Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 212 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

architettiDal 6 giugno, il Torneo Nazionale Architetti Calcio a Foggia, Troia, Pietramontecorvino e Orsara
Giovedì 30 maggio, a Foggia, la conferenza di presentazione alle 10 in Corso Vittorio Emanuele

FOGGIA Per 4 giorni, da giovedì 6 a domenica 9 giugno, il capoluogo e diversi centri della provincia di Foggia ospiteranno circa 150 architetti provenienti da tutta Italia. Saranno gli architetti in pantaloncini, calzettoni e magliette da calciatore che prenderanno parte alla decima edizione del TNAC, Torneo Nazionale Architetti Calcio. L’iniziativa sarà presentata nel capoluogo dauno domani, giovedì 30 maggio, alle ore 10, nella sede dell’Ordine degli Architetti della provincia di Foggia, in Corso Vittorio Emanuele II n.8.
Per 4 giorni, gli architetti-calciatori soggiorneranno in Capitanata, avendo modo di visitare Foggia, Troia, Pietramontecorvino e Orsara di Puglia, le città e i paesi dove si disputeranno le partite del torneo. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Architetti Sportivi di Capitanata, col patrocinio e la collaborazione dell’Ordine degli Architetti della provincia di Foggia. In conferenza stampa, saranno presentate le squadre provenienti dal Centro, dal Nord e dal Sud Italia. Giovedì 6 giugno, alle ore 12, si terrà il sorteggio dei gironi. Domenica 9 giugno, invece, si svolgeranno la finale che assegnerà “lo scudetto degli Architetti” e le premiazioni.
DAL CAMPO ALLE ARCHITETTURE. “E’ un’iniziativa molto bella”, ha spiegato Nicola Tramonte, il presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Foggia che, domani, presiederà la conferenza stampa di presentazione. “Abbiamo deciso di patrocinarla perché si tratta di un evento che ci permette un interscambio più informale con i nostri colleghi di tutta Italia e, in più, ci dà modo di mostrare loro il patrimonio architettonico e paesaggistico della nostra provincia che è di assoluto interesse. Anche nel calcio, così come in tutti gli altri sport, l’architettura ha un suo ruolo di assoluta rilevanza: non solo per le strutture in cui si svolgono gli eventi sportivi, ma anche per ciò che avviene sul terreno di gioco. Arriveranno squadre e architetti da ogni parte d’Italia. La nostra squadra, naturalmente, ha i colori che più rappresentano la passione calcistica in questa provincia: il rosso e il nero”.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

baseballDue sconfitte a Rimini ma la Fovea Embers esce con grandissimo onore e due buone prestazioni. Ancora rinvii per la Serie C

Una doppia sconfitta che poteva esser messa in preventivo alla vigilia. La Fovea Embers non gioca al meglio le proprie chance contro il fortissimo Rimini e cede le armi in entrambi i match. 10-2 nella prima sfida, 7-4 in una seconda gara maggiormente equilibrata. Aldilà di alcuni errori, resta una buona gara contro la capolista del girone.

GARA 1 - Partenti Araujo lanciatore e D’Agnelli ricevitore; Iacovelli, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Carbone e Bizzoco esterni, assente Nicola Dimitrio. 

Gara iniziata male sul monte con una serie di errori. Alla fine del terzo inning la situazione era già compromessa (4-0), con nessuna battuta valida dei foggiani. Un fuori campo di Colon Ventura (il secondo consecutivo) e l’ingresso sul monte di Salvatore Strippoli permette alla Fovea Embers di andare 5-1 all’ottavo gioco e di restare in partita. Poi 5 punti consecutivi dei padroni di casa che vincono il match . Perdere 10-2 contro la capolista ci può stare, è stato importante non aver perso la testa dopo l’inizio di gara difficile.

GARA 2 – Inizio di Carbone sul monte, con D’Agnelli in ricezione. Araujo, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Bizzoco e Iacovelli esterni. 

Partenza più equilibrata, nel secondo match, con 2 punti di Rimini in apertura. Al terzo inning arrivano 3 punti foggiani nel turno d’attacco, poi un Big Inning da 4 punti permette ai padroni di casa di andare avanti ancora nel punteggio. Ancora dentro Strippoli sul monte e al settimo inning dentro anche Luigi Sammartino per l’espulsione di Iacovelli (proteste). Chiusura 7-4 per Rimini con Foggia dentro al match fino alle ultime giocate. Una partita in cui i foggiani non sono stati inferiori agli avversari, che hanno approfittato dei momenti di calo durante la gara. Resta la buona prestazione al cospetto di una squadra lanciata verso la vittoria finale del campionato.

Domenica prossima recupero della quinta giornata contro Fano (ad Ancona). 

SERIE C – La forte e copiosa pioggia caduta ieri in Capitanata non ha permesso la disputa dell’incontro valido per la settima giornata del campionato di Serie C tra Foggia e Matino. Domenica prossima, la seconda squadra Embers affronterà Taranto in trasferta. 

Ufficio Stampa Fovea Embers

Doppia sconfitta con la capolista

Due sconfitte a Rimini ma la Fovea Embers esce con grandissimo onore e due buone prestazioni. Ancora rinvii per la Serie C

 

Una doppia sconfitta che poteva esser messa in preventivo alla vigilia. La Fovea Embers non gioca al meglio le proprie chance contro il fortissimo Rimini e cede le armi in entrambi i match. 10-2 nella prima sfida, 7-4 in una seconda gara maggiormente equilibrata. Aldilà di alcuni errori, resta una buona gara contro la capolista del girone.

GARA 1 - Partenti Araujo lanciatore e D’Agnelli ricevitore; Iacovelli, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Carbone e Bizzoco esterni, assente Nicola Dimitrio.

Gara iniziata male sul monte con una serie di errori. Alla fine del terzo inning la situazione era già compromessa (4-0), con nessuna battuta valida dei foggiani. Un fuori campo di Colon Ventura (il secondo consecutivo) e l’ingresso sul monte di Salvatore Strippoli permette alla Fovea Embers di andare 5-1 all’ottavo gioco e di restare in partita. Poi 5 punti consecutivi dei padroni di casa che vincono il match . Perdere 10-2 contro la capolista ci può stare, è stato importante non aver perso la testa dopo l’inizio di gara difficile.

GARA 2 – Inizio di Carbone sul monte, con D’Agnelli in ricezione. Araujo, Massaro, Colon Ventura e Coluccino interni; Panico, Bizzoco e Iacovelli esterni.

Partenza più equilibrata, nel secondo match, con 2 punti di Rimini in apertura. Al terzo inning arrivano 3 punti foggiani nel turno d’attacco, poi un Big Inning da 4 punti permette ai padroni di casa di andare avanti ancora nel punteggio. Ancora dentro Strippoli sul monte e al settimo inning dentro anche Luigi Sammartino per l’espulsione di Iacovelli (proteste). Chiusura 7-4 per Rimini con Foggia dentro al match fino alle ultime giocate. Una partita in cui i foggiani non sono stati inferiori agli avversari, che hanno approfittato dei momenti di calo durante la gara. Resta la buona prestazione al cospetto di una squadra lanciata verso la vittoria finale del campionato.

Domenica prossima recupero della quinta giornata contro Fano (ad Ancona).

SERIE C – La forte e copiosa pioggia caduta ieri in Capitanata non ha permesso la disputa dell’incontro valido per la settima giornata del campionato di Serie C tra Foggia e Matino. Domenica prossima, la seconda squadra Embers affronterà Taranto in trasferta.

 

 

Ufficio Stampa Fovea Embers

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


baseballDoppia vittoria casalinga contro Cupramontana, quarto posto in classifica. Superato il momento difficile di inizio campionato.

Due vittorie, altre due. Ancora in casa, dove la Fovea Embers ha trovato il proprio equilibrio dopo un inizio di stagione difficile dovuto, probabilmente, all’adattamento alla nuova categoria. Una Serie B equilibrata, ma sicuramente di livello molto più alto rispetto alla C vinta lo scorso anno. Ora la società presieduta da Gianni Vitrani vuole giocarsi le proprie carte, mantenendo un profilo basso, senza grosse pretese se non quelle della permanenza. Società impegnata su più fronti, con i giovani che continuano a fare esperienza in C.
SERIE B – Due vittorie che pareggiano il conto generale delle dispute. Quattro vittorie e altrettante sconfitte in otto incontri disputati. Dopo questa doppia vittoria gli Embers si posizionano a metà classifica, alle spalle di Rimini capolista (e prossimo avversario in trasferta), Porto Sant’Elpidio e Riccione.
GARA1 – Con Araujo sul monte e D’Agnelli in ricezione, foggiani che impiegano un po’ prima di entrare in partita e superare gli avversari. Sotto 0-2 al primo inning, il recupero arriva gradualmente (1-2 al quarto e 2-2 al sesto) anche grazie al supporto di una prestazione ottima del reparto difensivo e del lanciatore stesso. Sugli esterni Panico, Bizzoco e Carbone, mentre nel campo Iacovelli, Coluccino, Massaro e Colon Ventura, hanno supportato a dovere una prestazione di buon livello del venezuelano Araujo. La chiusura di match offensiva è da applausi, con 5 punti a testa nel settimo e nell’ottavo gioco. Salvatore Strippoli, salito sul monte per sostituire il partente, mantiene la vittoria (12-7). Da segnalare il primo fuori campo della carriera per Antonio Colon Ventura.
GARA2 – Il secondo match parte più o meno alla stessa maniera, ma la rimonta arriva prima. 0-1 iniziale e situazione ribaltata al terzo inning, 4-3. Carbone sul monte, il solito D’Agnelli a ricevere, Araujo, Massaro, Coluccino e Colon Ventura interni, Panico, Bizzoco e Iacovelli esterni, Dimitrio battitore designato. Questa la formazione iniziale che prende il sopravvento alla quinta ripresa, con un netto 6-0 che porta la situazione sul 10-3. Sammartino rileva Carbone al quinto gioco, poi al sesto arriva il break degli ospiti che si riportano sotto 10-9 e pareggiano i conti al nono (11-11). Un punto nell’attacco finale riporta definitivamente l’ago della bilancia dalla parte dei foggiani (12-11).
SERIE C – I giovani di Alfredo Strippoli, invece, perdono a Chieti, 12-2. Prosegue il percorso di crescita delle seconde linee giovani della Fovea Embers, con interessanti individualità che “studiano” per l’inserimento tra i big.
LEGA DEL MARE – Le previsioni del meteo, poco clementi ancora una volta, hanno consigliato agli organizzatori il rinvio della terza giornata di incontri per le sezioni amatoriali, in programma a Caserta.
NAZIONALE – Grandissime notizie ancora dal settore giovanile, che continua a sfornare talenti. Stefano Rocco, giovanissimo classe 2007 foggiano d’adozione (è nato a Termoli), è stato convocato all’ultimo step delle selezioni per la nazionale Under 12 che avrà come impegni estivi i campionati europei e mondiali di categoria.

Ufficio Stampa Fovea Embers

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

baseball
Il giovane atleta della Fovea Embers a tutto tondo. Dalle dediche, la parte più importante della sua intervista, al sogno di ritrovarsi in casacca azzurra per Europei e Mondiali

Le idee chiare di chi sa cosa vuole dalla vita e dal suo sport preferito, il baseball. Eppure Stefano Rocco ha solo 12 anni e ha festeggiato la sua prima convocazione in nazionale di categoria.
Nato a Termoli, ma foggiano d’adozione, ha il “sangue” marchiato dei colori della Fovea Embers.
“Ho saputo della convocazione – afferma il giovane giocatore - dal mio coach Alfredo Strippoli che mi ha telefonato appena è uscito il comunicato stampa della F.I.B.S.
Mi ha fatto i complimenti perché — nella mia categoria U12— sono tra i 40 migliori giocatori di baseball di tutta Italia e il primo e unico del meridione. E’ stata una grande gioia per me ed è un grande orgoglio rappresentare la Fovea Embers. Ma immediatamente dopo i complimenti del coach, abbiamo preparato un piano intensivo di allenamenti. Noi della Fovea Embers siamo fatti così, ci esaltiamo con il lavoro e con il baseball. Ora mi sto allenando con il mister e la squadra per passare la selezione”.
Tanti i ragazzi presenti alla prima selezione, nei try-out di novembre 2018, un misto di lavoro e spensieratezza, vista l’età. Ma sempre con la qualità in campo. “Mi sono divertito tantissimo a novembre, poi dalla convocazione del 25 aprile scorso ho capito che non era più un gioco e che dovevo impegnarmi seriamente. Ad ogni raduno guardavo anche gli altri convocati per vedere in cosa erano migliori di me e dove io ero migliore di loro. Poi quando finiva la selezione ne parlavo con il mister. Ci siamo confrontati tanto e abbiamo cercato di migliorare la mia difesa e la mia battuta anche grazie ai video dei provini in nazionale e ai consigli dei coach delle selezioni. Voglio dare il massimo e non lasciare nulla al caso”.

Il sogno, chiuso in un cassetto che aspetta soltanto di essere aperto, è quello di partecipare ai prossimi Europei e Mondiali con la casacca della Nazionale. “Sarebbe fantastico – conferma Stefano Rocco – e poi sarei contento di viaggiare all’estero per il baseball e visitare due paesi come la Repubblica Ceca e la Cina”.
Infine la parte dedicata ai ringraziamenti, con in primis la famiglia, “a mia mamma, una super mamma ma anche la più grande tifosa che ho e a mio padre, che da 2 anni mi porta a Foggia almeno 2 volte a settimana per gli allenamenti e che mi allena a Termoli, dove vivo, quando non possiamo viaggiare. Ma anche mio fratello Lorenzo (di 2 anni più grande), che mi aiuta tantissimo negli allenamenti a Termoli e che mi incita sempre, così come padre Paolo Cuvino, che mi ha dato il permesso di allenarmi nei campetti della parrocchia di S. Francesco di Termoli”.
In ultimo, non poteva mancare, il ringraziamento a chi gli ha permesso di realizzare una parte del suo sogno, il suo coach, Alfredo Strippoli, “perché con lui sono migliorato negli allenamenti”, alla sua società, la Fovea Embers che gli ha dato la possibilità di continuare a giocare a Baseball, poiché a Termoli non ci sono spazi idonei e alla sua prima società di baseball, i BC Mariners “con cui ho iniziato a giocare a questo fantastico sport”.
Un sogno che si avvera, certo, ma che è soltanto all’inizio.

Ufficio Stampa Fovea Embers

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

baseballDoppia sfida casalinga. Arriva il Cupramontana Baseball. Partite alla portata del team di Salvatore Strippoli. In campo anche la C e la Lega Amatoriale

Sesta giornata del campionato di Serie B e quinta della C. Tempo permettendo, la Fovea Embers si prepara ad un nuovo fine settimana agonistico di ottimo livello. In campo anche la Lega del mare, con gli amatori foggiani impegnati a Caserta
SERIE B – Tre vittorie e cinque sconfitte, il Cupra Baseball è un avversario di pari livello rispetto ai foggiani. Almeno così recita la classifica con Iacovelli e compagni che ne hanno vinte due finora, ma su sei disputate. Occhio al tempo, anche se le possibilità di pioggia sono scarse, ma potrebbero arrivare precipitazioni.
SERIE C – I giovani di Alfredo Strippoli, invece, sono impegnati nel pomeriggio a Chieti.
LEGA DEL MARE – Andranno a Caserta, infine, gli amatori guidati da coach Stefanelli. La West Division arriva al terzo concentramento di incontri, in terra campana, dove gli Embers e i padroni di casa si giocano la leadership del girone.

Ufficio Stampa Fovea Embers

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)