Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 357 visitatori e nessun utente online

Politica

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

davide emanueleEmanuele: "Ritorno di fiducia degli elettori; importante la partecipazione"

Domenica 3 marzo si vota per l'elezione del segretario nazionale del Partito Democratico e il Circolo di Foggia è nel pieno della fase organizzativa di "un appuntamento fondamentale con i nostri iscritti, elettori e simpatizzanti per ricostruire connessioni politiche e civiche con la comunità in cui viviamo e operiamo".
Ad affermarlo è il segretario cittadino Davide Emanuele annunciando che i seggi saranno allestiti presso l'Opera Pia Scillitani (via Scillitani, 17) e saranno aperti dalle 8.00 alle 20.00.

"E' un momento delicato e complesso della vita comunitaria foggiana e nazionale - afferma Emanuele - E' percepibile un ritorno di fiducia nei confronti del PD e del centrosinistra; motivato dagli errori, alcuni disastrosi, commessi dal governo a trazione leghista e determinato dalla nostra sempre più esplicita volontà di rafforzare tanto l'azione politica di contrasto al populismo e al sovranismo e che quella di costruzione di un'offerta politica e di governo diversa e migliore.
A Foggia, in più, siamo alla vigilia delle elezioni amministrative e dobbiamo moltiplicare i nostri sforzi per far emergere la città dal malgoverno del centrodestra ed affermare visioni e contenuti del programma amministrativo che stiamo elaborando insieme alle forze politiche e civiche, ai movimenti e alle organizzazioni che si riconoscono nella candidatura di Pippo Cavaliere.
La partecipazione ampia alle primarie del 3 marzo è, dunque, fondamentale - conclude Davide Emanuele - per definire la leadership nazionale del Partito Democratico, rafforzare l'azione politica del PD ad ogni livello e avviare nel migliore dei modi la lunga e appassionante campagna elettorale per Foggia e l'Europa".

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

depellegrinoPrimarie centrodestra. De Pellegrino: "La ricreazione è finita; i cittadini bocceranno Landella e il centrodestra ed eleggeranno Pippo Cavaliere sindaco"
Dichiarazione del consigliere comunale Alfonso De Pellegrino

Caro Landella,
la ricreazione delle primarie è finita e lo sanno bene gli altri 140mila cittadini che meritano e chiedono un governo cittadino migliore.

Quelli che fanno i conti con una gestione precaria della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, anche a causa di oltre venti proroghe del provvisorio contratto di servizio.
Quelli che fanno i conti con strade bucate e marciapiedi dissestati.
Quelli che ogni giorno frequentano il terminal degli autobus e osservano il degrado di un'infrastruttura strategica affidata alla gestione Ataf senza alcun contratto.
Quelli che vorrebbero sapere che fine hanno fatto i 700.000 euro della sosta a pagamento non incassati da Ataf.
Quelli che hanno sostenuto e sostengono la proposta di riduzione delle tasse locali a favore di chi denuncia estorsori e usurai.
Quelli che non hanno ancora capito cosa ci guadagnano il Comune e i cittadini dalla gestione del sottosuolo, che altrove frutta bei soldi e che tu hai affidato a costo zero ad un privato che ci guadagna.
Quelli ai quali hai raccontato che la TARI non è aumentata nel 2017 e nel 2018 senza dire che hai utilizzato fondi di bilancio per nascondere le inefficienze della tua gestione sottraendoli ad asili, politiche sociali ed altri servizi pubblici.

Sei riuscito ad evitare che una maggioranza traballante e balbettante ti mandasse a casa prima del tempo, ma non riuscirai a sottrarti al pessimo giudizio che la città ha di questi 5 anni di governo del centrodestra.
I cittadini te ne chiederanno il conto alle elezioni di maggio, quelle vere, e sceglieranno Pippo Cavaliere come sindaco di Foggia.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

logoPDI partiti del centrosinistra e le forze civiche e moderate, unitariamente e unanimemente, avanzano a Pippo Cavaliere la richiesta di candidatura a sindaco e di rappresentanza del progetto di rinascita di Foggia.

La nostra città ha bisogno di ritrovarsi attorno a persone e politiche capaci di animare speranza e fiducia nel futuro. Pippo Cavaliere possiede il profilo ideale per guidare questo progetto: da sempre impegnato nel sociale e nel volontariato, ha avuto la capacità di rompere il silenzio che grava sulle vittime dell'usura, di costruire un efficace presidio di legalità e di portare avanti una penetrante azione di contrasto alla criminalità, in cui non ha mai esitato ad anteporre la tutela e la difesa dell’interesse comune ad esigenze di tutela personale. Caratteristiche che riteniamo essenziali in considerazione della necessità di fronteggiare il grave fenomeno criminale che attanaglia la nostra realtà. A lui è riconosciuta la levatura etica e la sensibilità sociale necessarie a rifondare le relazioni tra politica, istituzioni e cittadinanza orientandole con la bussola della legalità e del servizio operoso per il bene comune; così come la capacità di aggregare le energie, le competenze e le intelligenze necessarie, innanzitutto, per porre rimedio al fallimento dell'Amministrazione Landella.

A partire dalle politiche sociali. La gestione verticistica della programmazione del Piano Sociale di Zona ha favorito meccanismi di spesa meramente assistenziali e azioni incapaci di leggere e contrastare povertà, degrado, disagio ed emergenze che necessitano un ripensamento complessivo e condiviso delle Politiche sociali. Ecco perché è prioritario intervenire nelle aree degradate - periferiche e centrali - con azioni risolutive anche dei conflitti sociali e per sostenere quanti fanno fatica ad affermare persino la loro dignità di cittadini.

Gli autobus si rompono e non circolano. I rifiuti si accumulano e non sono differenziati. Gli spazi pubblici sono al buio. Le strade, i marciapiedi, le piste ciclabili sono disastrati e pieni di buche. L'Amministrazione Landella non ha saputo aver cura della città e non ha saputo migliorare la qualità della vita delle persone. E' necessario migliorare e innovare tanto i modelli di gestione dei servizi pubblici comunali che gli strumenti di pianificazione e programmazione. In entrambi i casi, il fondamento deve essere la certezza delle risorse disponibili e la trasparenza dei piani di investimento e spesa.

Abbiamo bisogno di attrarre investimenti e di sostenere o potenziare quelli esistenti, migliorando i servizi, elevando la sicurezza, spostando attenzione politica e cura su lavoro e impresa. A partire dall’urgente razionalizzazione degli insediamenti produttivi sparpagliati in modo disordinato sul territorio, per proseguire con l'utilizzo degli spazi pubblici comunali riconvertibili a hub/laboratori multifunzionali per promuovere l'imprenditorialità giovanile e innovativa.

Sono spunti programmatici da arricchire e approfondire con il confronto: prima con il candidato sindaco, poi con i gruppi formali e informali che aggregano le istanze dei cittadini.
A Pippo Cavaliere chiediamo di guidare l'ascolto e selezionare le priorità: prima per guadagnare la fiducia dei foggiani e poi per ottenere risultati di governo concreti e percepibili


Ufficio stampa
Unione provinciale Partito Democratico Foggia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


forza italia“CAMBIAMONTE” NON PENSA AL FUTURO DELLA CITTÀ:
NUOVI CONCORSI SENZA UNA SERIA PROGRAMMAZIONE!
Con Delibera n. 26 del 18 febbraio 2019, l’Amministrazione d’Arienzo ha adottato il fabbisogno di personale per il triennio 2019-2021. Nella Delibera, dai contenuti molto seri (a proposito, come mai, per un argomento così importante, il Sindaco e l’Assessore al Personale erano assenti?), si possono leggere diverse novità che fanno capire che, ancora una volta, CambiaMonte non ha programmato, ma ha solo dato numeri. Quando si stabilisce la dotazione del personale, infatti, si dovrebbe avere un’idea di quello che si vuole fare, del programma che si vuole attuare (a dire il vero, CambiaMonte ha archiviato il programma dal giorno stesso in cui ha vinto le elezioni!) per dare una speranza di futuro alla città: tutte cose che con CambiaMonte non sono successe; nella delibera nulla è detto che possa giustificare la loro scelta piuttosto che non un’altra.
Nonostante si aumentino le tasse e si spendano i soldi dei cittadini anche in modo allegro, in due anni di amministrazione la città non riesce ancora a capire cosa CambiaMonte voglia fare, cosa intenda mettere in atto per rilanciare il Turismo, la Cultura e gli altri settori economici della città. Per esempio, se da un lato può andare bene che Monte venga pubblicizzata fuori regione e all’Estero, è anche vero che i beni artistici e architettonici vanno curati e “coccolati”: non è possibile non sapere il destino del Museo Tancredi.
Nella delibera salta all’occhio una cosa importantissima: d’Arienzo e CambiaMonte vogliono assumere altri due Geometri, come se l’ufficio tecnico abbia bisogno di tecnici e non di personale amministrativo. Forse CambiaMonte non sa che, nei giorni scorsi, la Commissione straordinaria di Mattinata ha inteso sciogliere la convenzione con il Comune di Monte e far rientrare l’Ingegnere che, quindi, andrà a dare man forte all’ufficio tecnico che sarà composto da architetto, ingegnere e due geometri, peraltro, coordinati da un sovraordinato!
FORZA ITALIA pone alcuni interrogativi all’Amministrazione CambiaMonte:
- Visto che nella Delibera nulla è detto, qual è il motivo per cui si è deciso di fare il concorso per altri due Geometri?
- Perché, invece del concorso per altri due Geometri, l’Amministrazione non pensa di rilanciare il settore turistico-culturale della città, con una figura rispondente alle esigenze di una città Unesco dal respiro internazionale?
- Perché, invece del concorso per altri due Geometri, in una città dove le emergenze sociali sono sempre più frequenti (marginalità, disoccupazione, disagio mentale, vecchiaia ecc.) non si pensa di irrobustire il settore dei Servizi Sociali con più di un Assistente sociale?
- Perché, invece del concorso per altri due Geometri, non si pensa di rilanciare un settore strategico come l’ufficio agro-forestale viste le dimensioni vaste del patrimonio boschivo? Oggi l’entroterra, con i suoi allevatori e agricoltori, soffre della totale assenza di visione strategica e di programmazione di CambiaMonte.
- Perché, invece del concorso per altri due Geometri, non si pensa di incrementare il Corpo di Polizia Municipale con altri Agenti? La nostra città, mèta di numerosi turisti, ha necessità di un controllo capillare del territorio e di una presenza assidua nelle strade a sostegno di chi ci vive o ci viene per visitare.
FORZA ITALIA ritiene che la programmazione fatta dall’Amministrazione d’Arienzo, oltre ad essere superficiale, risponda solo a logiche di freddi numeri e manchi chiaramente di un progetto di futuro per la città.
FORZA ITALIA auspica che, quanto prima, la Giunta d’Arienzo e CambiaMonte inizino a dialogare con la città per capire quali siano le vere esigenze dei cittadini: è chiaro a tutti che, chiusi nel palazzo, hanno perso ogni contatto con la realtà, mantenendo solo un dialogo virtuale attraverso i social! Ma Monte non è una realtà virtuale, è una realtà concreta in cerca di una strada.

Forza Italia Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaTRASPARENZA E LEGALITÀ SOLO A PAROLE: ASSUNZIONE “SILENZIOSA” ANCHE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO FESTA PATRONALE!
Pensavamo che un limite ci fosse, ma con l’Amministrazione CambiaMonte ogni limite è di gran lunga superato: dopo l’assunzione silenziosa del Sindaco alla Regione Puglia, adesso l’assunzione – sempre “silenziosa” – al GAL Gargano (http://www.galgargano.com/avviso-pubblico-per-la-selezione-di-n-1-animatore-con-competenze-amministrative-graduatoria-definitiva/?fbclid=IwAR38mH82GkDF_g6r9uGkbV8t8Ej57uwWBJTS_X7gMqMyHkxOZLIBwhaEuZw) del Presidente del Comitato Festa Patronale, Felice Piemontese, persona vicinissima al Sindaco d’Arienzo (PD), all’Amministrazione Comunale e all’Assessore Regionale Raffaele Piemontese (PD)!
Negli ultimi anni, il Presidente del Comitato Festa Patronale, che dice di essere vicino e ammiratore della famiglia del defunto Giudice Giovanni Falcone e di essere sostenitore e attivista delle Associazioni per la legalità, ci ha abituati a pillole di saggezza e – perché no? – di arroganza: ha pontificato, ha sentenziato, ha additato; a volte si è persino preoccupato se qualcuno metteva o toglieva un post dai social, facendo quasi credere che lui sia garante della libertà di espressione e di trasparenza: nulla di più contrario a quanto accaduto ultimamente, avendo dimenticato che chi professa correttezza dovrebbe attenersi a quanto dice e non dovrebbe fare come chi predica bene ma razzola male.
Fino a qui si potrebbe dire che tutto è normale, visto che il Presidente del Comitato Festa Patronale è un cittadino come gli altri; ancora una volta, ciò che suscita perplessità è il comportamento dell’Amministrazione CambiaMonte/PD.
A tal proposito FORZA ITALIA pone degli interrogativi:
- Perché il Presidente del Comitato Festa Patronale, amico e sostenitore della campagna elettorale del Sindaco d’Arienzo e amico dell’Assessore Regionale Piemontese, non ha pensato di diffondere la notizia di questa opportunità lavorativa, visto che lui, oltre ad essere per la trasparenza e la legalità, tiene tanto a condividere con gli altri le notizie?
- Perché nessuno dell’Amministrazione CambiaMonte/PD non ha sentito l’esigenza di informare i tantissimi giovani laureati di questa città, anche solo con un post su Facebook?
- Come mai l’Amministrazione CambiaMonte non ha sentito il bisogno di diffondere la notizia di questa opportunità lavorativa così da dare la possibilità a tanti altri giovani o professionisti di presentare domanda? Ricordiamo che, per partecipare, bastava avere la laurea magistrale/vecchio ordinamento in Giurisprudenza o in Economia e Commercio (http://www.galgargano.com/avviso-pubblico-per-la-selezione-di-n-1-animatore-con-competenze-amministrative/).
- Come mai di questa procedura concorsuale hanno saputo solo due persone (due sono state le domande!)? Volendo restringere la questione, è mai possibile che nel Gargano ci siano solo due persone che abbiano il requisito della laurea quinquennale/vecchio ordinamento e della partita IVA? I cittadini possono avere il ragionevole dubbio sul fatto che, così come successo per l’assunzione del Sindaco come Co.Co.Co. alla Regione Puglia, anche per l’assunzione del Presidente del Comitato Festa Patronale si sia volutamente mantenuto il basso profilo dalle parti di CambiaMonte?
Quanto accaduto non è certamente esempio di trasparenza e di partecipazione, argomenti tanto a cuore (solo a parole!) al PD e a CambiaMonte di cui il Presidente del Comitato Festa Patronale è grande sostenitore dalla primavera del 2017!
Forza Italia ritiene che, per l’ennesima volta, l’Amministrazione CambiaMonte abbia inferto una grande ferita ai cittadini di Monte, ai tanti professionisti e ai giovani laureati.
Forza Italia ritiene che il Presidente del Comitato Festa Patronale, che non ha mai nascosto la sua simpatia politica per l’Amministrazione d’Arienzo e per l’Assessore Piemontese e che tanto parla di trasparenza e legalità, debba dare delle spiegazioni serie.
Forza Italia si chiede cosa pensino di questo ennesimo scivolone dell’Amministrazione d’Arienzo i tanti giovani Consiglieri Comunali del PD e di CambiaMonte che si erano presentati alla città con lo slogan del cambiamento: auspichiamo uno scatto di orgoglio!
Forza Italia ritiene che questo ennesimo comportamento di CambiaMonte lanci un messaggio di sfiducia verso la Politica e verso l’Istituzione comunale.
FORZA ITALIA ritiene che, se da un lato la città si aspetta risposte ai dubbi sollevati, dall’altra è arrivato il momento che la trasparenza e la partecipazione diventino veramente il faro della Politica e dell’Amministrazione d’Arienzo.

Forza Italia Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)