Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 181 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaQUARTA PROVA NAZIONALE MASTER A TERNI, I PIAZZAMENTI DELLE ATLETE PUGLIESI: ANNICCHIARICO VINCE, LATTANZIO E LO MUZIO SECONDE, ZURLO TERZA

TERNI  La quarta tappa del circuito Master, disputata a Terni, ha regalato come di consueto buoni piazzamenti alla scherma pugliese.
Sale sul gradino più alto del podio nella sciabola femminile M0 la foggiana Roberta Annicchiarico, tesserata per il Club Scherma Torino, che supera nell’ordine Camilla De Juliis del Club Scherma Roma per 10-6, Federica Bricchi del Club Scherma Ariete col medesimo punteggio e la compagna di squadra Tania Pesando per 10-7 in finale.
Per la terza volta in tre gare disputate nel corso di questa stagione, Maria Grazia Lattanzio del Club Scherma Bari ha chiuso la prova sul secondo gradino del podio nel fioretto femminile M2: migliore delle atlete in gara al termine della fase a gironi, e per questo esentata dal primo turno della diretta, Lattanzio ha superato 10-5 Nadia Rognini del Comini Padova ma in finale ha dovuto ancora una volta cedere il passo all’atleta di casa Elena Benucci, impostasi col punteggio di 10-7.
Secondo posto anche per Maria Grazia Lattanzio del Circolo Schermistico Dauno nella sciabola femminile M2: dopo aver superato in semifinale per 10-3 Monica Stocco delle Lame Gialloblu, in finale si è arresa a Costanza Drigo delle Lame Tricolori col punteggio di 10-2.
Completa l’elenco dei piazzamenti sul podio per la scherma pugliese il terzo posto nel fioretto femminile M1 di Francesca Zurlo del Daunia Fencing Club, fermata in semifinale da Silvia Sopetto del Comini Padova.

QUARTA PROVA NAZIONALE MASTER - SCIABOLA FEMMINILE CAT. 0 - Terni, 5 marzo 2022
Finale
Annicchiarico (Club Scherma Torino) b. Pesando (Club Scherma Torino) 10-7
Semifinali
Pesando (Club Scherma Torino) b. Paccagnella (Petrarca Scherma) 10-6
Annicchiarico (Club Scherma Torino) b. Bricchi (Club Scherma Ariete) 10-6
Quarti di finale
Paccagnella (Petrarca Scherma) b. Penge (Club Scherma Ariete) 10-9
Pesando (Club Scherma Torino) b. Rabier (Club Scherma Roma) 10-4
Annicchiarico (Club Scherma Torino) b. De Juliis (Club Scherma Roma) 10-7
Bricchi (Club Scherma Ariete) b. Turchetti (Viterbo Santa Lucia) 10-9
Classifica (13): 1. Roberta Annicchiarico (Club Scherma Torino), 2. Tania Pesando (Club Scherma Torino), 3. Federica Bricchi (Club Scherma Ariete) e Valentina Paccagnella (Petrarca Scherma), 5. Alice Penge (Club Scherma Ariete), 6. Melanie Rabier (Club Scherma Roma), 7. Camilla De Juliis (Club Scherma Roma), 8. Miriam Turchetti (Viterbo Santa Lucia).

QUARTA PROVA NAZIONALE MASTER - FIORETTO FEMMINILE CAT. 2 - Terni, 5 marzo 2022
Finale
Benucci (Circolo della Scherma Terni) b. Lattanzio (Club Scherma Bari) 10-7
Semifinali
Lattanzio (Club Scherma Bari) b. Rognini (Comini Padova) 10-5
Benucci (Circolo della Scherma Terni) b. Saracino (Club Scherma Torino) 10-3
Quarti di finale
Rognini (Comini Padova) b. Asquini (Udinese Scherma) 10-5
Saracino (Club Scherma Torino) b. Guarino (Frascati Scherma) 10-5
Benucci (Circolo della Scherma Terni) b. Lahmann (Frascati Scherma) 10-1
Classifica (7): 1. Elena Benucci (Circolo della Scherma Terni), 2. Maria Grazia Lattanzio (Club Scherma Bari), 3. Enza Saracino (Club Scherma Torino) e Nadia Rognini (Comini Padova), 5. Alessandra Asquini (Udinese Scherma), 6. Gabriella Guarino (Frascati Scherma), 7. Claudia Lahmann (Frascati Scherma).

QUARTA PROVA NAZIONALE MASTER - SCIABOLA FEMMINILE CAT. 2 - Terni, 5 marzo 2022
Finale
Drigo (Lame Tricolori) b. Lo Muzio (Circolo Schermistico Dauno) 10-2
Semifinali
Drigo (Lame Tricolori) b. Zagarese (Petrarca Scherma) 10-1
Lo Muzio (Circolo Schermistico Dauno) b. Stocco (Lame Gialloblu) 10-3
Quarti di finale
Zagarese (Petrarca Scherma) b. Saracino (Club Scherma Torino) 10-8
Stocco (Lame Gialloblu) b. Kaiser (Genova Scherma) 10-6
Classifica (6): 1. Costanza Drigo (Lame Tricolori), 2. Gabriella Lo Muzio (Circolo Schermistico Dauno), 3. Monica Stocco (Lame Gialloblu) e Samantha Zagarese (Petrarca Scherma), 5. Enza Saracino (Club Scherma Torino), 6. Linda Kaiser (Genova Scherma).

QUARTA PROVA NAZIONALE MASTER - FIORETTO FEMMINILE CAT. 1 - Terni, 5 marzo 2022
Finale
Zanco (Comini Padova) b. Sopetto (Comini Padova) 10-7
Semifinali
Sopetto (Comini Padova) b. Zurlo (Daunia Fencing Club) 10-9
Zanco (Comini Padova) b. Pingelli (Giulio Verne Scherma) 10-3
Classifica (4): 1. Ester Zanco (Comini Padova), 2. Silvia Sopetto (Comini Padova), 3. Francesca Zurlo (Daunia Fencing Club) e Cecilia Pingelli (Giulio Verne Scherma).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaPRIMA PROVA GRAN PRIX UNDER 14 “KINDER JOY OF MOVING”, PUGLIESI SUGLI SCUDI A PADOVA: NELLA SCIABOLA GIOVANISSIME NICOL BENTIVOGLIO È SECONDA, LEONILDE BUENZA TERZA

PADOVA Nel corso della seconda prova valida per il Grand Prix "Kinder Joy of Moving" di sciabola, disputata a Padova, le atlete pugliesi si sono messe in evidenza soprattutto nella categoria Giovanissime ottenendo un doppio piazzamento sul podio grazie a Nicol Bentivoglio del Club Scherma San Severo (seconda) e Leonilde Buenza del Circolo Schermistico Dauno (terza). Sfiora il podio Alice Coco, anche lei del Club Scherma San Severo, fermata dalla compagna di squadra Bentivoglio all’ultima stoccata.
Bentivoglio aveva esordito in tabellone regolando per 10-4 Marta Meroni della Scherma Verbania e per 10-1 Delia Vultaggio dell’Accademia Scherma Pinerolo, poi due derby vinti in successione (per 10-9 con la compagna di club Alice Coco nei quarti e per 10-8 su Leonilde Buenza del Circolo Schermistico Dauno in semifinale) prima di cedere il passo in finale ad Anna Torre della Fides Livorno, vittoriosa per 10-4.
Buenza aveva sconfitto invece per 10-4 Adele Scaletta del Circolo Schermistico Mazarese e Maria Antonietta Fiore del Club Scherma San Severo (undicesima classificata) imponendosi poi col punteggio di 10-6 nei quarti con Greta Vinci del Frascati Scherma per fermarsi poi in semifinale al cospetto di Nicol Bentivoglio.
Alice Coco, seconda dopo la fase a gironi, aveva regolato per 10-4 Lucia Palmitessa del Cus Pavia e Giulia Bertolini della Società del Giardino Milano prima di fermarsi nei quarti per mano della compagna di squadra che ha chiuso la gara al secondo posto.

SECONDA PROVA GRAND PRIX "KINDER JOY OF MOVING" - SCIABOLA GIOVANISSIME - Padova, 6 marzo 2022
Finale
Torre (Fides Livorno) b. Bentivoglio (Club Scherma San Severo) 10-4
Semifinali
Torre (Fides Livorno) b. Fusco (Club Scherma Napoli) 10-5
Bentivoglio (Club Scherma San Severo) b. Buenza (Circolo Schermistico Dauno) 10-8
Quarti
Torre (Fides Livorno) b. Cattaruzzi (Club Scherma Torino) 10-3
Fusco (Club Scherma Napoli) b. Candeloro (Virtus Scherma Bologna) 10-6
Buenza (Circolo Schermistico Dauno) b. Vinci (Frascati Scherma) 10-6
Bentivoglio (Club Scherma San Severo) b. Coco (Club Scherma San Severo) 10-9
Ottavi
Buenza (Circolo Schermistico Dauno) b. Fiore (Club Scherma San Severo) 10-4
Bentivoglio (Club Scherma San Severo) b. Vultaggio (Accademia Scherma Pinerolo) 10-1
Coco (Club Scherma San Severo) b. Bertolini (Società del Giardino Milano) 10-4
Sedicesimi
Buenza (Circolo Schermistico Dauno) b. Scaletta (Circolo Schermistico Mazarese) 10-4
Bentivoglio (Club Scherma San Severo) b. Meroni (Scherma Verbania) 10-4
Coco (Club Scherma San Severo) b. Palmitessa (Cus Pavia) 10-4
Classifica (50): 1. Anna Torre (Fides Livorno), 2. Nicol Bentivoglio (Club Scherma San Severo), 3. Leonilde Buenza (Circolo Schermistico Dauno) e Angela Fusco (Club Scherma Napoli), 5. Alice Coco (Club Scherma San Severo), 6. Greta Vinci (Frascati Scherma), 7. Martina Cattaruzzi (Club Scherma Torino), 8. Bianca Candeloro (Virtus Scherma Bologna).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI EUROPEI GIOVANI E CADETTI NOVI SAD 2022, MEDAGLIA D’ARGENTO PER IL PUGLIESE EMANUELE NARDELLA
NELLA SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE UNDER 20

NOVI SAD L’Italia conquista uno splendido secondo posto nella gara a squadre di sciabola maschile Under 20 con il pugliese Emanuele Nardella sul podio, ma la quarta giornata ai Campionati Europei Giovani e Cadetti di Novi Sad 2022 consegna alla storia anche molto altro. Perché la lezione della scherma, stavolta, è arrivata fuori dalla pedana: è costata il sacrificio di altre possibili medaglie per fiorettiste e spadiste, o almeno della possibilità di lottare per conquistarle dopo aver lavorato tanto per questo obiettivo, ma il coraggio e la forza di una decisione convinta e avvertita come necessaria è andata oltre il doloroso rimpianto di un risultato agonistico che le azzurre della spada e del fioretto avrebbero voluto e meritato.
“La FIE non ha ancora affrontato la raccomandazione del CIO circa l'esclusione delle delegazioni di Russia e Bielorussia e così abbiamo dovuto fare da soli. In piena condivisione con il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, abbiamo deciso di lasciare la gara a squadre in caso di incontri con le formazioni russe”, ha comunicato Paolo Azzi, Presidente della Federazione Italiana Scherma. Coerentemente con questa decisione, le squadre di spada femminile e fioretto femminile Under 20 hanno rinunciato a scendere in pedana nelle sfide valide per i quarti di finale.
A seguito di questa azione, condivisa e annunciata anche da diversi altri Paesi partecipanti, è stata poi la stessa Russia a ritirare le proprie formazioni dalla kermesse continentale in corso in Serbia.
“Le nostre ragazze sono state encomiabili, sia negli assalti disputati e vinti nei primi turni che al momento della rinuncia. A tutte loro rivolgo un ringraziamento di vero cuore e un elogio per il loro splendido comportamento: tutta la scherma italiana è orgogliosa di loro”, le parole del Presidente della Federscherma, Paolo Azzi. Una lezione di sport in tempi di guerra.
Nella gara di sciabola maschile a squadre è stata proprio la Russia l’unica Nazione a ritirarsi. E così l’Italia degli sciabolatori (composta da Pietro Torre, Emanuele Nardella, Lorenzo Ottaviani e Giorgio Marciano, guidati dai maestri Tommaso Dentico – anch’egli pugliese – e Sorin Radoi) ha iniziato con il successo per 45-39 sull’Ungheria. Di seguito il quarto di finale vinto 45-37 sulla Polonia e l’affermazione ancor più netta in semifinale contro la Spagna, battuta 45-31. Nel corso di questo assalto Nardella, grande protagonista soprattutto contro la Polonia con un parziale di +8, ha dovuto alzare bandiera bianca causa infortunio ed è stato sostituito da Marciano.
In finale i tedeschi si sono imposti 45-43. Per gli azzurrini, comunque, un argento di grande valore. Per il sanseverese Emanuele Nardella, due volte campione continentale fra i Cadetti davanti al pubblico amico nel 2019 a Foggia, ancora un grande risultato in ambito internazionale.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE – Novi Sad (Serbia), 1 marzo 2022
Finale
Germania b. ITALIA 45-43
Finale 3°/4° posto
Bulgaria b. Spagna 45-42
Semifinali
Germania b. Bulgaria 45-38
ITALIA b. Spagna 45-31
Quarti di finale
Bulgaria b. Serbia 45-38
Germania b. Francia 45-27
Spagna b. Georgia 45-41
ITALIA b. Polonia 45-37
Ottavi di finale
ITALIA b. Ungheria 45-39
Classifica: 1. Germania, 2. ITALIA, 3. Bulgaria, 4. Spagna, 5. Georgia, 6. Francia, 7. Polonia, 8. Serbia.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI EUROPEI GIOVANI E CADETTI NOVI SAD 2022, MEDAGLIA D’ARGENTO PER MARTINA GIANCOLA NELLA SCIABOLA FEMMINILE UNDER 17

NOVI SAD La sciabolatrice pugliese Martina Giancola conquista la medaglia d’argento nella prova individuale femminile Under 17 ai Campionati Europei Giovani e Cadetti in corso di svolgimento a Novi Sad.
L’atleta del Club Scherma San Severo, allenata dal responsabile tecnico della società Andrea Stroppa, è partita subito forte con cinque vittorie su cinque nella fase a gironi poi nella diretta ha cominciato con un successo per 15-13 nel derby con l’altra azzurra Elisabetta Borrelli. Il suo cammino è proseguito con le affermazioni ai danni della francese Alejandra Manga per 15-8 negli ottavi, dell’ungherese Zsanett Kovacs per 15-11 nei quarti e della romena Maria Alexe (che nei turni precedenti aveva eliminato le italiane Maria Clementina Polli e Mariella Viale) in semifinale col punteggio di 15-10. In finale la vittoria è andata all’ungherese Anna Spiesz per 15-7 ma per Martina Giancola è davvero una medaglia d’argento che brilla, per la soddisfazione dei maestri azzurri Tommaso Dentico e Sorin Radoi.
Lunedì prossimo Giancola tornerà in pedana, insieme alle sue compagne, per la prova a squadre nell’ultimo giorno della rassegna continentale che si sta svolgendo in Serbia.
Queste le sue parole al termine della gara: «Abbiamo lavorato tanto da settembre sino ad oggi e continueremo a farlo per raggiungere risultati ancora migliori. Sono molto contenta ed emozionata per questa medaglia d’argento che dedico a tutti i miei Maestri, che mi supportano e mi stanno accanto, ed alla mia famiglia: i miei genitori, mia sorella ed i miei nonni. All’inizio sentivo un po’ di ansia poi con la fase a gironi mi sono sciolta ed ho tirato bene. Mi è dispiaciuto dover affrontare subito una mia compagna di squadra ma da quel momento in poi è andato tutto in discesa sino alla finale dove ho affrontato un’avversaria molto forte. In futuro spero di fare ancora di più».

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI SCIABOLA FEMMINILE INDIVIDUALE – Novi Sad (Serbia), 5 marzo 2022
Finale
Spiesz (Ungheria) b. Giancola (ITALIA) 15-7
Semifinali
Spiesz (Ungheria) b. Nitschmann (Germania) 15-5
Giancola (ITALIA) b. Alexe (Romania) 15-10
Quarti di finale
Spiesz (Ungheria) b. Chabrol (Francia) 15-8
Nitschmann (Germania) b. Domonkos (Ungheria) 15-13
Giancola (ITALIA) b. Kovacs (Ungheria) 15-11
Alexe (Romania) b. Viale (ITALIA) 15-12
Ottavi di finale
Giancola (ITALIA) b. Manga (Francia) 15-8
Sedicesimi di finale
Giancola (ITALIA) b. Borrelli (ITALIA) 15-13
Classifica (58): 1. Anna Spiesz (Ungheria), 2. Martina Giancola (ITALIA), 3. Tiziana Nitschmann (Germania) e Maria Alexe (Romania); 5. Zsanett Kovacs (Ungheria), 6. Emese Domonkos (Ungheria), 7. Roxane Chabrol (Francia), 8. Mariella Viale (ITALIA).

Link interviste: https://www.facebook.com/FederScherma/videos/1370692793404072/
Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

uni

L'Università di Foggia e il CUS Foggia aderiscono all’iniziativa nazionale Just the woman i am, una maratona ideata e organizzata dal Politecnico di Torino, dall'Università degli Studi di Torino e dal CUS Torino che promuove la ricerca universitaria sul cancro, la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere.

Si camminerà per 5 km, domenica 6 marzo, nelle città delle Università aderenti con lo scopo di raccogliere fondi in favore della ricerca e di incentivare la cultura della prevenzione e del benessere.
L’Unifg, che da sempre promuove inclusione e benessere fisico e psicologico, ha scelto di esserci con un percorso che, partendo dal Dipartimento di Giurisprudenza, toccherà le principali arterie cittadine e i Dipartimenti in esse dislocati.
La partecipazione, previa iscrizione tramite apposito form, è aperta a tutti. Si partirà alle ore 9.00. Sarà consegnato un kit prima della partenza.

“Siamo felici e fieri di partecipare ad una manifestazione che sviluppa e diffonde concetti oggi più che mai fondamentali quali la ricerca, la prevenzione, l’inclusione” commenta il presidente del Cus Foggia Claudio Amorese.
“Lo sport – sottolinea Amorese – ed in particolare l’attività motoria attraverso sani stili di vita rappresentano un elemento ideale per il benessere e la salute delle comunità. Per questo invitiamo tutte le nostre tesserate e tutti i nostri tesserati ad aderire all’iniziativa di domenica prossima”.

“La partecipazione a iniziative come questa rappresenta per l’Unifg ulteriore occasione per sottolineare l’importanza del concetto di benessere in tutte le sue forme” - sottolinea il Rettore dell’università di Foggia prof. Pierpaolo Limone – “Sul benessere e sulla sua promozione, infatti, stiamo lavorando molto e scendere in piazza per supportare ricerca, prevenzione, parità di genere e corretto stile di vita richiama a tutti gli effetti il nostro lavoro e i nostri obiettivi. Spero saremo in tanti, l’invito è chiaramente rivolto a docenti, studenti, personale e cittadini. Insieme, ancora una volta, si può fare la differenza”.

Tutte le informazioni sull’iniziativa sono sul sito dedicato: https://jtwia.org/
Per le iscrizioni: https://bit.ly/3hrxPYT

Con gentile preghiera di pubblicazione o divulgazione.
Area Comunicazione - Ufficio stampa
Università di Foggia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)