Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 178 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaPRIMA PROVA INTERREGIONALE DI QUALIFICAZIONE GPG, I RISULTATI DELLE GARE DI FOGGIA

Primo appuntamento stagionale in Puglia con le prove interregionali di qualificazione al Gran Premio Giovanissimi: al Palazzetto “Taralli” di Foggia si sono affrontati ben 178 atleti di 20 società in rappresentanza di quattro regioni (oltre ai club pugliesi c’erano infatti società molisane, lucane e, limitatamente alla sciabola, della Calabria).
Sabato sono scesi in pedana fiorettisti e spadisti. Fra di essi, ben quattro hanno fatto l’accoppiata imponendosi in entrambe le armi nelle rispettive categorie: si tratta di Gabriele Morello, Natan Gaetani e Carola Calogiuri della Virtus Scherma Salento e di Elena Campanella dell’Olympia Fencing Club.
Morello si è imposto prima nel Fioretto Maschietti battendo in finale Lorenzo Proia dell’Accademia di Scherma Bari per 10-2 (terzo posto ex aequo per Francesco Maria Carofalo della Virtus Scherma Salento e Giuseppe Cavaliere della Schermistica Lucana Potenza) poi ha fatto il bis nella spada regolando per 10-6 il compagno di squadra Nicola Oronzo Innamorato nell’assalto conclusivo; terzi classificati Samuel D’Addario del Club Scherma Taranto e Martino Buttazzo, anch’egli della Virtus Scherma Salento.
Nei Giovanissimi Natan Gaetani ha vinto prima nella spada (10-8 in finale su Valerio Carmine Martignano del Circolo della Scherma Brindisi, terzi Gabriele Angelo Altomare e Gioele Giuseppe Ortalizio dell’Accademia Scherma Bari) poi anche nel fioretto (10-2 a Riccardo Pati del Club Scherma Lecce, terzo posto per Davide Mazzotta dell’Accademia Scherma Lecce e Mattia Guaragna del Club Scherma Lecce).
Nelle Ragazze/Allieve Carola Calogiuri vince la finale di spada per 15-11 sulla compagna di squadra Clara De Donno, con Martina Marra ed India Briganti del Club Scherma Taranto che completano il podio; poco dopo concede il bis in una bella finale di fioretto imponendosi per 15-13 su Sara Tessari del Circolo della Scherma Brindisi (al terzo posto Sara Caliendo dell’Accademia Scherma Bari ed Elisabetta Orlando dell’Olympia Fencing Club).
Elena Campanella ha vinto la finale di Spada Giovanissime per 10-8 su Anastasia Basile dell’Accademia di Scherma Lecce, terze Matida Fiorillo (anche lei dell’Accademia di Scherma Lecce) e Linda Gallorini della Virtus Scherma Salento; nella stessa categoria di fioretto ha invece regolato in finale Lucia Marturano dell’Accademia Scherma Bari per 10-2, terzo posto per Francesca Maria Lamorte della Schermistica Lucana Potenza.
Nella Spada Ragazzi/Allievi altra affermazione per la Virtus Scherma Salento con Lorenzo Gallorini che in finale ha la meglio per 15-12 su Matteo De Toma del Club Scherma Bari, terzo posto per Davide Luigi Petrosino (anch’egli del Club Scherma Bari) e Simonpietro Mottola della Virtus Scherma Salento.
Sorride la Basilicata nel Fioretto Ragazzi/Allievi con tre atleti della Schermistica Lucana Potenza sul podio: vince Giandomenico Nardozza che in finale supera 15-8 il compagno di club Luigi Garramone, terzo Domenico Telesca in compagnia di Daniele Rossi dell’Accademia di Scherma Bari.
Nella Spada Bambine vince Sara Carulli del Club Scherma Bari che in finale batte 10-2 Derige Caracciolo del Club Scherma Taranto; al terzo posto Virginia Mele dell’Accademia di Scherma Lecce e Viola Maria Dimitri della Virtus Scherma Salento. La molisana Sofia Labella della Scherma Isernia è stata invece premiata nel Fioretto Bambine.
Interamente dedicata alla sciabola la giornata di domenica. Nelle Ragazze/Allieve vince Nicole Bentivoglio del Club Scherma San Severo, che in una finale vibrante ha la meglio per 15-13 su Leonilda Buenza del Circolo Schermistico Dauno; terzo posto per un’altra atleta del Dauno, Veronica Gitto, e un’altra del Club Scherma San Severo, Gloria Perillo.
Finale targata Scherma Trani nei Ragazzi/Allievi con Matteo Vista che supera il compagno di club Edoardo Soldano per 15-8. Terzo gradino del podio per Simone Giarnera del Circolo Schermistico Dauno ed Angelo Chirumbolo del Circolo Scherma Lametino.
Altra finale tutta tranese nei Giovanissimi con Nicola Garofalo che regola con un perentorio 10-1 il compagno Antonio D’Amore, terzi classificati a pari merito i due atleti del Circolo Scherma Lametino Michele Sirianni e Ottavio Andrea Aloisio.
Derby in finale anche nelle Giovanissime ma in casa del Club Scherma San Severo con Gaia Tantimonaco che si impone 10-4 su Ilaria Salcone. Terzo posto per Anna Fiaschi del Circolo Scherma Lametino e per Giulia Cicconetti del Club Scherma Casalvecchio di Puglia.
Il Circolo Schermistico Dauno, club organizzatore, festeggia la vittoria nella Sciabola Bambine di Giulia Pertosa che in finale batte 10-7 Sabrina Marie Muciaccia della Scherma Trani; terze Fiamma Vittoria Mercuri del Circolo Scherma Lametino ed Emma Pia Stroppa del Club Scherma San Severo.
Infine c’è un successo anche per la Calabria grazie a Riccardo Sessa del Circolo Scherma Lametino che nella finale Maschietti prevale all’ultima stoccata su Mario Francesco Argenio del Circolo Schermistico Dauno; terzo gradino del podio per Antonio Nigro, anch’egli del Dauno, e Pietro Fanelli della Scherma Trani.
In totale 7 vittorie per la Virtus Scherma Salento, 2 per Club Scherma San Severo, Olympia Fencing Club e Scherma Trani, una a testa per Circolo Schermistico Dauno, Club Scherma Bari, Circolo Scherma Lametino, Schermistica Lucana Potenza e Scherma Isernia.
A margine delle gare valide per la qualificazione al GPG va segnalata la cospicua partecipazione alle prove pre-agonistiche (Esordienti e Prime Lame, riservate ai nati nel 2013 e 2014) e promozionali (nati dal 2015 al 2017) con la presenza di circa settanta schermidori in erba.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI DEL MONDO ASSOLUTI IL CAIRO 2022, NELLE CONVOCAZIONI PER LA SCIABOLA DEL C.T. NICOLA ZANOTTI I PUGLIESI LUIGI SAMELE E MARTINA CRISCIO (PIÙ MICHELA BATTISTON)

ROMA – Ufficializzate le convocazioni in vista dei Campionati del Mondo Assoluti di scherma che si terranno al Cairo, in Egitto, dal 15 al 23 luglio: nella sciabola maschile torna Luigi Samele, costretto a disertare all’ultimo momento la recente rassegna europea ad Antalya, mentre nella sciabola femminile il CT Nicola Zanotti riconferma la foggiana Martina Criscio e Michela Battiston (friulana di nascita ma che si allena presso il Circolo Schermistico Dauno), reduci dalla prestigiosa medaglia d’argento a squadre agli Europei assieme alle compagne Rossella Gregorio ed Eloisa Passaro.
Il calendario della rassegna iridata prevede che nei primi tre giorni di gare si disputeranno le fasi preliminari individuali per quegli atleti che non rientrano tra i “top 16” del ranking mondiale: Samele, numero 8 in classifica, entrerà dunque in tabellone direttamente dai trentaduesimi di finale lunedì 18 luglio, giorno in cui saranno assegnate le medaglie; Criscio e Battiston inizieranno invece il loro percorso un giorno prima, domenica 17 luglio, con la fase a gironi ed i turni preliminari del tabellone femminile: le medaglie si assegneranno mercoledì 20 luglio.
Per quanto concerne invece le prove a squadre, la sciabola maschile (compagni di squadra di Samele saranno Luca Curatoli, Michele Gallo e Pietro Torre) vivrà le fasi preliminari fino al tabellone degli otto sempre mercoledì 20 luglio mentre le finali sono in programma giovedì 21; le squadre di sciabola femminile sono invece attese in pedana venerdì 22 per i turni preliminari e sabato 23 luglio per le fasi finali.
Samele, in forza alle Fiamme Gialle, quattro volte campione italiano (l’ultima volta ai primi di giugno in occasione degli Assoluti di Courmayeur), alle Olimpiadi di Tokyo ha vinto l’argento sia nell’individuale che a squadre ma la sua prima medaglia olimpica è il bronzo conquistato a Londra 2012. Criscio (tesserata per le Fiamme Oro) e Battiston (per l’Aeronautica Militare) nell’estate scorsa a Tokyo sfiorarono il podio a squadre: nel palmares della foggiana anche una medaglia d’oro a squadre ai Mondiali di Lipsia nel 2017 e la vittoria agli Assoluti nel 2016.
Per l’Italia, che nell’ultimo Mondiale (Budapest 2019) colse otto medaglie, tanta voglia di prolungare nell’appuntamento più importante della stagione l’ottimo momento dimostrato ad Antalya.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI ITALIANI A SQUADRE, NELLA SCIABOLA TITOLO TRICOLORE PER EMANUELE NARDELLA (ESERCITO), ARGENTO PER MARTINA CRISCIO (FIAMME ORO), BRONZO PER MICHELA BATTISTON (AERONAUTICA MILITARE)

COURMAYEUR - Dopo la vittoria del titolo italiano di sciabola da parte di Luigi Samele il programma dei Campionati Italiani Assoluti 2022 si è chiuso con le prove a squadre di sciabola che hanno regalato altre soddisfazioni alla scherma pugliese.
Il titolo italiano di sciabola maschile è andato al Centro Sportivo Esercito con il sanseverese Emanuele Nardella che sale sul gradino più alto del podio assieme ai compagni di squadra Gabriele Foschini e Giovanni Repetti dopo aver battuto in finale i Carabinieri per 45-40. Nei turni precedenti la squadra dell’Esercito, che si è aggiudicata per la prima volta il titolo italiano di sciabola maschile, aveva regolato i lucchesi della Scherma Oreste Puliti nei quarti con un netto 45-21 poi aveva avuto la meglio sulle Fiamme Gialle in semifinale all’ultima stoccata. La squadra della Guardia di Finanza, in cui militano i due foggiani Luigi Samele e Francesco D’Armiento, ha rinunciato alla finalina di consolazione lasciando il terzo posto alle Fiamme Oro.
Nella Serie A1 di sciabola femminile la foggiana Martina Criscio delle Fiamme Oro deve accontentarsi del secondo posto assieme alle compagne Sofia Ciaraglia, Eloisa Passaro e Lucia Stefanello: la vittoria in finale è andata alle Fiamme Gialle col punteggio di 45-41. Il quartetto della Polizia di Stato aveva sconfitto nei turni precedenti il Champ Napoli per 45-21 e l’Aeronautica Militare per 45-42. Quest’ultima squadra, trascinata da una scatenata Michela Battiston, ha poi conquistato il terzo posto: nella finale di consolazione contro l’Esercito l’atleta friulana che si allena presso il Circolo Schermistico Dauno ha messo a segno un parziale di cinque stoccate a zero nella parte conclusiva dell’ultima frazione permettendo alle sue compagne Rebecca Gargano, Claudia Rotili e Alessia Di Carlo di risalire dal 40-44 al 45-44.
Molto compassato, come è nella sua indole, il neo campione italiano a squadre Emanuele Nardella, il più giovane del team ma già maturo ed equilibrato nelle dichiarazioni: “Per noi non è stato facile, abbiamo avvertito l’assenza del nostro compagno Dario Cavaliere ed abbiamo cercato di dare il massimo anche per lui. Ognuno di noi ha potuto contare non solo sulle proprie forze ma anche su quelle degli altri: è stata una vittoria di squadra”.

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI - SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE - Courmayeur, 5 giugno 2022
LINK RISULTATI COMPLETI: https://www.4fence.it/FIS/Risultati/2022-06-05-31_Courmayeur-Camp.Italiani_Squadre_Serie_A1/index.php?a=SC&s=M&c=&f=

Finale
Esercito b. Carabinieri 45-40

Finale 3/4 posto
Fiamme Oro b. Fiamme Gialle (ritiro)

Semifinali
Carabinieri b. Fiamme Oro 45-44
Esercito b. Fiamme Gialle 45-44

Quarti
Fiamme Oro b. Aeronautica Militare - ritiro
Carabinieri b. Club Scherma Roma 45-30
Esercito b. Scherma Oreste Puliti Lucca 45-21
Fiamme Gialle b. Virtus Scherma Bologna 45-26

Classifica (12): 1. Esercito, 2. Carabinieri, 3. Fiamme Oro, 4. Fiamme Gialle, 5. Virtus Scherma Bologna, 6. Club Scherma Roma, 7. Scherma Oreste Puliti Lucca, 8. Aeronautica Militare

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI - SCIABOLA FEMMINILE A SQUADRE - Courmayeur, 5 giugno 2022
LINK RISULTATI COMPLETI: https://www.4fence.it/FIS/Risultati/2022-06-05-31_Courmayeur-Camp.Italiani_Squadre_Serie_A1/index.php?a=SC&s=F&c=&f=

Finale
Fiamme Gialle b. Fiamme Oro 45-41

Finale 3/4 posto
Aeronautica Militare b. Esercito 45-44

Semifinali
Fiamme Oro b. Aeronautica Militare 45-42
Fiamme Gialle b. Esercito 45-41

Quarti
Fiamme Oro b. Champ Napoli 45-21
Aeronautica Militare b. Club Scherma Roma 45-35
Fiamme Gialle b. Frascati Scherma 45-43
Esercito b. SS Scherma Lazio Ariccia 45-22

Classifica (12): 1. Fiamme Gialle, 2. Fiamme Oro, 3. Aeronautica Militare, 4. Esercito, 5. Frascati Scherma, 6. Club Scherma Roma, 7. Champ Napoli, 8. SS Scherma Lazio Ariccia

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI ITALIANI MASTER A COURMAYEUR, I RISULTATI DEGLI ATLETI PUGLIESI: ARGENTO PER LO MUZIO E LATTANZIO,
BRONZO PER NICASTRO, ZURLO ED ANNICCHIARICO

COURMAYEUR - Ai Campionati Italiani Master di Courmayeur la scherma pugliese manca per poco l’acuto vincente ma ottiene comunque un buon numero di piazzamenti sul podio.
Sfiora il titolo italiano Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno nella sciabola femminile categoria 2: dopo aver sconfitto 10-2 Daniela Pascale (Petrarca Scherma) e 10-3 Monica Stocco delle Lame Gialloblu, in finale cede all’ultima stoccata nei confronti di Costanza Drigo delle Lame Tricolori.
Secondo posto nel fioretto femminile categoria 2 per Maria Grazia Lattanzio del Club Scherma Bari, che dopo aver sconfitto 10-5 Lavinia Martini (Circolo Ramon Fonst Torino) e 10-1 Doina Stefania Buca (Circolo della Spada Cervia) ha perso la finale con Elena Benucci del Circolo della Scherma Terni per 10-1.
Terzo posto nel fioretto femminile categoria 1 per Francesca Zurlo del Daunia Fencing Club, che ha battuto 10-3 Cecilia Pingelli (Giulio Verne Roma) ma in semifinale è stata superata col punteggio di 10-6 da Francesca Maria Facioni del Circolo della Scherma Terni.
Terzo posto nella sciabola maschile categoria 2 per Carlo Nicastro del Circolo Schermistico Dauno: il pluridecorato atleta foggiano sconfigge per 10-4 Marco Ettore Mazzoni (Piccolo Teatro Milano) e per 10-2 Maurizio Nani (Scherma Dolomiti) ma si arrende in semifinale a Stefano Lanciotti del Club Scherma Roma col punteggio di 10-6.
Roberta Annicchiarico, sciabolatrice foggiana tesserata per il Club Scherma Torino, ottiene un secondo posto a squadre ed un terzo nell’individuale categoria 0.
Nelle prove a squadre si ferma a un passo dal podio il Club Scherma Taranto nella spada maschile a squadre categoria A: chiude infatti al quarto posto il terzetto formato da Simone Falerno, William Venza e Michele Zonno.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


schermaCAMPIONATI ITALIANI UNIVERSITARI A CASSINO, VINCONO IL TRICOLORE GAIA CARELLA NELLA SCIABOLA E FRANCESCO PIO IANDOLO NEL FIORETTO

CASSINO - Grandi soddisfazioni per gli schermidori pugliesi impegnati a Cassino per i Campionati Italiani Universitari: la sciabolatrice Gaia Carella ed il fiorettista Francesco Pio Iandolo, in gara coi colori del Cus Foggia, salgono sul gradino più alto del podio mentre l’altro sciabolatore foggiano Arnaldo Piserchia conquista il terzo posto.
Gaia Carella ha sconfitto nell’ordine Gaia Di Chio (Cus Milano) per 15-5, Cecilia Mazzanti del Cus Bologna per 15-7 ed in finale la torinese Margherita Colonna per 15-8: un viatico promettente in vista della Coppa Italia Under 23, che vedrà la sciabolatrice del Circolo Schermistico Dauno in gara sabato sulle pedane di Gerenzano (VA).
Francesco Pio Iandolo, fresco di convocazione per i Campionati Europei di categoria in programma a Tallinn in Estonia, ha messo in riga Giuseppe Santagati del Cus Catania per 15-9, Francesco Salvo del Cus Pisa per 15-12, Leonardo Pieralisi del Cus Ancona per 15-10 ed in finale ha battuto col punteggio di 15-7 l’altro catanese Sebastiano Garro.
Da segnalare infine il terzo posto di Arnaldo Piserchia nella sciabola maschile: dopo aver superato nei quarti Carlo Maluta del Cus Padova per 15-7, è stato fermato in semifinale da Giosuè Testa del Cus Tor Vergata col punteggio di 15-8 nella gara poi vinta dal bolognese Stefano Spadari. Anche Piserchia, come Gaia Carella, sarà in gara sabato a Gerenzano per la Coppa Italia Under 23 con i colori del Circolo Schermistico Dauno.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)