Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 304 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigili urbani
Ancora un nuovo episodio di bullismo a Foggia. Dopo i precedenti episodi avvenuti nell’oratorio di San Michele e a Pantanella, si è verificato un altro episodio.
Questa volta è accaduto a Parco San Felice, dove un gruppo di ragazzini, tutti minorenni tra i 12 ed i 15 anni, avrebbero accerchiato e picchiato un 14enne. Il giovane ha denunciato il tutto ad una pattuglia della polizia impegnata in un servizio di controllo.
Il 14enne aveva la maglietta strappata e un orecchio dolorante per le percosse subite.
Il ragazzino sarebbe stato accerchiato dai bulli, che lo avrebbero insultandolo, strattonandolo e schiaffeggiandolo senza motivo.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigili urbani palettaOltre al danno anche la beffa. Dopo che la notte scorsa è stata data alle fiamme l'auto del consigliere comunale Giuseppe Fatigato M5S, in via D'Amelio, nessuno è andato a ripulire la zona. I pezzi della sua Yaris bruciata, sono ancora lì. Marciapiede ed asfalto sono ancora segnati e sporchi di bruciato.
Il consigliere pentastellato ha sollecitato la polizia locale affinchè, a sua volta, facesse intervenire l’Amiu ma, ancora nulla.
E questa mattina quindi, l’esponente cinquestelle ha deciso di far da sé chiamando un’impresa di pulizia privata. “Mi sembra assurdo che dopo quattro giorno debba ancora vedere tutto quello che è successo, non ce la faccio più, tra l’altro ci sono pezzi di vetri e plastica ovunque, qualcuno potrebbe farsi male!”

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118
Ancora un brutto episodio di cronaca. A Lucera, un 20enne è stato ferito alle gambe con alcuni colpi di pistola.
Da una prima ricostruzione dei fatti, l'episodio avvenuto tra sabato e domenica, il 20enne si sarebbe presentato al pronto soccorso, intorno alle 01:30, per farsi curare delle ferite.
Immediatamente il personale medico ha allertato i carabinieri. Le condizioni del giovane non sarebbero gravi.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

carabinieri
Alcuni colpi di pistola sono stati sparati contro la saracinesca di un salone da parrucchiere, a Foggia, in via Pietro Nenni.
Ignoti hanno esploso, forse durante la notte alcuni colpi di pistola alla saracinesca dell'attività.
L'episodio è stato dal titolare al momento dell'apertura.
Sono in corso le indagini dei carabinieri, i quali stanno visionando se in zona vi fossero o meno delle videocamere di sicurezza. 
I militari, hanno trovato alcuni bossoli sul marciapiede.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

arresto carabinieriI carabinieri di San Marco in Lamis, hanno arrestato un 23enne già noto alle forze dell’ordine, con l'accusa di tentata rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di armi bianche.
Il 23enne aveva fatto irruzione in una tabaccheria del centro storico sammarchese, agitando un grosso machete, con il quale ha minacciato il titolare, per farsi consegnare il denaro presente nella cassa. Il proprietario non si lasciava intimorire e reagiva, mettendo in fuga il malvivente. 
Allertati i militari, i quali arrivavano sul posto e visionavano le immagini delle videocamere di sicurezza dell’attività commerciale, riconoscevano immediatamente l’autore.
In breve tempo due pattuglie raggiungevano l’abitazione dell’arrestato, nel quale il 23enne si era barricato, minacciando tra l’altro anche di far esplodere l’intera palazzina con una bombola di gas.
L’intera area della zona dell’abitazione del 23enne veniva messa in sicurezza, facendo evacuare le abitazioni vicine, in attesa dell’arrivo del negoziatore dei  carabinieri di Foggia.
Dopo una breve ma intensa negoziazione, i militari riuscivano ad un certo punto a convincere il 23enne ad arrendersi, poichè se avesse messo in atto il suo piano, ci sarebbero stati grossi danni, dato che l’abitazione del giovane si trova proprio in pieno centro storico.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)