Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 155 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

scherma
CAMPIONATI EUROPEI UNDER 23 ANTALYA 2024, IL PUGLIESE MARCO MASTRULLO ORO NELLA SCIABOLA A SQUADRE NELLA GIORNATA PERFETTA PER LA SCHERMA ITALIANA

ANTALYA – La scherma italiana festeggia nel migliore dei modi il suo 115° compleanno con un tris di medaglie d’oro nelle prove a squadre ai Campionati Europei Under 23 in corso di svolgimento ad Antalya: protagonisti dell’exploit i team di fioretto femminile, fioretto maschile e sciabola maschile che per tre volte fanno risuonare l’Inno di Mameli in terra turca e garantiscono all’Italia – che conta attualmente cinque medaglie d’oro, una d’argento e sei di bronzo – il primo posto nel medagliere con una giornata d’anticipo.
Tra gli artefici di questa giornata trionfale c’è anche il pugliese Marco Mastrullo, salito sul gradino più alto del podio assieme ai compagni di squadra Lorenzo Ottaviani, Mattia Rea e Lupo Veccia Scavalli: nella prova di sciabola maschile gli Azzurri hanno regolato la Georgia per 45-40 nei quarti, l’Ungheria per 45-39 in semifinale e la Romania, testa di serie numero 1, col punteggio di 45-42 in finale. Medaglia di bronzo per l’Ungheria che ha regolato la Francia per 45-33 nella finale per il terzo posto.
Lo sciabolatore foggiano delle Fiamme Gialle è stato determinante soprattutto nella semifinale con i magiari dove ha ribaltato l’andamento del match col parziale di 9-4 inflitto a Bertalan Toth che ha portato il punteggio da 26-30 a 35-34, dando all’Italia quel vantaggio decisivo che è stato poi incrementato nei due assalti finali. Positivo anche l’apporto di Mastrullo nella finale con la Romania con un saldo attivo di tre stoccate.
Una giornata memorabile proprio in occasione dell’anniversario della nascita della Federazione Italiana Scherma, istituita il 3 giugno 1909.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

scherma
CAMPIONATI ITALIANI MASTER A VERONA, UN ORO (ZURLO), UN ARGENTO (LO MUZIO) E DUE MEDAGLIE DI BRONZO PER LA PUGLIA

VERONA - Una medaglia d’oro, una d’argento e due di bronzo: questo è il lusinghiero bilancio per la scherma pugliese ai Campionati Italiani Master di Verona.
Sul gradino più alto del podio sale Francesca Zurlo dell’Olympia Fencing Club che nel fioretto femminile M2 supera con un rotondo 10-0 Elena Boschi (Pisa Scherma) negli ottavi, Katiuscia Lupinetti del Club Scherma Pescara nei quarti per 10-5, Ester Zanco (Comini Padova) col medesimo punteggio in semifinale e poi nell’assalto con la medaglia d’oro in palio batte per 8-5 la compagna di Nazionale Elena Benucci del Circolo della Scherma Terni.
Argento nella sciabola femminile M2 per Gabriella Lo Muzio del Circolo Schermistico Dauno, che nei quarti regola 10-1 Daniela Pascale (Petrarca Scherma), in semifinale si impone 10-3 su Valeria Trapanese del Club Scherma Roma ma perde 10-6 la finale con Costanza Drigo del Comando Aeronautica Militare.
Bronzo per Laura Lotti delle Lame Azzurre Brindisi nel fioretto femminile M1: successo per 10-2 nei quarti su Silvia Sopetto (Comini Padova), stop in semifinale per 10-6 contro Paola Quadri (Sebino Scherma) che ha poi vinto il titolo.
Nelle gare a squadre medaglia di bronzo per il Circolo Schermistico Dauno nella sciabola maschile con il terzetto formato da Carlo Nicastro, Guido Fiore e Luigi Ciuffreda: 5-3 all’Accademia Scherma Milano nei quarti, sconfitta per 5-1 in semifinale col Club Scherma Roma, vittoria all’ultima stoccata nella finale per il terzo posto contro la seconda squadra del team capitolino.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI DEL MONDO CADETTI E GIOVANI RIYADH 2024,DUE CONVOCATI PUGLIESI NELLA SCIABOLA UNDER 20:UNA CONFERMA PER GAIA CARAFA E DAVIDE CICCHETTI

ROMA - Sono state diramate le convocazioni in vista del Campionato del Mondo Giovani e Cadetti, in programma a Riyadh in Arabia Saudita dal 12 al 20 aprile, che ricalcano in linea di massima quelle per il Campionato Europeo di categoria disputato a Napoli a fine febbraio e che ha visto l’Italia imporsi tanto nel medagliere Under 17 quanto nell’Under 20.
Ritroviamo dunque, nei panni di riserve nella sciabola Giovani, Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno e Gaia Carafa, da poco entrata a far parte del Centro Sportivo Carabinieri.
Le prove individuali di sciabola Giovani si terranno, sia per il tabellone maschile che per quello femminile, giovedì 18 aprile; le due prove a squadre invece sono previste per la giornata conclusiva della kermesse iridata, sabato 20 aprile.
In Arabia Saudita saranno complessivamente in palio 18 titoli mondiali, di cui 12 fra individuali e a squadre per i Giovani e 6 (solo individuali) fra i Cadetti. Un anno fa, nell’ultima edizione iridata giovanile svoltasi in Bulgaria a Plovdiv, l’Italia conquistò sette medaglie (un oro, quattro argenti e due bronzi).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

scherma
CAMPIONATI NAZIONALI GOLD ASSOLUTI, MEDAGLIA D’ARGENTO A TERNI NELLA SCIABOLA PER EMANUELE NARDELLA DEL C.S. ESERCITO

TERNI – Lo sciabolatore pugliese Emanuele Nardella, in forza al Centro Sportivo Esercito, ha vinto la medaglia d’argento a Terni nella sciabola maschile in occasione dei Campionati Nazionali Gold Assoluti.
Fatale per l’atleta sanseverese l’ultima stoccata nella finale con Lapo Jacopo Pucci del Piccolo Teatro Milano. Nei turni precedenti Nardella aveva sconfitto 15-14 Gaspar Latham Umana della Scherma Ariccia, Alessandro Perugini (Frascati Scherma) per 15-10, l’altro frascatano Matteo Ottaviani per 15-4, Roberto Zini (Petrarca Scherma) per 15-9 e Mattia Siano (Milleculure Napoli) per 15-14.
Medaglia di bronzo, oltre che per Siano, anche a Cosimo Bertini della Fides Livorno. Posto tra i migliori otto nell’ordine anche per Stefano Scepi (Scherma Ariccia), Roberto Zini (Petrarca Scherma), Filippo Simionato (Officina della Scherma Venezia) ed il foggiano Riccardo Maestri del Circolo Schermistico Dauno.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaIL TEAM DI SCIABOLA MASCHILE COL PUGLIESE GIGI SAMELE SI QUALIFICA PER I GIOCHI OLIMPICI DI PARIGI 2024: A BUDAPEST È SUFFICIENTE L’OTTAVO POSTO

BUDAPEST – Mancava solo il team di sciabola maschile per completare l’en plein ed il cerchio si è chiuso a Budapest nella tappa di Coppa del Mondo che conclude il percorso di qualifica olimpica: ai Giochi di Parigi della prossima estate l’Italia sarà presente al gran completo in tutte e sei le specialità, con il numero massimo possibile di tre atleti nelle prove individuali più un quarto per le competizioni a squadre.
L’ufficialità per il quartetto degli sciabolatori del CT Nicola Zanotti è giunta con l’ottavo posto di oggi nella gara a squadre di Budapest ma in realtà il verdetto è giunto ancor prima della fine della gara.
L’equipe composta da Luigi Samele, Luca Curatoli, Michele Gallo e Pietro Torre ha vinto per 45-33 il match degli ottavi di finale contro la Cina, poi dopo lo stop nei quarti con gli Stati Uniti, impostisi per 45-39, c’è stato da attendere il responso del turno seguente. La certezza è arrivata con la sconfitta in semifinale della Germania, diretta concorrente degli Azzurri, contro la Corea. A quel punto sono divenute ininfluenti le successive sconfitte dell’Italia nel tabellone di consolazione contro Iran (45-31) e Romania (45-35).
Una grande gioia che ha liberato le lacrime di commozione di tutti, a partire dal capitano e veterano Gigi Samele che ai Giochi Olimpici ha già conquistato tre medaglie.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)