Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 141 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaPRIMA PROVA NAZIONALE CADETTI DI SCIABOLA:
A SAN SEVERO VINCONO LUCIA STEFANELLO E ALESSANDRO CONVERSI, SECONDO POSTO PER IL PUGLIESE MARCO MASTRULLO

SAN SEVERO - Il Palazzetto Oberdan Marchegiani ha ospitato la prima prova nazionale Cadetti di sciabola, organizzata dal Club Scherma San Severo. La giornata di sabato, dedicata al tabellone femminile, ha visto l’affermazione della padovana Lucia Stefanello (Petrarca Scherma) che ha superato in finale Michela Landi del Club Scherma Napoli col punteggio di 15-9. In semifinale l’atleta veneta si era imposta col minimo scarto su Alessia Piccoli (Scherma Ariccia), protagonista di una straordinaria rimonta fermatasi però sull’ultima stoccata e salita sul terzo gradino del podio assieme a Carlotta Fusetti, compagna di club della vincitrice e superata nell’altra semifinale da Landi per 15-11. Buon decimo posto in classifica finale per l’atleta di casa Martina Giancola.
La gara maschile, disputata nella giornata di domenica, ha fatto registrare il successo di Alessandro Conversi del Club Scherma Roma che in finale ha avuto la meglio per 15-9 sul foggiano Marco Mastrullo del Circolo Schermistico Dauno. Al terzo posto ex aequo Leonardo Tocci (Frascati Scherma) e Francesco Sarcinella (Club Scherma Roma), che in semifinale hanno perso rispettivamente per 15-9 contro Conversi e per 15-13 contro Mastrullo. Tra gli altri atleti pugliesi in gara, quinto posto per Emanuele Nardella e nono per Davide Cicchetti, anch’essi del Circolo Schermistico Dauno e fermati rispettivamente dal primo e dal secondo classificato.

PRIMA PROVA NAZIONALE CADETTI - SCIABOLA FEMMINILE - San Severo, 26 ottobre 2019
Finale
Stefanello (Petrarca Scherma) b. Landi (Club Scherma Napoli) 15-9
Semifinali
Landi (Club Scherma Napoli) b. Fusetti (Petrarca Scherma) 15-11
Stefanello (Petrarca Scherma) b. Piccoli (Scherma Ariccia) 15-14
Quarti di finale
Fusetti (Petrarca Scherma) b. Spica (Scherma Club Gymnasium) 15-12
Landi (Club Scherma Napoli) b. Giammarioli (Frascati Scherma) 15-2
Stefanello (Petrarca Scherma) b. Giovannelli (Frascati Scherma) 15-12
Piccoli (Scherma Ariccia) b. Cattaneo (Petrarca Scherma) 15-8
Classifica (105): 1. Lucia Stefanello (Petrarca Scherma), 2. Michela Landi (Club Scherma Napoli), 3. Carlotta Fusetti (Petrarca Scherma) e Alessia Piccoli (Scherma Ariccia), 5. Manuela Spica (Scherma Club Gymnasium), 6. Amelia Giovannelli (Frascati Scherma), 7. Valentina Cattaneo (Petrarca Scherma), 8. Sofia Giammarioli (Frascati Scherma).

PRIMA PROVA NAZIONALE CADETTI - SCIABOLA MASCHILE - San Severo, 27 ottobre 2019
Finale
Conversi (Club Scherma Roma) b. Mastrullo (Circolo Schermistico Dauno) 15-9
Semifinali
Conversi (Club Scherma Roma) b. Tocci (Frascati Scherma) 15-9
Mastrullo (Circolo Schermistico Dauno) b. Sarcinella (Club Scherma Roma) 15-13
Quarti di finale
Tocci (Frascati Scherma) b. Pugliese (Circolo Schermistico Mazarese) 15-9
Conversi (Club Scherma Roma) b. Nardella (Circolo Schermistico Dauno) 15-10
Sarcinella (Club Scherma Roma) b. Cantini (Fides Livorno) 15-10
Mastrullo (Circolo Schermistico Dauno) b. Galetti (Champ Napoli) 15-11
Classifica (125): 1. Alessandro Conversi (Club Scherma Roma), 2. Marco Mastrullo (Circolo Schermistico Dauno), 3. Leonardo Tocci (Frascati Scherma) e Francesco Sarcinella (Club Scherma Roma), 5. Edoardo Cantini (Club Scherma Roma) e Emanuele Nardella (Circolo Schermistico Dauno), 7. Marco Galetti (Champ Napoli), 8. Salvatore Pugliese (Circolo Schermistico Mazarese).

Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

F1Un po’ come la Moto Gp, la Formula 1 degli ultimi anni è diventata questione per pochi, per quanto concerne la lotta al titolo mondiale, o meglio solo per uno. Hamilton è decisamente il Marquez della Moto Gp, certo non qualcosa che faccia benissimo allo spettacolo, soprattutto per noi italiani se ciò va’ a influire sulle prestazioni e i cattivi risultati della Ferrari nelle quattro ruote, o di Ducati e Valentino Rossi nelle due.

Si vola in Messico questa settimana, teatro di festeggiamenti negli ultimi anni per un Hamilton che si appresta a vincere il sesto titolo iridato della sua carriera, a meno uno da Schumacher e con ancora tanta fame e record da voler abbattere. Il pilota Mercedes anche quest’anno ha lasciato le briciole agli avversari, ha superato Senna nel numero di pole in carriera e mette nel mirino Michael per quel che riguarda le 91 vittorie.

Solo Bottas, compagno di squadra ideale e sin troppo accomodante, tiene aperto un campionato che solamente per la matematica non risulta ancora chiuso: il finlandese ha una cinquantina di punti di vantaggio su un Leclerc che da Spa in poi ha dimostrato di essere lui come pilota e la Ferrari come macchina, quanto meno a livello della freccia d’argento, se non superiore. Il che aumenta i rammarichi e rimpianti per un’annata partita malissimo, ma che lascia tante belle speranze per una stagione futura che non può cominciare come quella che sta per concludersi.

Attardati di una decina di punti, a parità in classifica, Verstappen e Vettel: ci si gioca il podio Mondiale, per quanto possa valere soprattutto per un quattro volte campione del mondo, il secondo posto resta improbabile da soffiare a Bottas, ma una Ferrari in palla come nell’ultimo periodo non è detto che non possa sperare fino all’ultimo.

Anche le quote sul prossimo Gran Premio di Formula 1 offrono grande credito alla rossa: Leclerc infatti è il favorito n.1 per la vittoria in Messico, dato a 2.75 precedendo anche lo stesso Hamilton, quotato a 3.25, a 4.50 un non lontano Vettel mentre è pagato 5 volte la posta Verstappen storicamente buon protagonista in Messico. Lontano come sempre nelle quote Bottas, pagato addirittura a 9.

Per la Ferrari gli ultimi quattro gran premi diranno se quello che è accaduto da Spa in poi è un fuoco di paglia legato ai favori per determinati circuiti in base alle caratteristiche della monoposto, o qualcosa di più: il dato che più sorprende è la velocità della macchina tanto in gara quanto in qualifica, il che ha senza dubbio sorpreso e non poco Toto Wolf e tutta la Mercedes.

In vista del cambio regolamentare radicale del 2021, occorrerà trarre il massimo dalla prossima stagione dove ben poco muterà a livello di regole e macchine: prima della grande rivoluzione, la Ferrari, vuole tornare ad essere campione.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI DEL MONDO MASTER IL CAIRO2019,
CONVOCATE TRE ATLETE PUGLIESI: MARIA GRAZIA LATTANZIO NEL FIORETTO,
GABRIELLA LO MUZIO E CONCETTA TALAMO NELLA SCIABOLA

CAMPIONATI DEL MONDO MASTER IL CAIRO2019 - Scatteranno sabato 5 ottobre a Il Cairo i Campionati del Mondo Master 2019: 24 complessivamente i titoli iridati da assegnare sulle pedane del Cairo Stadium Indoor Halls Complex, modernissimo impianto della capitale egiziana, con tre atleti pugliesi in pedana.
Si tratta della fiorettista Maria Grazia Lattanzio del Fencing Club Daunia e delle sciabolatrici del Circolo Schermistico Dauno Gabriella Lo Muzio e Concetta Talamo: tutte e tre saranno impegnate tanto nella gara individuale quanto nella prova a squadre.
Le prime a scendere in pedana saranno le sciabolatrici Lo Muzio e Talamo, protagoniste sabato 5 ottobre nella categoria A e domenica 6 ottobre nella gara a squadre. Nei giorni seguenti sarà di scena la fiorettista Lattanzio, in gara nella categoria A individuale lunedì 7 ottobre e nella prova a squadre martedì 8.
I Campionati del Mondo Master Il Cairo 2019 si concluderanno venerdì 11 ottobre.


Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaPRIMA PROVA NAZIONALE ALLE 6 ARMI,
NELLA SCIABOLA TRIONFA IL PUGLIESE GIGI SAMELE,
SECONDA MARTINA CRISCIO NEL TABELLONE FEMMINILE

BASTIA UMBRA - Nella terza ed ultima giornata di gare a Bastia Umbra la scuola pugliese domina nelle gare di sciabola con la vittoria di Luigi Samele delle Fiamme Gialle nel tabellone maschile ed il secondo posto di Martina Criscio del Gruppo Sportivo esercito in quello femminile.
L’atleta foggiano, campione d’Italia in carica, ha fatto percorso netto: primo in classifica dopo la fase a gironi, ha esordito nella diretta battendo 15-3 lo sloveno Tej Zavirsek poi ha sconfitto uno dopo l’altro Marco Abate (Champ Napoli) per 15-8, Leonardo Tocci (Frascati Scherma) per 15-7, Fabrizio Marino (Virtus Bologna) per 15-12, Luigi Miracco dei Carabinieri per 15-7, Riccardo Nuccio delle Fiamme Oro in semifinale col punteggio di 15-9 poi in finale ha inflitto un pesante 15-5 al napoletano Luca Curatoli, anch’egli appartenente al gruppo sportivo della Polizia di Stato.
Nella sciabola femminile si è fermata a un passo dal gradino più alto del podio Martina Criscio, che dopo un’esaltante cavalcata cede col punteggio di 15-10 in finale al cospetto di Irene Vecchi delle Fiamme Gialle. Nei turni precedenti Criscio aveva superato nell’ordine Martina Giancola del Club Scherma San Severo per 15-5, Federica Guzzi Susini del Club Scherma Torino per 15-9, Beatrice Dalla Vecchia (Champ Napoli) all’ultima stoccata, la compagna di Nazionale Rossella Gregorio dei Carabinieri per 15-13 e in semifinale Sofia Ciaraglia delle Fiamme Oro per 15-14.

PRIMA PROVA OPEN DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE - SCIABOLA MASCHILE - Bastia Umbra, 20 ottobre 2019
Finale
Samele (Fiamme Gialle) b. Curatoli (Fiamme Oro) 15-5
Semifinali
Samele (Fiamme Gialle) b. Nuccio (Fiamme Oro) 15-9
Curatoli (Fiamme Oro) b. Foschini (Esercito) 15-11
Quarti
Samele (Fiamme Gialle) b. Miracco (Carabinieri) 15-7
Nuccio (Fiamme Oro) b. Neri (Carabinieri) 15-12
Foschini (Esercito) b. Berrè (Fiamme Gialle) 15-12
Curatoli (Fiamme Oro) b. Dreossi (Aeronautica Militare) 15-10
Tabellone dei 16
Samele (Fiamme Gialle) b. Marino (Virtus Bologna) 15-12
Tabellone dei 32
Samele (Fiamme Gialle) b. Tocci (Frascati (Scherma) 15-7
Tabellone dei 64
Samele (Fiamme Gialle) b. Abate (Champ Napoli) 15-8
Tabellone dei 132
Samele (Fiamme Gialle) b. Zavirsek (Fed. Slovenia) 15-3
Classifica (185): 1. Luigi Samele (Fiamme Gialle), 2. Luca Curatoli (Fiamme Oro), 3. Riccardo Nuccio (Fiamme Oro) e Gabriele Foschini (Esercito), 5. Enrico Berrè (Fiamme Gialle), 6. Luigi Miracco (Carabinieri), 7. Leonardo Dreossi (Aeronautica Militare), 8. Matteo Neri (Carabinieri).

PRIMA PROVA OPEN DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE - SCIABOLA FEMMINILE - Bastia Umbra, 20 ottobre 2019
Finale
Vecchi (Fiamme Gialle) b. Criscio (Esercito) 15-10
Semifinali
Criscio (Esercito) b. Ciaraglia (Fiamme Oro) 15-14
Vecchi (Fiamme Gialle) b. Gulotta (Fiamme Gialle) 15-13
Quarti
Criscio (Esercito) b. Gregorio (Carabinieri) 15-13
Ciaraglia (Fiamme Oro) b. Passaro (Fiamme Oro) 15-10
Gulotta (Fiamme Gialle) b. Navarria (Esercito) 15-7
Vecchi (Fiamme Gialle) b. Taricco (Aeronautica Militare) 15-8
Tabellone dei 16
Criscio (Esercito) b. Dalla Vecchia (Champ Napoli) 15-14
Tabellone dei 32
Criscio (Esercito) b. Guzzi Susini (Club Scherma Torino) 15-9
Tabellone dei 64
Criscio (Esercito) b. Martina Giancola (Club Scherma San Severo) 15-5
Classifica (161): 1. Irene Vecchi (Fiamme Gialle), 2. Martina Criscio (Esercito), 3. Sofia Ciaraglia (Fiamme Oro) e Loreta Gulotta (Fiamme Gialle), 5. Caterina Navarria (Esercito), 6. Eloisa Passaro (Fiamme Oro), 7. Rossella Gregorio (Carabinieri), 8. Benedetta Taricco (Aeronautica Militare).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

foggiaazione
I rossoneri sbancano Nocera con un secco 0 a 2.
La partita vinta vinta dai satanelli, da garanzie al tecnico e convince i propri sostenitori.
Il Foggia passa con un goal di Gentile, nel corso del primo tempo, su calcio di rigore. I rossoneri rischiano il pari, ma in un paio di circostanze i padroni di casa non riescono a segnare.
Nella ripresa la partita cambia grazie all’espulsione al 75esimo di Carrotta, che becca il secondo giallo.
Rimasti in dieci uomini, i padroni di casa vengono trafitti per la seconda volta da Tortori, il quale insacca dopo una bell’azione in contropiede.
All'85esimo, il Foggia, ha l'occasione per triplicare, Campagna colpisce il palo, con una conclusione all’interno dell’area da rigore.
La gara termina qui.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)