Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 272 visitatori e nessun utente online

Spettacolo, cinema, arte e cultura

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunemattinata“Talks” in videoconferenza, gruppi di 12 persone dibattono sul come sarà il post lockdown
Grande esperimento collettivo di partecipazione con canzoni, recitazione, musica e disegni
Da casa, sarà realizzato anche il film documentario sull’iniziativa attraverso i video di tutti

MATTINATA Un'iniziativa collettiva di partecipazione che unisce un paese intero, tutta una Comunità, per immaginare il ritorno alla normalità nel post coronavirus. Si tratta di “PacificAzione Talks”, un esperimento social, con gruppi di 10-12 persone in videoconferenza per discutere e confrontarsi tra cittadini, con imprenditori, operai, agricoltori, commercianti e professionisti su come ci si immagina di ricominciare dopo lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus. “Il tempo in cui siamo costretti responsabilmente a restare a casa non può essere tempo perso, noi crediamo che si possa ricominciare proprio da questa emergenza per ripensare a noi stessi e pensare al post lockdown”, spiegano i ragazzi di PacificAzione, il forum attivo da qualche anno a Mattinata con iniziative concrete sui temi della legalità e dell'integrazione sociale. Il primo appuntamento con i PacificAzione Talks è stato già calendarizzato per sabato 4 aprile alle ore 18.00. Per iscriversi basta inviare una email all’indirizzo di posta elettronica pacificazionemattinata@gmail.com.
Oltre al Talks, nei giorni scorsi, l’associazione ha lanciato anche un talent, si tratta di un contest per “raccontarsi” in tutti i modi possibili, con la musica, il canto, la recitazione, il disegno. Saranno realizzati brevi video della durata massima di 60 secondi che, tutti insieme, diventeranno un film documentario. Tutto questo è Mattinata’s Got Talent. Il Mattinata’s Got Talent, naturalmente, si svolgerà tutto da casa. Sono invitati a mostrare talento e creatività i mattinatesi di tutte le età, anche quelli non residenti. “Bisogna favorire la resilienza e la semplicità creativa, c'è voglia di ripartire insomma!”. “Noi vogliamo alimentare questo stato d’animo costruttivo, invitando tutti a esercitare il proprio ingegno, a mettersi in gioco con talenti e passioni”. Sono quattro le categorie previste: Young da 0 a 12 anni; Teen da 13 a 19; Senior da 20 a 99; e Family, per chi voglia organizzare una performance coinvolgendo tutti i componenti della stessa famiglia. Tutte le informazioni dettagliate sul come partecipare sono consultabili sulla pagina social di PacificAzione: https://www.facebook.com/pacificazione/.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vicoOggi e domani, il Mercatino di Terrarancia tra sapori, artigianato ed eccellenze della Puglia

VICO DEL GARGANO Si svolgerà domenica 16 febbraio, dalle ore 11, la processione con la statua di San Valentino. Si sarebbe dovuta tenere il 14 febbraio, ma vento e pioggia battente ne hanno causato il rinvio. Le previsioni meteo non segnalano pioggia per l’intero fine settimana. Sia oggi, sabato 15 febbraio, che domenica proseguirà la terza edizione di Terrarancia. Stasera, alle 20.30, ingresso gratuito nell’auditorium comunale per assistere al musical “San Valentino nel cuore”. Gastronomia, artigianato e associazioni di promozione sociale saranno protagonisti in Piazza Castello, piazza Fuoriporta e corso Umberto. Immancabili gli agrumi, il cui protettore è San Valentino, che nei giorni della festa vengono utilizzati per decorare l’intero centro storico di origine medievale. Gli agrumi saranno protagonisti anche nel Mercatino di Terrarancia con il Consorzio di tutela dell’Arancia del Gargano IGP e del Limone del Gargano IGP. Si potranno degustare liquori a base di agrumi o con foglie di olivo e bucce di Limone del Gargano dell’azienda Essenza Garganica di Rocco Afferrante, i prodotti dell’azienda agricola Fausta Munno che utilizza materie prime del posto, tra cui l’arancia bionda, il limone femminello e il melangolo (arancia amara). Sia oggi che domenica sarà possibile degustare prodotti di nicchia dell’enogastronomia pugliese. Le conserve artigianali di pomodori e datterini di Agricola Turco. L’olio extravergine di oliva, le conserve, le farine e la pasta artigianale di “Mio padre è un albero”, la cui storia è fatta di radici profonde e di una straordinaria eredità, tramandata di generazione in generazione. L’olio e le conserve da agricoltura biologica di Bioricci, azienda che valorizza le varietà autoctone. L’olio, i sottoli e i condimenti di Cinzia Olearia, azienda in cui Cinzia e Federica – madre e figlia – portano avanti il progetto tramandato dai nonni materni. Ancora l’olio extravergine di oliva Cherie dell’azienda agricola Fiorentino Nicola. E poi la salicornia, detta anche asparago di mare, di Daunia e Tradizione. Non mancheranno i salumi tipici del Gargano lavorati in maniera artigianale da Salcuno; gli insaccati di Flora Norcineria e i prodotti caseari del Caseificio della Daunia. E ancora diverse qualità di miele e prodotti apistici di Apicoltura Salentina. Al Mercatino di Terrarancia si potranno assaporare i panini di Barbacar, accompagnati dai vini biologici Caiaffa – cantina con sede a Cerignola – o alle birre artigianali Ebers. Ci saranno anche i prodotti dermocosmetici a base di aloe vera di Aloe Vera Casciaro. Diversi e originali i manufatti degli artigiani che contribuiranno a rendere ancor più caratteristico il Mercatino di Terrarancia. Gli oggetti in legno di Legno Selvaggio, segheria di Vico del Gargano che recupera e valorizza il legno locale; i centrini e i ricami di Le creazioni di Adriana; l’artigianato artistico di Maria Luigia Cirillo; pannolenci e stoffe di Fiorando; ricami e lavori punto croce di Punti e Spunti; cuscini, borse, sciarpe e tessili per la casa realizzati da Marilena Chinni – Sogni di stoffa ; stoffe lavorate di Maria Pilla Artigianato; bijoux, libri/sculture e gessetti profumati realizzati da Anna Maria Perdonò; i gioielli e gli oggetti in rame, ottone, legni di mare di Tommart. E per la prima volta a Vico del Gargano arriverà la ricetta iPez. Federica Tonti e Giulia Ricciardi, laureate all’Accademia di Belle Arti di Foggia, recuperano stoffe al mercato delle pezze per realizzare oggetti particolari – come taccuini, tovagliette, shopper, segnalibri e tanto altro – sui quali sono riportate frasi tipiche foggiane. La terza edizione della manifestazione è promossa dal Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Parco Nazionale del Gargano, Patroni di Puglia e Città dell’Olio.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

libri

A Carapelle ritorna la biblioteca comunale. Dopo le promesse del sindaco Umberto Di Michele in campagna elettorale, ecco i fatti.
Sabato 11 gennaio, alle ore 11, ci sarà l'inaugurazione.
Da Lunedì la biblioteca tornerà ad ospitare gli studenti e tutti i concittadini interessati. Presso i locali del plesso scolastico di corso Matteotti, dove oggi vi è il liceo linguistico, ci sarà un piccolo polo culturale. Il nome della biblioteca verrà scoperto sabato.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vicoQuattro giorni di iniziative, col paese addobbato da arance, alloro, cuori e limoni
Nel Vicolo del Bacio e al Pozzo delle promesse per donarsi emozioni e vincere una vacanza

VICO DEL GARGANO C’è un San Valentino del tutto speciale in Italia: è quello che si vive, si respira, si assapora e si sperimenta con tutti e cinque i sensi a Vico del Gargano. Nei giorni che precedono la ricorrenza, e fino al 16 febbraio, Vico del Gargano celebra il suo Santo Patrono vestendosi a festa, con strade, piazze, vicoli e interi quartieri addobbati con alloro, arance, cuori e limoni. Per quattro giorni, da giovedì 13 febbraio e fino a domenica 16, gli elementi più interessanti, intensi e curiosi del patrimonio storico e culturale vichese sono espressi attraverso riti, usanze ed eventi che raccontano l’identità di uno de I Borghi più belli d’Italia. San Valentino, a Vico nel Gargano, è nelle centinaia di coppie che rinnoveranno la loro promessa d’amore nel Vicolo del Bacio e al pozzo delle promesse. E’ nelle arance e nei limoni prodotti qui, negli agrumeti che diffondono un profumo meraviglioso e inconfondibile, con i colori del sole impressi su frutti dal sapore squisito. C’è tutto nei giorni della festa dedicata a San Valentino: religione, arte, enogastronomia, musica, fuochi pirotecnici, amore e senso di appartenenza.
IL PROGRAMMA. Il 13 febbraio, alle ore 17, nell’aula consiliare del palazzo municipale sarà inaugurata la mostra di pittura dedicata alla memoria di Concetta Di Stefano, artista vichese di grande talento, autodidatta, capace nella sua vita breve e intensa di fare apprezzare le proprie opere anche a critici di livello internazionale. Sul valore artistico e l’emozione delle immagini, sarà incentrata anche la mostra fotografica dedicata a “San Valentino e il Venerdì Santo a Vico del Gargano” che sarà inaugurata il 13 febbraio nella Chiesa dell’Annunziata.
TERRARANCIA. Il 14 febbraio prenderà il via la terza edizione del Mercatino di Terrarancia, con tre giornate durante le quali in Corso Umberto, Largo Fuoriporta e Piazza Castello saranno protagoniste le eccellenze enogastronomiche del Gargano. Saranno tre giornate dedicate ai sapori, alla cultura e alla grande maestria di chi produce alcuni veri e propri fiori all’occhiello dell’enogastronomia italiana.
IL VICOLO DEL BACIO. Un bacio, una promessa d’amore, una fotografia a immortalare un istante di eternità: il 14 febbraio, le coppie che si recheranno al Vicolo del Bacio e al pozzo delle promesse potranno partecipare al concorso per vincere una vacanza di una settimana a Calenella, uno dei due affacci di Vico del Gargano sulla costa assieme a San Menaio, l’altra frazione balneare del paese.
LA PROCESSIONE. La statua di San Valentino è bellissima. Ancora più bella e luminosa apparirà il 14 febbraio, alle ore 11, quando verrà portata in solenne processione per le vie del paese. Intenso ed emozionante il momento consacrato alla benedizione degli agrumeti. Alle 18, la Chiesa Madre accoglierà la Santa Messa degli Agricoltori e, a alle ore 19, ospiterà il concerto di solidarietà “Un dono dal cielo” eseguito dalla Fanfara dell’Aeronautica Militare. Sempre il 14 febbraio, alle ore 20, spettacolo di fuochi pirotecnici in Piazza San Domenico. Sabato 15 febbraio, oltre alla seconda giornata di Terrarancia, alle 20.30 nell’auditorium Lanzetta si terrà lo spettacolo teatrale “San Valentino nel Cuore”.
Domenica 16 febbraio, è in programma la terza e ultima giornata dei mercatini di Terrarancia, una vera e propria ‘galleria’, una ‘expò’ ricca di aromi, storie e sapori che raccontano in modo esperienziale le eccellenze del territorio.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

babbonataleSarà inaugurato oggi il programma degli eventi natalizi: decorazioni collettiva degli abeti
Il luogo incantato de “La Fabbrica della Fantasia”, i concerti, la Casa di Babbo Natale
Seconda edizione della Casa della Befana con l’arrivo acrobatico della ‘vecchina delle calze’

ORSARA DI PUGLIA Una Orsara di Puglia come non si è mai vista: è tutto pronto per l’inaugurazione del Natale Orsarese 2019, con una lunga serie di attività, spettacoli, laboratori per i più piccoli, concerti e il gran finale con la seconda edizione della Grande Festa della Befana. Si comincerà oggi, sabato 7 dicembre, con “Decoriamo insieme il Natale”, una grande festa collettiva per addobbare gli abeti che adorneranno le vie del centro storico. Ci saranno i bambini, mamme nonni e papà, ma anche tutti i volontari, le donne e gli umoni delle associazioni orsaresi, della Cooperativa Ortovolante e dello SPRAR Orsara. Domenica 8 dicembre, dalle 20.30, in Piazza San Pietro si comincerà con l’accensione dell’albero, per poi passare ai giochi e all’animazione per bambini con gli elfi di Babbo Natale, mentre la chiusura sarà riservata al concerto degli NCM Quintet. Tanto spazio anche alla cultura e alla solidarietà, con il doppio appuntamento del 14 dicembre: alle ore 18, nella Sala del Centro Anziani, dibattito a cura di Italia Nostra su “Borgo Giardinetto: storia da tutelare e valorizzare”; nella stessa giornata, raccolta fondi per Telethon a cura dell’Avis Orsara.
LA FABBRICA DELLA FANTASIA. La novità di quest’anno è “La Fabbrica della Fantasia”: sarà inaugurata il 20 dicembre, alle 17, a Palazzo De Gregorio, ed è stata ideata in modo da essere un luogo incantato e stimolante per bambini e ragazzi. Tanti gli eventi speciali organizzati ‘Fabbrica’, a partire dalle letture di fiabe e favole natalizie (23 dicembre, ore 10.30) a cura di Milena Tancredi, responsabile de La Magna Capitana, la Biblioteca Provinciale di Foggia. Sempre nella giornata del 23 dicembre, ma a partire dalle ore 17, Palazzo De Gregorio ospiterà lo spettacolo musicale “Peter Pan” a cura di Antonio Paris. Nell’ambito della Fabbrica della Fantasia, nei giorni a seguire, laboratori musicali, spettacoli di magia e bolle di sapone. Il 21 dicembre, invece, sarà la Comunità Educativa, a cura della Pro Loco, a diventare teatro del “Laboratorio Emozionale”, con attività a partire dalle ore 15. Il Cineteatro, il 22 dicembre dalle ore 21, sarà lo scenario ideale per “The Nativity Story”, con il Daunia Gospel Choir. Il 23 dicembre, stessa location, per il saggio di danza della Scuola Maria Luisa Mescia a partire dalle ore 18.30.
LA CASA DI BABBO NATALE. Il 25 dicembre, alle ore 11, aprirà i battenti la Casa di Babbo Natale, con giochi, musica, animazione, mascotte e la Christmas Band ad accogliere grandi e piccini. Il 26 dicembre, alle ore 21, la Chiesa dell’Annunziata ospiterà il concerto gospel dei Joy Music Project. Dal 27 al 29 dicembre, tornerà la Settimana Allegra con eventi, spettacoli e iniziative nel Cineteatro dalle 16 alle 20. Bellissima iniziativa quella in programma il 28 dicembre, dalle 17.30, nel Centro Anziani: con “Racconti intorno al fuoco”, sarà possibile rinverdire la tradizione di letture e narrazioni del periodo natalizio. Stessi giorno e location per il concerto, alle ore 21.30, de “Il Giunto di Cardano”. Il 29 dicembre, alle ore 21, “Mediterranean Guitar Sonatas” nella Chiesa dell’Annunziata, con il concerto di chitarra di Andrea Corongiu, vincitore del concorso musicale internazionale “Mediterraneo”.
LA CASA DELLA BEFANA. Dal 3 gennaio, oltre ai mercatini, apriranno i battenti in Piazza Mazzini la Casa della Befana e la Piazza dei Dolci. Ricchissimo il programma che prevede anche la discesa acrobatica della Befana e della Befan Band. Dal 4 al 6 gennaio, inoltre, tornerà la Fabbrica della Fantasia con i laboratori di calze per bambini.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)