Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 345 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

medaglieL’ottava giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani ha visto l’assegnazione degli ultimi due titoli individuali della rassegna continentale e l’Italia porta a casa un oro e due bronzi confermando la sua leadership nel medagliere.
Nel fioretto femminile Under 20 Serena Rossini porta il Tricolore a svettare sul podio con la vittoria per 15-11 in finale sulla russa Anna Udovichenko. Nel suo cammino la marchigiana delle Fiamme Gialle ha sconfitto 15-11 l’ucraina Alina Poloziuk, 15-4 la tedesca Pia Ueltgersforth, 13-8 l’ungherese Nora Hajas e, al termine di una equilibratissima semifinale decisa al minuto supplementare col punteggio di 12-11, la compagna di squadra Martina Favaretto. La quale, prima dello stop in semifinale nel derby con Serena Rossini, aveva messo in riga l’ucraina Kateryna Budenko per 15-8 e le francesi Eva Lacheray (15-9) e Aude De Brem (15-7). Al terzo posto, assieme alla mestrina, anche l’altra russa Adelina Bikbulatova. Esce negli ottavi Marta Ricci, che dopo aver battuto 15-7 Michaela Macko della Repubblica Ceca e la polacca Aleksandra Jeglinska cede il passo alla Bikbulatova per 15-9. Si ferma al primo turno invece Serena Puglia, superata dalla britannica Bronwen Granville col punteggio di 15-13.
Medaglia di bronzo nella spada maschile Giovani per Davide Di Veroli che aveva esordito in tabellone regolando 15-11 l’estone Jaron Kiiroja poi nel turno seguente si è imposto all’ultima stoccata sul russo Daniil Rudykh. Scrollatosi di dosso ogni timore, ha vinto per 14-9 il derby con l’altro azzurro De Mola, si è agevolmente sbarazzato per 15-3 del finlandese Akseli Heinamaa ma in una semifinale molto tattica (e caratterizzata dalle proteste dello staff azzurro per qualche decisione arbitrale contestata) è stato costretto a cedere il passo per 15-12 all’ungherese Mate Tamas Koch, poi vincitore della medaglia d’oro col 15-8 in finale sull’austriaco Alexander Biro. Sul terzo gradino del podio, affianco a Di Veroli, il sorprendente finlandese Topias Tauriainen. Escono negli ottavi Gianpaolo Buzzacchino e Daniel De Mola: il primo aveva superato l’estone Ilian Bobrov 15-9 e il polacco Wojciech Lubienecki 15-10 ma è stato fermato dallo svizzero Hadrien Favre per 15-13; De Mola, estromesso come detto nel derby con Di Veroli, nei turni precedenti aveva sconfitto l’olandese Ruben Derksen per 15-12 ed il polacco Wojciech Kolanczyk per 15-7. Il primo azzurro a uscire di scena è stato Giacomo Gazzaniga, che dopo aver sconfitto 15-6 il portoghese Miguel Frazao è stato eliminato dallo svedese Jonathan Svensson col punteggio di 15-12.
L’Italia allunga al comando del medagliere con otto ori, un argento e dieci bronzi.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - FIORETTO FEMMINILE - Foggia, 1 marzo 2019
Finale
Rossini (ITA) b. Udovichenko (Rus) 15-11

Semifinali
Rossini (ITA) b. Favaretto (ITA) 12-11
Udovichenko (Rus) b. Bikbulatova (Rus) 10-4

Quarti
Favaretto (ITA) b. De Brem (Fra) 15-7
Rossini (ITA) b. Hajas (Hun) 13-8
Bikbulatova (Rus) b. Sunduchkova (Rus) 15-11
Udovichenko (Rus) b. Saveanu (Rou) 15-7

Tabellone delle 16
Favaretto (ITA) b. Lacheray (Fra) 15-9
Rossini (ITA) b. Ueltgesforth (Ger) 15-4
Bikbulatova (Rus) b. Ricci (ITA) 15-9

Tabellone delle 32
Favaretto (ITA) b. Budenko (Ukr) 15-8
Rossini (ITA) b. Poloziuk (Ukr) 15-11
Ricci (ITA) b. Jeglinska (Pol) 15-7

Tabellone delle 64
Ricci (ITA) b. Macko (Cze) 15-7
Granville (Gbr) b. Puglia (ITA) 15-13

Fase a gironi
Martina Favaretto: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Serena Rossini: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Marta Ricci: 4 vittorie, 2 sconfitte
Serena Puglia: 3 vittorie, 2 sconfitte

Classifica (66): 1. Rossini (ITA), 2. Udovichenko (Rus), 3. Favaretto (ITA), 3. Bikbulatova (Rus), 5. Sunduchkova (Rus), 6. De Brem (Fra), 7. Saveanu (Rou), 8. Hajas (Hun); 14. Ricci; 34. Puglia (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SPADA MASCHILE - Foggia, 1 marzo 2019
Finale
Koch (Hun) b. Biro (Aut) 15-8

Semifinali
Biro (Aut) b. Tauriainen (Fin) 15-11
Koch (Hun) d. Di Veroli (ITA) 15-12

Quarti
Biro (Aut) b. Bende (Hun) 11-9
Tauriainen (Fin) b. Favre (Sui) 15-9
Di Veroli (ITA) b. Heinamaa (Fin) 15-3
Koch (Hun) b. Michalak (Pol) 15-5

Tabellone dei 16
Favre (Sui) b. Buzzacchino (ITA) 15-13
Di Veroli (ITA) b. De Mola (ITA) 14-9

Tabellone dei 32
Buzzacchino (ITA) b. Lubieniecki (Pol) 15-10
Di Veroli (ITA) b. Rudykh (Rus) 15-14
De Mola (ITA) b. Kolancyzk (Pol) 15-7
Svensson (Swe) b. Gazzaniga (ITA) 15-12

Tabellone dei 64
Buzzacchino (ITA) b. Bobrov (Est) 15-9
Di Veroli (ITA) b. Kiiroja (Est) 15-11
De Mola (ITA) b. Derksen (Ned) 15-12
Gazzaniga (ITA) b. Frazao (Por) 15-6

Fase a gironi
Davide Di Veroli: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Daniel De Mola: 5 vittorie, 1 sconfitta
Gianpaolo Buzzacchino: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Giacomo Gazzaniga: 4 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (100): 1. Koch (Hun), 2. Biro (Aut), 3. Di Veroli (ITA), 3. Tauriainen (Fin), 5. Favre (Sui), 6. Michalak (Pol), 7. Bende (Hun), 8. Heinamaa (Fin); 10. Buzzacchino (ITA), 12. De Mola (ITA), 21. Gazzaniga (ITA).

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaNella penultima giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani Foggia2019, con l’assegnazione dei primi tre titoli a squadre per la categoria Under 20, l’Italia fa il pieno di finali ma manca l’acuto e deve dunque accontentarsi, si fa per dire, di tre medaglie d’argento.
Nella spada femminile, con Federica Isola (vincitrice dell’oro nell’individuale), Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin e Gaia Traditi, le Azzurre esordiscono con un comodo 45-18 alla Serbia poi regolano l’Ungheria 45-38 ed in semifinale superano col punteggio di 45-37 la Romania. In finale però la Russia si impone 45-42 sulle Azzurre nonostante la generosa rimonta della Isola che ha provato a rimettere in piedi la sfida con un parziale di 9-2 alla vice campionessa europea Evgenya Zharkova nella sesta frazione di gara. Bronzo alla Francia, che nella finale per il terzo posto batte 45-34 la Romania.
In pedana nel fioretto maschile il neo campione europeo Tommaso Marini assieme ad Alessio Di Tommaso, Alessandro Stella e Pietro Velluti: gli Azzurri battono l’Austria per 45-27, il Belgio con un nettissimo 45-15 ed in semifinale hanno la meglio per 45-39 sulla Francia (poi vincitrice del bronzo sulla Polonia). Anche in questo caso però la finale arride alla Russia, che si impone col punteggio di 45-36.
Secondo posto anche nella sciabola femminile con Giulia Arpino, Chiara Pagano Fusco, Claudia Rotili e Benedetta Taricco che partono superando la Romania per 45-37, in una semifinale mozzafiato decisa all’ultima stoccata piegano la resistenza di un’indomita Ungheria (poi medaglia di bronzo) ma in finale cedono il passo alla Germania per 45-40: l’Italia è sempre in testa al medagliere con 8 ori, 4 argenti e 10 bronzi ma manca l’occasione di garantirsi la matematica certezza, con una giornata di anticipo, di chiudere in testa al medagliere dei Campionati Europei Cadetti e Giovani Foggia2019.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SPADA FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Foggia, 2 marzo 2019
Finale
Russia b. Italia 45-42

Finale 3°-4° posto
Francia b. Romania 45-34

Semifinali
ITALIA b. Romania 45-37
Russia b. Francia 45-38

Quarti
ITALIA b. Ungheria 45-38
Romania b. Belgio 45-37
Francia b. Ucraina 45-37
Russia b. Svizzera 45-32

Tabellone delle 16
ITALIA b. Serbia 45-18

Classifica (17): 1. Russia, 2. ITALIA, 3. Francia, 4. Romania, 5. Ungheria, 6. Ucraina, 7. Svizzera, 8. Belgio.

ITALIA: Federica Isola, Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin, Gaia Traditi.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - FIORETTO MASCHILE - PROVA A SQUADRE - Foggia, 2 marzo 2019
Finale
Russia b. ITALIA 45-36

Finale 3°-4° posto
Francia b. Polonia 45-36

Semifinali
Russia b. Polonia 45-21
ITALIA b. Francia 45-39

Quarti
Russia b. Germania 45-35
Polonia b. Gran Bretagna 45-28
ITALIA b. Belgio 45-15
Francia b. Olanda 45-26

Tabellone dei 16
ITALIA b. Austria 45-27

Classifica (16): 1. Russia, 2. ITALIA, 3. Francia, 4. Polonia, 5. Olanda, 6. Gran Bretagna, 7. Germania, 8. Belgio.

ITALIA: Alessio Di Tommaso, Tommaso Marini, Alessandro Stella, Pietro Velluti.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SCIABOLA FEMMINILE - PROVA A SQUADRE - Foggia, 2 marzo 2019
Finale
Germania b. ITALIA 45-40

Finale 3°-4° posto
Ungheria b. Turchia 45-37

Semifinali
Germania b. Turchia 45-44
ITALIA b. Ungheria 45-44

Quarti
Turchia b. Russia 45-44
Germania b. Bulgaria 45-42
Ungheria b. Francia 45-38
ITALIA b. Romania 45-37

Classifica (13): 1. Germania, 2. ITALIA, 3. Ungheria, 4. Turchia, 5. Russia, 6. Francia, 7. Romania, 8. Bulgaria.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaLa settima giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani, in corso di svolgimento a Foggia, si tinge d’oro per gli Azzurri con le vittorie della spadista Federica Isola e dello sciabolatore Matteo Neri.
Federica Isola vince il titolo europeo nella spada femminile Under 20 battendo in finale la russa Evgeniya Zharkova col punteggio di 15-10. L’atleta vercellese aveva esordito in tabellone con un perentorio 15-5 alla spagnola Laura Aznar e successivamente ha avuto la meglio all’ultima stoccata sull’ucraina Darja Varfolomyeyeva. Rimasta l’unica azzurra in gara, negli ottavi ha regolato la polacca Alicja Klasik 15-8 poi si è guadagnata il podio superando la ceca Veronika Bieleszova 15-7 mentre in semifinale ha battuto col medesimo punteggio la russa Manana Saumova. Poca fortuna, come detto, per le altre azzurre: Beatrice Cagnin esce al primo turno, sconfitta 12-11 dall’estone Karoliina Loit mentre Gaia Traditi ed Alessandra Bozza, rispettivamente prima e seconda dopo la fase a gironi, seppur entrate in tabellone direttamente all’altezza dei sedicesimi di finale sono uscite per mano della svedese Elvira Martinsson (medaglia di bronzo a pari merito con la Saumova), impostasi 15-9, e dell’ucraina Kateryna Chorniy, vincitrice per 15-7.
Matteo Neri è campione europeo di sciabola per la categoria Giovani: nel suo cammino ha messo in fila il georgiano Nikoloz Tcheishvili per 15-5, il romeno George Dragomir per 15-8, il belga Arne De Ridder ancora per 15-8, il georgiano Nika Shengelia per 15-7 ed in finale il russo Vladislav Podznyakov col medesimo punteggio. Si ferma ai piedi del podio Lorenzo Roma, che infligge il risultato di 15-10 al russo Magamed Khalimbekov e allo spagnolo Diego Santamaria ma nei quarti soccombe per 15-13 nei confronti di Shengelia, poi medaglia di bronzo assieme al bulgaro Galin Genov. Esce negli ottavi Michele Gallo, che dopo aver sconfitto 15-12 lo spagnolo Gerardo Lillo viene superato dal belga De Ridder per 15-7. Giacomo Mignuzzi, impostosi nel primo turno all’ultima stoccata sul tedesco Louis Haag, si ferma subito dopo per mano del georgiano Vaja Retchia che vince 15-11.
L’Italia allunga al comando del medagliere con sette ori, un argento ed otto bronzi.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SPADA FEMMINILE - Foggia, 28 febbraio 2019
Finale
Isola (ITA) b. Zharkova (Rus) 15-10

Semifinali
Zharkova (Rus) b. Martensson (Swe) 15-12
Isola (ITA) b. Saumova (Rus) 15-7

Quarti
Martensson (Swe) b. Sheffield (Gbr) 15-13
Zharkova (Rus) b. Soldatova (Rus) 15-9
Isola (ITA) b. Bieleszova (Cze) 15-7
Saumova (Rus) b. Buki (Hun) 15-6

Tabellone delle 16
Isola (ITA) vs. Klasik (Pol) 15-8

Tabellone delle 32
Martensson (Swe) b. Traditi (ITA) 15-9
Isola (ITA) vs. Varfolomyeyeva (Ukr) 15-14
Chorniy (Ukr) b. Bozza (ITA) 15-7

Tabellone delle 64
Loit (Est) b. Cagnin (ITA) 12-11
Isola (ITA) b. Aznar (Esp) 15-5

Fase a gironi
Federica Isola: 5 vittorie, 1 sconfitta
Gaia Traditi: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Alessandra Bozza: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Beatrice Cagnin: 5 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (79): 1. Isola (ITA), 2. Zharkova (Rus), 3. Martensson (Swe), 3. Saumova (Rus), 5. Soldatova (Rus), 6. Buki (Hun), 7. Bieleszova (Cze), 8. Sheffield (Gbr); 17. Traditi (ITA); 18. Bozza (ITA); 33. Cagnin (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SCIABOLA MASCHILE - Foggia, 28 febbraio 2019
Finale
Neri (ITA) b. Podznyakov (Rus) 15-7

Semifinali
Neri (ITA) b. Shengelja (Geo) 15-7
Podznyakov (Rus) b. Genov (Bul) 15-13

Quarti
Neri (ITA) b. De Ridder (Bel) 15-8
Shengelia (Geo) b. Roma (ITA) 15-13
Genov (Bul) b. Rabb (Hun) 15-14
Podznyakov (Rus) b. Pianfetti (Fra) 15-6

Tabellone dei 16
Neri (ITA) b. Dragomir (Rou) 15-8
De Ridder (Bel) b. Gallo (ITA) 15-7
Roma (ITA) b. Santamaria (Esp) 15-10

Tabellone dei 32
Neri (ITA) b. Tcheishvili (Geo) 15-5
Gallo (ITA) b. Lillo (Esp) 15-12
Roma (ITA) b. Khalimbekov (Rus) 15-10
Retchia (Geo) b. Mignuzzi (ITA) 15-11

Tabellone dei 64
Mignuzzi (ITA) b. Haag (Ger) 15-14

Fase a gironi
Matteo Neri: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Lorenzo Roma: 5 vittorie, 1 sconfitta
Giacomo Mignuzzi: 4 vittorie, 2 sconfitte
Michele Gallo: 5 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (69): 1. Neri (ITA), 2. Podznyakov (Rus), 3. Shengelia (Geo), 3. Genov (Bul), 5. Roma (ITA), 6. De Ridder (Bel), 7. Rabb (Hun), 8. Pianfetti (Fra); 14. Gallo (ITA); 23. Mignuzzi (ITA).

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

foggiaazioneIl Foggia oggi ha un solo obiettivo, vincere 
La prima azione pericolosa è degli ospiti all'11esimo. Il Foggia sbaglia l'uscita, Maniero da solo con Leali, anzichè tirare serve Mungo che clamorosamente manda il pallone oltre la traversa.
Al 14esimo, sempre Mungo da buona posizione manda fuori.
Al 21esimo, il Foggia passa. Punizione esterne, batte Kragl, la palla carambola sul piede di Dermaku che infila la sua porta.
Brutta partita.
Il primo tempo finisce letteralmente qui.
Ripresa.
Al 62esimo, Baez mette in area, tiro al volo di Garritano che termina sul fondo.
Al 71esimo, Sciaudone dal limite, Martinelli respinge con il corpo.
Il Foggia, non passa più la propria metà campo ed il Cosenza non effettua nessun tiro in porta.
Partita a dir poco brutta.
Possiamo dire che la gara finisce qui.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaDopo la conclusione delle prove Cadetti si accendono i riflettori sulla categoria Giovani ma l’Italia è sempre sul gradino più alto del podio. A far risuonare le note dell’Inno di Mameli è stavolta il fiorettista Tommaso Marini, che ha dominato gli avversari sin dai primi assalti: dopo un comodo 15-4 al debutto col rumeno Alexandru Pirva, la sua marcia prosegue con passo spedito in virtù del 15-7 inflitto all’ucraino Daniil Tkach, del 15-6 al polacco Piotr Borowiek, del 15-4 rifilato all’altro polacco Jan Jurkiewicz, del 15-7 al russo Vladislav Mylinkov in semifinale e del 15-8 con cui si è aggiudicato l’oro battendo un altro russo, Anton Borodachev. Sul terzo gradino del podio, assieme a Mylnikov, sale anche il francese Armand Spichiger, giustiziere negli ottavi di Pietro Velluti col punteggio di 15-9. Nei turni precedenti il mestrino aveva sconfitto 15-4 l’israeliano Raz Goren e 15-2 il britannico Connor Head. Sempre all’altezza degli ottavi di finale si è interrotto il cammino di Alessio Di Tommaso, vincitore sul ceco Simon Chren per 15-2 e sul britannico William Lonsdale per 15-6 ma stoppato dall’olandese Daniel Giacon col punteggio di 15-8. Ad uscire di scena al primo turno è stato invece Alessandro Stella, sconfitto 15-6 dal polacco Maciej Bem.
Deve invece accontentarsi della medaglia di bronzo Giulia Arpino che nella sciabola femminile si è arresa in semifinale alla prepotente rimonta dell’ungherese Liza Pusztai, impostasi 15-13. La sciabolatrice del Club Scherma Roma, esentata dal primo turno della diretta, aveva in precedenza messo in fila la georgiana Lika Jijieishvili per 15-7, la tedesca Julika Funke per 15-6 e la russa Anastasiya Shorokhova all’ultima stoccata. Si ferma nei quarti Benedetta Taricco, che dopo aver sconfitto l’ucraina Margarita Smirnova per 15-8, la tedesca Larissa Eifler per 15-9 e la francese Pauline Conscience per 15-11 capitola di fronte alla britannica Caitlin Maxwell (15-11). Esce invece negli ottavi Claudia Rotili, che batte 15-10 la romena Maria Matei e 15-13 l’ungherese Dorottya Berczy ma contro la russa Alina Mikhailova alza bandiera bianca sul punteggio di 15-11. Stop al secondo turno per Chiara Pagano Fusco, che sconfigge la bulgara Teodora Vutova per 15-11 ma nell’assalto successivo cede il passo alla transalpina Conscience per 15-5. L’oro va alla magiara Pusztai, che batte in finale Mikhailova per 15-13.
Italia sempre in testa al medagliere con cinque ori, un argento ed otto bronzi.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - FIORETTO MASCHILE - Foggia, 27 febbraio 2019
Finale
Marini (ITA) b. Borodachev (Rus) 15-8

Semifinali
Borodachev (Rus) b. Spichiger (Fra) 15-8
Marini (TA) b. Mylnikov (Rus) 15-7

Quarti
Borodachev (Rus) b. Bibard (Fra) 15-8
Spichiger (Fra) b. Giacon (Ned) 15-9
Mylnikov (Rus) b. Klein (Ger) 15-12
Marini (ITA) b. Jurkiewicz (Pol) 15-4

Tabellone dei 16
Spichiger (Fra) b. Velluti (ITA) 15-9
Giacon (NED) b. Di Tommaso (ITA) 15-8
Marini (ITA) b. Borowiek (Pol) 15-6

Tabellone dei 32
Velluti (ITA) b. Head (Gbr) 15-2
Di Tommaso (ITA) b. Lonsdale (Gbr) 15-6
Marini (ITA) b. Tkach (Ukr) 15-7

Tabellone dei 64
Bem (Pol) b. Stella (ITA) 15-6
Velluti (ITA) b. Goren (Isr) 15-4
Di Tommaso (ITA) b. Chren (Cze) 15-2
Marini (ITA) b. Pirva (Rou) 15-4

Fase a gironi
Tommaso Marini: 5 vittorie, 1 sconfitta
Alessandro Stella: 3 vittorie, 3 sconfitte
Pietro Velluti: 3 vittorie, 3 sconfitte
Alessio Di Tommaso: 4 vittorie, 1 sconfitta
Classifica (81): 1. Marini (ITA), 2. Borodachev (Rus), 3. Mylnikov (Rus), 3. Spichiger (Fra), 5. Klein (Ger), 6. Giacon (Ned), 7. Bibard (Fra), 8. Jurkiewicz (Pol); 10. Di Tommaso (ITA); 15. Velluti (ITA); 43. Stella (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SCIABOLA FEMMINILE - Foggia, 27 febbraio 2019
Finale
Pusztai (Hun) b. Mikhailova (Rus) 15-13

Semifinali
Mikhailova (Rus) b. Maxwell (Gbr) 15-8
Pusztai (Hun) b. Arpino (ITA) 15-13

Quarti
Maxwell (Gbr) b. Taricco (ITA) 15-11
Mikhailova (Rus) b. Koroleva (Rus) 15-10
Pusztai (Hun) vs. Poupinet (Fra) 15-6
Arpino (ITA) b. Shorokhova (Rus) 15-14

Tabellone delle 16
Taricco (ITA) b. Conscience (Fra) 15-11
Mikhailova (Rus) b. Rotili (ITA) 15-11
Arpino (ITA) b. Funke (Ger) 15-6

Tabellone delle 32
Taricco (ITA) b. Eifler (Ger) 15-9
Conscience (Fra) b. Pagano Fusco (ITA) 15-5
Rotili (ITA) b. Berczy (Hun) 15-13
Arpino (ITA) b. Jijieishvili (Geo) 15-7

Tabellone delle 64
Taricco (ITA) b. Smirnova (Ukr) 15-8
Pagano Fusco (ITA) b. Vutova (Bul) 15-11
Rotili (ITA) b. Matei (Rou) 15-10

Fase a gironi
Claudia Rotili: 4 vittorie, 2 sconfitte
Chiara Pagano Fusco: 3 vittorie, 2 sconfitte
Benedetta Taricco: 3 vittorie, 2 sconfitte
Giulia Arpino: 4 vittorie, 1 sconfitta
Classifica (81): 1. Pusztai (Hun), 2. Mikhailova (Rus), 3. Arpino (ITA), 3. Maxwell (Gbr), 5. Shorokova (Rus), 6. Koroleva (Rus), 7. Taricco (ITA), 8. Poupinet (Fra); 16. Rotili (ITA); 26. Pagano Fusco (ITA).

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)