trasversale per la scienza, promosso dal prof. Roberto Burioni contro la disinformazione scientifica, le fake news in ambito medico, la proliferazione di metodi di cura cd. alternativi. Già sottoscritto da pubbliche amministrazioni, enti, imprese, editori e testate giornalistiche, artisti, intellettuali e politici, l’Università di Foggia aderirà al Patto trasversale per la scienza (con atto formale di condivisione e osservanza dei contenuti) insieme al Comune di Foggia, nel corso dell’incontro con uno dei principali artefici di questa iniziativa, il prof. Guido Silvestri (Ordinario e capo Dipartimento di Patologia Emory University, Atlanta). La firma sul Patto, da parte di UniFg e Comune di Foggia, avverrà venerdì 25 ottobre 2019 alle ore 10,00, al termine dell’incontro col prof. Silvestri (sul tema “Scienza e psuedoscienza nell’era di internet”). L'appuntamento è stato organizzato dal corso di laurea in “Scienze e Tecnologie Biomolecolari” dell’Università di Foggia, coordinato dalla prof.ssa Claudia Piccoli.

Davide Grittani

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

disinfestazioneL’A.C. AVVIA AUTONOMAMENTE PULIZIA E DISIFENSTAZIONE DELLE AREE MERCATALI E DEL CENTRO STORICO. INASCOLTATI SOLLECITI E RELATIVE DIFFIDE ALL’AZIENDA BUTTOL.


L’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco avv. Francesco Miglio, sta condividendo le numerose rimostranze dei cittadini sulle condizioni di pulizia dei mercati giornalieri ed, in particolare, dell’area di Piazza Allegato, nonché il disagio dei residenti di varie strade del centro storico per le cattive abitudini dei frequentatori notturni di locali che ritengono di poter usare le stradine del nostro centro storico per soddisfare i propri bisogni fisiologici. Dopo numerosi solleciti e diffide alla ditta BUTTOL srl, appaltatrice del Servizio di Igiene Urbana, rimaste inascoltate, l’A.C. – Assessorato all’Ambiente seguito dall’Assessore Felice Carrabba, ha deciso di affrontare la problematica con un’azione forte e risolutiva.
Da oggi e sino a quanto la Buttol non espleterà regolarmente il servizio, il Comune di San Severo ha deciso di avvalersi della facoltà di eseguire direttamente le operazioni di lavaggio delle aree mercatali e di alcune strade del centro storico con l’istituto contrattuale dell’esecuzione in danno.
In pratica il Comune effettua il servizio di lavaggio con ditta specializzata e la spesa viene detratta dal canone mensile dovuto alla Buttol oltre che a comminare le sanzioni previste in contratto per tali inadempienze.
Con questo provvedimento le aree mercatali di Piazza Allegato, Via Zannotti e Via C. Battisti saranno lavate e disinfettate quotidianamente, mentre le vie del centro storico vico Giustizia, vico Vessillo, vico Solitario e via Lucchino saranno lavate e disinfettate a giorni alterni.
“Il servizio - assicura l’Assessore all’Ambiente Felice Carrabba - sarà costantemente monitorato dal personale preposto al controllo e gli interventi di lavaggio saranno estesi a tutte le aree dove si renderà necessario. L’Istituto contrattuale dell’esecuzione in danno - prosegue l’Assessore Carrabba - è una risorsa a disposizione della stazione appaltante per il rispetto dei contratti con la pubblica amministrazione e questa Amministrazione Comunale intende avvalersene a tutela e garanzia dei diritti dei cittadini di San Severo ad avere una città pulita e a poter vivere tranquillamente la bellezza del nostro centro storico senza dover badare continuamente ad evitare di calpestare rifiuti, escrementi e ogni altro tipo di sporcizia sulle strade”.
L’azione dell’Amministrazione Comunale è indirizzata anche a fronteggiare i vari fenomeni di degrado che vanno dal comportamento inurbano dell’uso delle strade per i propri bisogni fisiologici, all’inciviltà nell’abbandonare i propri rifiuti per strada, al non raccogliere le deiezioni dei propri cani etc.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaSCALINATA E BAGNI PUBBLICI DI VIA ZUPPETTA,
PERCHÉ NON SI INTERVIENE ANCORA?
Dopo che nei giorni scorsi FORZA ITALIA è ritornata sulla questione della palestra polivalente del Comparto “Il Galluccio”, abbiamo avuto modo di leggere su Facebook la risposta – che tale non è stata – del Vicesindaco-Assessore ai Lavori Pubblici. Ecco il testo: “In questo comunicato vengono riportate notizie NON VERE. Raccogliere gli atti necessari per fornire, con cognizione di causa il proprio punto di vista, è fondamentale (lo ripeto). Inoltre oggi, scartabellare sull’albo on line è alla portata di tutti... Un posto più sbagliato per far nascere quella struttura sportiva non poteva esserci… resto però a disposizione di tutti quei cittadini e/o dei movimenti politici che vogliono capirne un po’ di più... Carte alla mano!”.
Dire che l’Assessore Fusilli è nervoso è dire poco. Oltre al fatto che non ha risposto alle nostre lecite domande, Fusilli lascia intendere, come nei modi di CambiaMonte/PD, che la colpa è di qualcun altro, come se lui e tutta CambiaMonte stiano amministrando Monte da soli pochi giorni! I cittadini meritano risposte e non rilancio di domande. Inoltre, Fusilli, nei fatti, sostiene che, se si vanno a cercare le carte pubblicate all’albo on line del Comune, si corre il rischio di trovare notizie non vere, perché FORZA ITALIA ha attinto quelle notizie dalle carte del Comune! Poiché riteniamo che, come lo stesso Assessore sostiene, ci siano in gioco soldi pubblici, cioè di tutti, ci aspettiamo non risposte o polemiche, ma fatti concreti, cosicché i cittadini possano vedere completata l’opera.
Intanto, sperando che non se la prenda se interveniamo ancora, all’Assessore ai Lavori Pubblici segnaliamo la struttura “ex bagni” di via Zuppetta. Come noto, quella struttura è fatiscente (non da oggi, lo sappiamo) e proprio perché in pessime condizioni, con ordinanza n. 7 del 13/02/2015 (http://pubblicazioni.saga.it/publishing/DD/docDetail.do?docId=44741&org=montesantangelo), la scalinata di collegamento tra via Zuppetta e via Marcisi venne chiusa al passaggio pedonale. Da allora, sempre se all’albo on line non vengano omesse pubblicazioni serie e vere (cosa che sappiamo non succede), quella scalinata viene comunque attraversata dai pedoni, specie dagli studenti che frequentano l’ITE. Come mai nessuno si accorge di questo? Come mai nessuno si accorge del fatto che le transenne poste a barrare l’accesso alla scalinata sono state spostate? (basta vedere le foto qui allegate, scattate qualche giorno fa). Eppure, crediamo che tutti, propri tutti, almeno una volta all’anno percorriamo via Marcisi in auto o con altri mezzi!
FORZA ITALIA auspica che l’Amministrazione CambiaMonte/PD prenda decisioni a tutela della sicurezza dei cittadini che giornalmente attraversano Via Zuppetta e Via Marcisi, piuttosto che fare propaganda spicciola sull’attività amministrativa che è dovere per gli amministratori portare avanti e non una concessione/favore ai cittadini. Infine, ci si augura che CambiaMonte/PD non pensi mai di avere nelle proprie mani il potere di stabilire se FORZA ITALIA o altre Forze politiche o i cittadini debbano o non debbano criticare.

Forza Italia Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

premiazione2011“Diamoci una scossa”, i gazebo dove chiedere informazioni per rendere più sicura la propria casa
Domenica 20 ottobre a Foggia, Manfredonia, Vieste, Lucera, Mattinata, Ischitella e Cerignola

FOGGIA In 7 piazze di altrettante città della Capitanata, domenica 20 ottobre 2019, architetti e ingegneri saranno a disposizione dei cittadini nell’ambito della seconda Giornata Nazionale della prevenzione sismica. In provincia di Foggia, grazie alla collaborazione tra l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri, i gazebo e i professionisti ai quali poter chiedere informazioni sul rischio sismico saranno presenti nella città capoluogo (Corso Vittorio Emanuele) e, inoltre, a Manfredonia (Piazza del Popolo), Vieste (Corso Fazzini), Lucera (Piazza Duomo), Mattinata (Piazza Roma), Ischitella (Corso Cesare Battisti) e Cerignola (Corso Aldo Moro).
SICUREZZA ANTISISMICA A COSTO ZERO. Architetti e ingegneri spiegheranno cosa significhi il rischio sismico, quali sono le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio, quali sono le agevolazioni finanziarie attualmente a disposizione per migliorare il livello di sicurezza della propria abitazione a costo zero. L’obiettivo dell’iniziativa è accrescere la cultura della prevenzione sismica e promuovere l’adesione dei cittadini al programma di prevenzione attiva denominato “Diamoci una Scossa!”, che nel successivo mese di novembre vedrà architetti e ingegneri svolgere visite tecniche informative nelle abitazioni per una prima valutazione sommaria dello stato di sicurezza degli edifici.
ARCHITETTI E INGEGNERI, INSIEME. Nelle Piazze della Prevenzione sismica i cittadini troveranno architetti e ingegneri esperti in materia, coordinati dai rispettivi Ordini territoriali. Ma non solo loro. Quest’anno i Punti informativi vedranno intervenire anche gli Amministratori di condominio delle principali associazioni di categoria e soprattutto quelle componenti la Rete delle Professioni Tecniche che, come geometri e geologi, possono supportarne l’attività informativa e di promozione di una cultura della prevenzione.
IL SISMA BONUS. “Oggi lo Stato mette a disposizione dei cittadini delle agevolazioni finanziarie per i lavori di messa in sicurezza delle abitazioni che arrivano fino all’85 % delle spese sostenute”, ha spiegato Nicola Tramonte, presidente provinciale dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Foggia. “Si tratta di un’occasione davvero importante, che permette di guadagnare in sicurezza spendendo ben poco grazie al contributo del Sisma Bonus”.
Il Sisma Bonus consente a privati (persone fisiche, società di persone, imprenditori individuali, professionisti) e società (società di capitali ed enti) di detrarre dall’IRPEF o dall’IRES una parte delle spese sostenute, dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per interventi di massa in sicurezza statica delle abitazioni e degli immobili a destinazione produttiva situati nelle zone ad alta pericolosità sismica. Foggia e la sua provincia rientrano nelle zone giudicate ad alta pericolosità sismica. Possono usufruire dei benefici di Sisma bonus e/o Eco+Sisma bonus sia i soggetti IRPEF (persone fisiche, società di persone, imprenditori individuali, professionisti) che i soggetti IRES (società di capitali ed enti) che sostengono le spese per l’intervento di riqualificazione energetica e che posseggono, o detengono, l’immobile sulla base di un titolo idoneo.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

guardiacostiera

La guardia costiera di Manfredonia ha sorpreso ben 8 incivili che scaricavano rifiuti nell'area portuale di Manfredonia. 
Le 8 persone, sono state incastrate dalle telecamere, piazzate proprio dai militari della marina, sono stati identificati e sanzionati.
I rifiuti abbandonati, sono rifiuti speciali e non, come ad esempio: pneumatici, rifiuti solidi urbani, scarto di materiale edile.
Le sanzioni elevate, sono 600 euro per un totale di 4.800 euro.

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)